Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
ALBERGATORE.
Apri Voce completa

pag.58


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
ALBERGATORE.
Definiz: Verbal. masc. Che tiene l'albergo, che alberga altrui. Lat. hospes, caupo.
Esempio: Sen. Pist. L'oste di qua entro, cioè l'albergatóre, è apparechiato, umano, e cortése.
Esempio: Boc. Nov. 15. 38. Dove gli suoi compagni, e l'albergatóre trovò tutta la notte stati in sollecitudine de' suoi.
Esempio: E Bocc. 27. 35. In sul primo sonno i due fratelli albergatóri, e il lor fante, a man salva presero.