Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 5° Ed. .
MAGAGNATO
Apri Voce completa

pag.640


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
MAGAGNATO.
Definiz: Partic. pass. di Magagnare. –
Esempio: Cap. L. Mofet. 170: Dice.... che l'aria nelle caverne sotterranee racchiusa, magagnata e compressa dalle fecce e dalle lordure di varj minerali, e mossa e dibattuta da quel calor medesimo onde quelle sceveraronsi dalle lor vene, per la terra crepacciata rigogliosamente sgorgando esali.
Definiz: § I. E in forma d'Add. detto di cose, vale Guasto, Andato a male, Corrotto, e simili. –
Esempio: Cresc. Agric. volg. 171: Non sieno (le uve) per acerbezza aspre, nè per maturezza magagnate; ma che il loro granello sia dalla luce trasparente e risplendente...; e se alcuno ve n'avesse magagnato, se ne tragga.
Esempio: Uff. Cast. Fort. Fir. 26 t.: Che compiano di murare le mura del detto castello, e merlare, e mettere ventiere, e murare tutte le finestre da otto braccia in giù, e altro muro che fosse magagnato.
Esempio: Stat. Art. Legn. 11 t.: Se alcuno.... venderà.... qualche legno o legname imporrato o in tal modo magagnato, che manifestamente dal comperatore vedere non si può, overo di qual magagna non arebbe certificato el compratore, i Consoli che per lo tempo saranno ec.
Esempio: Rinucc. F. Ricord. 260: M'imprestò una perla a uso d'una pera grossa, magagnata da uno de' lati, di valuta di fiorini 15 larghi di grossi.
Esempio: Soder. Agric. 136: Si discerneranno i buoni (ciottoli) da' cattivi e magagnati.
Esempio: E Soder. Agric. Tratt. Arb. 135: Lodati hanno a esser quelli [frutti] che sien belli, interi, pregni d'occhi, poco l'un dall'altro discosti, gonfiati di gemme diritte che non abbiano in sè del magagnato o del catorzoluto.
Esempio: Buonarr. Fier. 1, 4, 4: Le mercanzie.... 'ncerte e sospettose Si cimentin col saggio; cioè quelle Che posson col colore.... Parer di fuora buone, e fresche, e belle, Dentro esser magagnate.
Esempio: Segner. Crist. instr. 3, 134: Quando le frutta son sane, basta bensì talora, per conservarle, un poco di paglia: ma quando sono magagnate, non basta quella diligenza ordinaria.
Definiz: § II. Figuratam. –
Esempio: Senec. Pist. 31: Perocchè le tue parole non mi paiono finte, nè magagnate (il lat. ha: non sunt ficta, aut colorata).
Esempio: Pallav. Tratt. div. 49: Onde non solamente da noi si conoscesse per magagnato, ma dove sia magagnato, quell'ingegnoso argomento da lui prodotto in contrario, cioè ec.
Esempio: Salvin. Casaub. 133: Col segno di luogo scorretto abbiam marchiato l'ultimo membro; poichè non solamente è guasto, ma anche, come pare, mozzo e magagnato.
Definiz: § III. Trovasi per Infestato, riferito a luogo. –
Esempio: Viagg. Terr. sant. 335: Quello luogo propio è netto di mosche, formiche e pulci, chè quasi poche o niente ve n'è, essendone, com'è detto, il paese d'intorno d'ogni banda molto difettoso e magagnato.
Esempio: Leggend. SS. M. 4, 200: Faccendo 'l beato Francesco dimoranza nel romitorio di Grescio, quella contrada era molto magagnata di pistolenze, massimamente di molti malvagi lupi, che divoravano loro molto bestiame.
Definiz: § IV. Pur detto di membro, organo, viscere, del corpo, vale Guasto, Cariato. –
Esempio: Bocc. Decam. 6, 298: Tu n'hai uno (dente) da questa parte, il quale,... non solamente è magagnato, ma egli è tutto fradicio.
Esempio: E Bocc. Decam. 6, 300: E presone un altro, il quale sconciamente magagnato Lidia aveva in mano, a lui.... il mostrarono.
Esempio: Firenz. Pros. 1, 38: I fisici soglion bene spesso tagliare un membro guasto e magagnato, perchè l'infermo non si guasti tutto.
Esempio: Soder. Cult. Ort. 250: Democrito sbandì le rape, prima perchè creano grossi umori, e perchè danneggiano fuor di modo il fegato magagnato.
Definiz: § V. E figuratam., per Corrotto, Depravato. –
Esempio: Fr. Giord. Pred. 85: Noi non ci ne vergognamo di portare questo segno eziandio nelle fronti; e sonne le genti oggi troppo magagnate.
Definiz: § VI. Detto di persona, si usò per Mutilato di qualche membro, Storpio, Storpiato; ed altresì Ferito, o simile. Anche in forza di Sost. –
Esempio: Benciv. Esp. Patern. volg. 25: Elli è.... come il magagnato che giace al porticale della chiesa, che non ha punto vergogna di mostrare tutte sue magagne a tutti quelli che passano, perciò che ciascheduno n'abbia pietade. Se tu vuoli adunque apprendere a Dio pregare ed orare a diritto, questi quattro lo t'insegneranno; lo fanciullo, lo 'ndebitato, il ladro e 'l magagnato.
Esempio: Vill. M. 17: I Franceschi e i loro cavalli erano più stanchi e magagnati delle saette de gl'inglesi.
Esempio: Vell. Cron. 24: Il palco, essendo debole, ruppe, e caddono giù; e chi ne morì, e chi ne campò magagnato.
Esempio: Bocc. Filoc. 2, 320: Avendo Simon Pietro, uno de' suoi discepoli, il quale egli capo degli altri e suo vicario l'aveva ordinato, tagliato l'orecchia a uno de' servi del principe, ammonendolo che il coltello riponesse, l'orecchia sanò al magagnato.
Esempio: Salvin. Annot. Fier. 504: Magagnato; ferito con istroppio, troncato, mozzicato.
Definiz: § VII. Pur riferito a persona, vale Malato, Infermo. –
Esempio: Tav. Rit. 1, 471: E 'l conte, che era uomo di santa vita, disse a Galasso: Cavaliere, andate al castello dello re magagnato, imperò ch'egli per voi racquisterà sua sanità.
Definiz: § VIII. Trovasi in forza di Sost. per Magagna. –
Esempio: Fr. Iac. Tod. R. 17 t.: Non vedeano el magagnato, Che nel core era occultato.