Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 5° Ed. .
IUGERO.
Apri Voce completa

pag.1294


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
IUGERO.
Definiz: Sost. masc. Misura di terreno presso i Romani, di duecentoquaranta piedi in lunghezza, e duecentoventi in larghezza.
Dal lat. iugerum. –
Esempio: Cresc. Agric. volg. 118: A uno iugero, o vero bubulca, basta una corba di grano, cioè di seme.
Esempio: Machiav. Disc. 205: E Tito Livio dice, come, preso Veio, e' vi mandarono una colonia, e distribuirono a ciascuno tre iugeri e sette once di terra.
Esempio: Domen. Plin. 559: Iugero si chiamava quanto terreno un paio di buoi poteva arare in un giorno. E atto, quello dove si mettevano i buoi, quando s'ara, in uno impeto giusto. Questo era cento venti piedi, e raddoppiati in lunghezza faceva un iugero.
Esempio: Dant. E. Scienz. matem. 11: L'atto quadrato, che è per ogni verso piedi 120: il iugero, che è per un verso piedi 120 e per l'altro piedi 240, che viene a essere due atti quadrati giunti insieme, dalla cui voce è detto iugero.
Esempio: Adim. A. Pind. 256: Qui la quantità del terreno e non la qualità del solco s'intenda, e che l'una si pigli per il iugero, che era un campo in lunghezza di 240, ed in larghezza di 120, piedi.
Esempio: Marchett. Lucrez. 188: Sia quantunque immane Tizio, e non pur con le distese membra Occupi nove iugeri; ma tutto Il grand'orbe terreno, ec.
Esempio: Aver. G. Lez. tosc. 3, 49: Quinto Fulvio avea un barco di quaranta iugeri, ove teneva racchiuse, oltre alle lepri, a' capriuoli, a' cervi, anche le pecore salvatiche.
Esempio: Maff. Veron. illustr. 1, 25: Enea e i Troiani in un colle ottenuto dagli Aborigini si allogarono, per quaranta stadj di terreno all'intorno: fu un tratto di settecento iugeri, cioè campi, per autorità di Catone citato da Servio.
Esempio: Paolett. Oper. agr. 2, 29: Dello stesso sentimento fu Columella, e merita di esser letto il cap. III del lib. 3..., ove questo autore prende a fare un minuto racconto ed un calcolo esatto del prodotto di sette iugeri di vigne.
Esempio: Mont. Iliad. 21, 530: Ei cadde, e steso Ingombrò sette iugeri.