Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
BADALISCHIO, e BADALISCO
Apri Voce completa

pag.365


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 4 ° Ed.
BADALISCHIO, e BADALISCO.
Definiz: V. A. Basilisco.
Esempio: Tratt. pecc. mort. Onde elli è della natura del badalischio, che nulla verdura puote durare presso di lui, nè 'n erba, nè in arbori, nè in foresta.
Esempio: Tesorett. Br. 11. Allifanti, e leoni, Camelli, e dragumene, E badalischi, e gene, E pantere, e castoro.
Esempio: Franc. Sacch. rim. Vuolsi lasciar posare il badalisco.
Esempio: E Franc. Sacch. Op. div. 90. Badalischio è un serpente, che pure col suo sguardo uccide, e già non ha in se per niun tempo misericordia, e non trovando alcuna criatura, o fiera, o altra cosa da potere attossicare, con uno strido fa seccare gli arbori, le piante, e l'erbe, che gli stanno intorno per lo fiato, che gli esce del corpo tanto pieno di tosco.