Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 5° Ed. .
INFANTE.
Apri Voce completa

pag.662


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
INFANTE.
Definiz: Add. Che non parla, Che non ha incominciato a parlare, e dicesi dei piccoli bambini.
Dal lat. infans. –
Esempio: Orl. fur. 22, 83: Alla giostra ne venia.... Sì animoso, Che quei tre cavallier che vedea inanti Manco temea che pargoletti infanti.
Esempio: Car. Eneid. 6, 631: Sentono al primo entrar voci e vagiti Di pargoletti infanti, che dal latte E da le culle acerbamente svelti Vider ne' primi dì l'ultima sera.
Esempio: Buonarr. Fier. 4, 5, 3: Un certo Ambrogio al maggior nato.... pose nome Amore, imaginando Rendersel più disposto e più fervente Nell'ossequio paterno, Che 'l più dolce figliuol pargolo infante Non si conobbe mai.
Esempio: Baldin. Vocab. Dis. 163, 1: L'infanzia.... è lo spazio della nascita del fantolino, fino a ch'ei non comincia a parlare, onde è detto con voce latina infante, cioè non parlante.
Esempio: Leopard. Poes. 155: E tu comincia a salutar col riso Gl'ispidi genitori, o prole infante, Eletta agli aurei dì.
Definiz: § I. Per similit., trovasi a significare Che non parla facondamente, Che non è facondo. –
Esempio: Cocch. Asclep. 40: Fu già saviamente osservato da Platone, che l'eloquenza è necessaria ai medici della nobiltà..., e che gl'idioti possono esser curati anco dai medici infanti.
Definiz: § II. Trovasi, poeticam., per Che non ha il discorso, il discernimento, e simili. –
Esempio: Leopard. Paralip. 8, 12: Perch'un rozzo del tutto e quasi infante La morte a concepir non è bastante.
Definiz: § III. Figuratam. e poeticam., conforme a proprietà latina, vale Cominciato, Originato, da poco tempo, Recente. –
Esempio: Tass. Amint. 1, 1: La gente prima, che già visse Nel mondo ancora semplice ed infante, Stimò dolce bevanda e dolce cibo L'acqua e le ghiande.
Esempio: Filic. Poes. tosc. 462: E nell'aurata porta Ond'esce il giorno infante, A rimembrar si porta Quella che s'apre al Vatican davante.
Esempio: Marchett. Lucrez. 324: Onde chi finge Che nel primo natal del mondo infante.... Così fatti animai nascer potessero,... Chi ciò, dico, appoggiato a questo solo Nome di novità vano e fallace, Finge ec.
Definiz: § IV. E per Infantile, Puerile. –
Esempio: Parin. Poes. 275: Codeste forme infanti Erano ancor, quando vaghezza il prese De' nostri canti.
Esempio: Leopard. Poes. 152: Vecchiezza e morte, Ch'han principio d'allor che il labbro infante Preme il tenero sen che vita instilla.