Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
RAMPICARE.
Apri Voce completa

pag.60


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
RAMPICARE.
Definiz: Andare ad alto; e si dice propriamente degli animali, che salgono attaccandosi colle zampe, o co' piedi; e si usa in signific. neutr. e neutr. pass. Lat. repere. Gr. ἑρπίζειν.
Esempio: Red. Ins. 75. Possano (i ragni) in un momento rampicarsi sopra qualsivoglia più alto muro.
Definiz: §. Per similit.
Esempio: Car. lett. 1. 69. Essendo ricerco d'andare a quella (caccia) de' cignali, rispondeste, che volevate prima imparare a rampicarvi.
Esempio: Malm. 4. 68. Così vo rampicando come i gatti Sull'aspro monte dietro alla lor pesta.