Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
NOCCHIUTO.
Apri Voce completa

pag.349


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
NOCCHIUTO.
Definiz: Add. Nocchieroso. Lat. nodosus.
Esempio: Ciriff. Calv. 2. 67. E in sulla spalla teneva un bastone, Ch'arebbe messo ad Ercole paura, Sì smisurato, ch'era un pedal d'acero, Nocchiuto, e grave, ch'un masso are' lacero.
Esempio: E Ciriff. Calv. 3. 97. Ch'altro non eran, che bastoni arsicci, Nocchiuti, e gravi.
Esempio: Buon. Fier. 3. 1. 9. E nè frecce, o saette hanno in me forza, E son tutto nocchiuto, e tutto scorza.
Esempio: E Buon. Fier. 3. 4. 8. L'ostinazion de' legni ec. Storti, nocchiuti, duri, avvitolati.