Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
QUALSIVOGLIA.
Apri Voce completa

pag.8


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
QUALSIVOGLIA.
Definiz: Qualunque. Lat. quicumque. Gr. ὅστις.
Esempio: Stor. Eur. 5. 103. La vera, e sola difesa non sono i legni, o le pietre con tutte l'altre cose insensate, ma lo animo valoroso, e la invitta virtù dell'uomo, che molto più faccia stima d'una minima particella di onore, che di qualsivoglia cosa del mondo.
Esempio: Fir. disc. an. 23. Avere appresso di se uomini valenti, e virtuosi, e in qualsivoglia esercizio eccellenti.
Esempio: Red. Ins. 75. In un momento rampicarsi sopra qualsivoglia più alto muro.