Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
GRADAGGIO
Apri Voce completa

pag.789


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
GRADAGGIO.
Definiz: V. A. Cosa, che aggrada. Lat. gratum, iucundum, pergratum.
Esempio: Rim. Ant. Dant. Maian. Che mai non fu, ne sia alcun gradaggio Più m'aggradasse, che di voi servire.
Esempio: E Rim. Ant. Dan. Maian. appresso. La morte mi disdegna, che mi fora Gradaggio.