Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 2° Ed. .
STIPITE
Apri Voce completa

pag.841


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
» STIPITE
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
STIPITE.
Definiz: Fusto, stelo, o pedale d'albero. Qui stile di legno, che più comunemente diciamo PALO. Lat. stipes, truncus.
Esempio: Cavalc. fr. ling. Essendo di poi insieme legati ad uno stipite, e messi al fuoco, il misero cherico incontanente arse.
Esempio: Cr. 2. 34. 4. L'erbe, e i camangiari, che hanno gli stipiti, o vero gambi molli, e teneri, ec. in nessuna pianta si possono innestare.
Esempio: E Cr. n. 32. Taglisi lo stipite, o ver pedale, di sopra 'l bucciuolo.
Esempio: E Cr. lib. 5. 22. 2. Ne' rami grossi, nati presso alla terra, e presso allo stipite.
Esempio: E Cr. num. 4. E dee avere un solo stipite poco levato da terra.
Definiz: ¶ O stipite, o stipito diciamo a uno di que' due membri dell'uscio, che posano in su la soglia, e reggono L'architrave.
Esempio: Firenz. As. d'or. le soglie rotte, e gli stipiti fracassati.