Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
SENZACHÈ
Apri Voce completa

pag.1506


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
SENZACHÈ.
Definiz: Oltrechè. Lat. praeterquamquòd.
Esempio: Bocc. Nov. 51. 4. Senzachè egli pessimamente, secondo la qualità delle persone, e gli atti, che accadevano, proffereva.
Esempio: E Bocc. Nov. 60. 7. Senzachè egli ha alcun'altre taccherelle, che si taccion per lo migliore.
Definiz: §. Per lo Lat. Praesertim quod.
Esempio: Galat. Senzachè l'altre virtù hanno mestiero di più arredi.
Esempio: E Galat. altrove. Senzachè mostra, che il convito non sia abbondevole di intromessi.