Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 2° Ed. .
MONCO
Apri Voce completa

pag.527


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
» MONCO
Dizion. 5 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
MONCO.
Definiz: Senza mano, o con mano stroppiata. Lat. mancus.
Esempio: Grad. S. Girol. Cercai per le piazze, e per le vie, per gli ciechi, e per gli Zoppi, per gli assiderati, e pe' monchi.
Esempio: Boccac. nov. 74. 10. Era sciancata, e un poco monca.
Esempio: Dan. Purgat. 19. Con le man monche, e di colore scialba.
Esempio: Maestruz. Quando due preti l'uno è monco, e l'altro è muto, l'uno battezza, e l'altro dice le parole, non sarà battezzato.
Esempio: Franco Sacch. rim. Par senza braccia, e monco d'ogni cosa.
Definiz: ¶ Per metaf. manchevole.
Esempio: Dan. Infer. c. 3. I pensier, ch'hai, si faran tutti monchi.
Definiz: E da MONCO MONCONE.
Esempio: Morg. A chi potando Venia le mani, e cascano i monconi.