Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 5° Ed. .
ANNAFFIATOIO.
Apri Voce completa

pag.522


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
ANNAFFIATOIO.
Definiz: Sost. masc. Vaso con che s'annaffia. –
Esempio: Adr. M. Plut. Opusc. 5, 301: Come si può vedere nelli annaffiatoi, che hanno molti fori nel fondo.
Esempio: Red. Ditir. A. 62: La cantimplora.... ha un lungo e grosso collo, che sorge da uno de' fianchi a foggia d'annaffiatoio.
Esempio: Ricc. L. Teofr. Caratt. 3, 200: Il querelarsi del piovere tardi, è cosa ridicola, quasi pretender si possa, che il cielo versi sulla terra l'annaffiatoio, quando, dove, e come noi vogliamo.