Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
IMPENNATO
Apri Voce completa

pag.738


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
IMPENNATO.
Definiz: Add. da Impennare, Che ha penne. Lat. pennatus. Gr. πτερωτός .
Esempio: Esp. Vang. Colui, che addomanda la mondizia dell'anima, senza dubbio gli sarà data, per la quale si può vedere Iddio Padre onnipotente, e diventare un animale impennato, e vivo, sicchè possa contemplar le cose divine.
Esempio: Vit. SS. Pad. Pareva, ch'avesse gran freddo, e dispogliami uno vestimento impennato, che io avea, e diedigliele (quì forse pellicciato)
Esempio: Fir. As. 185. Poco fa vinceva egli la celerità dell'impennato cavallo di Pegaso.
Definiz: §. Per Ornato di penne, cioè pennacchi.
Esempio: Galat. 79. Perciocchè questi così fregiati, e così impennati, e armati non istanno bene in quella veneranda città, pacifica, e moderata.