Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 2° Ed. .
ESTASI
Apri Voce completa

pag.316


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
» ESTASI
Dizion. 5 ° Ed.
ESTASI.
Definiz: Elevazion dell'anima a contemplar cose, ch'avanzan la sua condizione, gr. ἔκστασις. Lat. mentis excessus, mentis alienatio.
Esempio: Vit. S. Pad. Essendo di ciò molto stupefatto, in estasi, e' vide in visione un pozzo di buona acqua.
Esempio: Medit. arb. cr. Quando già fatta in estasi, tu la inebbrij di quel sapore estatico, e celestiale.
Esempio: Buti. E questo è essere in estasi, quando l'huomo dallo pensier suo sopra una cosa è tutto, sì che niuna altra cosa sente di fuori.
Esempio: E But. altrove. Estasi è elevamento di mente da ogni operazione, e apponimento ad alcun singular pensiero.