Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 5° Ed. .
INVALIDO.
Apri Voce completa

pag.1154


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
INVALIDO.
Definiz: Add. Non valido a checchessia, Di debole o infermiccia costituzione, detto di persona, o di sue membra.
Lat. invalidus. –
Esempio: Bocc. Comm. Dant. M. 2, 330: Si faran tutti monchi, cioè senza alcun valore, siccome è il membro monco, cioè invalido e impotente ad alcuna operazione.
Esempio: Segn. B. Polit. volg. 382: Dove si costumano farsi li matrimonj infra i giovanetti, quivi per lo più nascono parti invalidi e di bassa statura.
Definiz: § I. E per Impotente, Incapace, Inefficace, e simili, detto di agente fisico, di rimedio, sforzo, e simili. –
Esempio: Galil. Op. VII, 243: Qualunque piccol ritegno, o della propria inclinazione, o di qualche glutine, basta a mantenervela congiunta (la pietra alla circonferenza); il quale poi resta invalido a ciò poter fare nella piccola ruota, la quale ec.
Esempio: Dat. Oraz. Cr. 30: Ella sta nel restante del corpo sì male, ch'io l'ho per cura disperata, e invalido e perduto ogni rimedio (qui in locuz. figur.).
Definiz: § II. Figuratam. –
Esempio: Buonarr. Fier. 5, 4, 6: Troppo gran pondo a invalida virtute.
Definiz: § III. E per Inutile, Come non eseguito, Vano, detto di operazione, lavoro, e simili. –
Esempio: Viv. Disc. Arn. 25: Affinchè possa Ella, così piacendole, comandare di tutto, in ciascuno de' territorj suddetti, l'esecuzione, prima che l'esequito fin ora con tanta spesa si renda invalido.
Definiz: § IV. E detto di argomento, prova, ragione, e simili, vale Non atto a persuadere, Inefficace, Vano, Senza valore, e simili. –
Esempio: Galil. Op. VI, 371: L'essempio, in virtù del quale crede il Sarsi di poter difendere Aristotile e mostrar l'obiezione del signor Mario invalida, a me par che non molto s'assesti al caso essemplificato.
Esempio: E Galil. Op. VII, 486: Il detto e imaginato sin qui da gli altri resta, al parer mio, del tutto invalido.
Esempio: Fag. Comm. 5, 150: Se conoscessi invalide le mie ragioni, non ostante non ci dovrei aver repugnanza.
Definiz: § V. Vale anche Nullo, Irrito, Senza alcun valore od effetto, detto di atto legale, contratto, sentenza, legge, e simili. –
Esempio: Guicc. Stor. 4, 40: La quale promessa, per contenere il fatto del terzo, era notoriamente, quanto all'effetto dell'obbligare o sè o altri, invalida.
Esempio: E Guicc. Stor. 4, 99: Sapersi per ciascuno essere di nessun valore le obbligazioni fatte violentemente in prigione, ed essendo invalida la capitolazione, non restare anche obbligata la sua fede accessoria e confermatrice di quella.
Esempio: Stat. Cav. S. Stef. II. 237: Cotali vendite, pegni, cessioni, obbligazioni, donagioni, concessioni, ed ogni altra di qual si voglia nome alienazione e livelli, da ora inanzi annulliamo, cassiamo, e dichiaramo essere in tutto e per tutto invalide.
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 2, 90: Pubblicatasi per tanto questa risoluzione del senato, il popolo si trovò avere ogni suo atto invalido, perchè niun parere poteva per suoi voti o leggi ratificare che non fusse prima consigliato in senato.
Esempio: Serdon. Esort. volg. 21: Statuisce.... che quella legge già per prima publicata debba da qui innanzi cessare, e rimanere invalida e di niun valore.
Esempio: Davil. Guerr. civ. V. 1, 572: Se una sentenza di cento scudi sarebbe stata censurabile, anzi invalida e nulla, ove non fosse stata citata ed intimata la parte, tanto maggiormente ec.
Esempio: De Luc. Dott. volg. 7, 4, 13: Il curatore non può fare contratto alcuno senza il consenso e senza la presenza dell'adulto, ed altrimenti il contratto sarà invalido.
Esempio: E De Luc. Dott. volg. 15, 1, 24: Senza l'intervento di questa persona, il giudizio resta imperfetto ed invalido.
Definiz: § VI. E per Intrinsecamente nullo, Che non ha le condizioni richieste per avere il suo effetto, detto di alcun atto della curia o tribunale ecclesiastico, di censura, scomunica, matrimonio, e simili. –
Esempio: Guicc. Stor. 1, 306: Egli (il Savonarola),... disprezzati i comandamenti del Pontefice, ritornò di nuovo pubblicamente al medesimo uffizio, affermando le censure pubblicate contro a lui.... essere ingiuste e invalide.
Esempio: Serdon. Esort. volg. 12: La costituzione di non alienare i beni ecclesiastici per chiarissime prove si conosce essere invalida.
Esempio: E Serdon. Esort. volg. 34: Se il pretesto della necessità non basta a fare che alcuno possa dire che la scomunica sia invalida o nulla, per farla dispregiare, certo ec.
Esempio: Fag. Comm. 2, 276: Com'il parentado non è ito più innanzi, un semplice impalmamento così furtivo, che si può dire anche invalido, non lega in modo, che non possa disciogliere gli sponsali.
Definiz: § VII. In forza di Sost. Persona invalida, per vecchiezza o per malattia cronica; e specialmente Soldato invalido, che per età, ferite, fatiche, e simili, non è più efficacemente valido alle armi. –
Esempio: Murat. Dissert. Antich. ital. 2, 458: Ve n'erano (de' luoghi pii) per gl'infermi, per li pellegrini, per li fanciulli esposti, per gli orfani, per gl'invalidi, per li poveri vecchi, ec.
Esempio: Bott. Stor. Ital. 1, 195: Varcarono.... il Monte della Croce, e riuscendo all'improvviso sopra il forte di Mirabocco, difeso da pochi invalidi, se ne impadronirono facilmente.
Esempio: E Bott. Stor. Ital. 1, 408: Solo sessanta invalidi la presidiavano (Peschiera).
Definiz: § VIII. In locuz. figur., e scherzevolmente. –
Esempio: Magal. Lett. fam. 2, 152: Il mese scorso che, per la prima volta dopo la disfatta degli ulivi, m'arrisicai d'andare in sul campo, non a contare ma semplicemente a vedere i morti e gl'invalidi, ec.
Definiz: § IX. Onde Spedale degl'Invalidi, o anche assolutam. Gl'Invalidi, dicesi Quell'ospedale in cui si ricoverano gratuitamente le persone invalide e povere.