Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 5° Ed. .
MORTISSIMO
Apri Voce completa

pag.568


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 5 ° Ed.
MORTISSIMO.
Definiz: Superlat. di Morto, usato solo nella maniera familiare Morto mortissimo. −
Esempio: Fag. Rim. 5, 306: Io son morto mortissimo.
Esempio: Nell. Iac. Serv. 1, 14: Di lui volete saper nuove? Ve le darò io. Egli è morto mortissimo.