Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
QUETO, e QUIETO.
Apri Voce completa

pag.1297


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
QUETO, e QUIETO.
Definiz: Addiettiv. da' verbi Quetare, e Quitare. Cheto, che non fa romore, che tace. Lat. quietus.
Esempio: Petrar. Cap. 11. Vidi una gente andarsen queta, queta.
Definiz: §. Per Fermo.
Esempio: Dant. Inf. 5. Percuote pria, che sia la corda queta.
Esempio: Petr. Son. 149. Le note non fur mai, dal dì, ch'Adamo Aperse gli occhi sì soavi, e quete [cioè placide]
Definiz: §. Per Tranquillo, contento. L. tranquillus.
Esempio: Petr. Canz. 7. 2. Quando avrò queto il cuore, asciutti gli occhi.
Esempio: E Petr. Son. 79. Se cercate aver la mente, Anzi l'estremo dì queta giammai.
Esempio: Bocc. Tes. 5. Huom d'alto senno, e di vita quieto.