Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
VOLONTARIO
Apri Voce completa

pag.1806


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
VOLONTARIO.
Definiz: Conforme alla volontà, spontaneo. Lat. voluntarius.
Esempio: Petr. Canz. 31. 1. Di volontaria morte Rinasce, e tutto a viver si rinnuova.
Esempio: Cavalc. Frut. Ling. Sì ch'egli è più pronto, e volontario a dare [cioè disposto]
Esempio: Pass. 84. Contrizione, ec. e però dice, che è dolore volontario de' peccati.
Definiz: §. Volontario anche in forza di sostant. dinota quel Soldato, che di propria volontà serve nella milizia.
Esempio: Guic. Stor. 10. Fa instanza, che gli sia conceduto per decreto pubblico soldati, o permesso a' volontarj l'andarvi.
Definiz: §. Voluntario fu detto talor dagli Antichi.
Esempio: Maestr. 2. 11. 5. Quando voluntario con voluntario giuocano insieme.