Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
SERVILE
Apri Voce completa

pag.492


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
» SERVILE
Dizion. 3 ° Ed.
SERVILE.
Definiz: Add. Di servo, o da servo. Lat. servilis. Gr. δουλικός.
Esempio: Bocc. nov. 13. 12. Lui seco estimando, comechè il suo mestiere fosse stato servile, essere gentile uomo; più del piacer di lui s'accese.
Esempio: E Bocc. nov. 16. 16. Sdegnando la viltà della servil condizione ec. dal servigio di messer Guasparrino si partì.
Esempio: Maestruzz. 2. 27. Debbonsi astener le persone da ogni operazion servile, acciocchè possano meglio vacare nelle cose divine.
Esempio: Petr. cap. 3. In Ponto fu Reina, Ora in atto servil se stessa doma.
Esempio: Pass. 80. Conciossiacosachè ec. questo dolore debbia procedere, e nascere non da servile timore di tormento, e di pena, ma dall'amore della caritade, che s'ha a Dio.