Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 5° Ed. .
INCORPORATO.
Apri Voce completa

pag.512


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
INCORPORATO.
Definiz: Partic. pass. di Incorporare. –
Esempio: Ammir. Stor. 1, 517: Incorporato il contado di Prato a quel di Firenze, incominciò la republica a mandarvi suoi uficiali.
Definiz: § I. In forma d'Add. Mescolato ed unito insieme con checchessia; detto di corpo o materia qualsiasi. –
Esempio: Cennin. Tratt. Pitt. 38: Poi abbia (abbi) una libra di questa polvere di lapis lazzari e rimescola bene insieme ogni cosa, e fanne un pastello tutto incorporato insieme.
Esempio: Biring. Pirotecn. 121 t.: Stucchi fatti di cera e biacca, overo di draganti mollificati ed incorporati con gesso bruciato.
Esempio: Cellin. Pros. 15: E perchè il piombo per sua natura fa sempre un poco di stiuma, levala con il detto carbone il più che tu puoi, tanto che li detti tre metalli sieno bene incorporati e ben netti.
Esempio: Vasar. Vit. Pitt. Intr. 1, 184: Pigliano argento e piombo, e fanno di esso al fuoco una cosa, che incorporata insieme è nera di colore e frangibile molto e sottilissima a scorrere.
Esempio: Magal. Sagg. nat. esp. 143: E lo ficcammo (un cannello di vetro) nella neve tritata minutissimamente, e incorporata col suo sale, finchè ghiacciasse.
Esempio: Manfred. Scritt. Mot. Acq. 6, 168: In que' fiumi, ne' quali non può la declività del letto far crescere la velocità, ella è tuttavia sempre necessaria almeno per ristorarla e per mantenerla a quel grado a cui ella si trova, acciocchè rallentandosi questo, le parti pesanti incorporate coll'acqua non precipitino al fondo.
Esempio: Targ. Viagg. 9, 408: Le lunghe reste del seme maturo e secco di questa pianta si attorcigliano maravigliosamente in spira, e si raddrizzano all'umido, laonde possono servire di gelosissimo igrometro, o misuratore dell'umidità incorporata nell'aria.
Esempio: E Targ. Viagg. 10, 9: Si vedono incorporate certe massolette bianche di sostanza mista di vetrino e di calcinoso.
Definiz: § II. Figuratam. –
Esempio: Collaz. SS. PP.: Questa battaglia troviamo noi anche incorporata nelle nostre membra utilmente, come dice l'Apostolo.
Esempio: Salvin. Annot. Fier. 451: Per fas e per nefas, è formola latina incorporata nel nostro volgare.
Esempio: Lambr. Elog. 130: Ella (la scienza) sale dai fatti alle idee, e questo è il suo divino potere; ma salita alle idee, s'innamora di quelle, dimentica i fatti, in cui erano incorporate e concordate insieme, le separa da essi.
Definiz: § III. E per semplicemente Chiuso dentro, Inchiuso, e simili. –
Esempio: Sassett. Lett. 146: Particolarmente nella pietra morta e nella sua sostanza si trovano di questi cotali nicchi incorporati e impietriti; e chi osserva minutamente ogni cosa trova strane figure.
Definiz: § IV. Detto di anima incorporata, vita incorporata, e simili, trovasi per Trattenuto nel corpo. –
Esempio: Anguill. Ovid. Metam. 3, 41: Così sen vanno al regno d'Acheronte Le così poco incorporate vite.
Definiz: § V. Detto di tumore incorporato, sarcoma incorporato, e simili, vale Unito, Aduso, Insinuato dentro, a checchessia, quasi da formare un unico corpo con esso. –
Esempio: Targ. Osserv. medic. 15: Per la parte che guardava il diaframma, era incorporato dentro alle tuniche dell'otre o follicolo medesimo, un tumore della figura e grandezza d'un rene.
Esempio: E Targ. Osserv. medic. 18: Se il descritto tumore o sarcoma che trovammo incorporato nelle tuniche del vasto follicolo, era veramente un residuo dell'ovario, come ci parve, sarebbe cosa ec.
Definiz: § VI. Detto di beni, sostanze, e simili, vale Confiscato, Incamerato. –
Esempio: Borgh. V. Disc. 1, 211 t.: Questi terreni già per ingiuria e violenza altrui al publico incorporati, ec.
Esempio: Legg. Band. C. 2, 379: Se saranno più debitori di qualsivoglia creditore, che sieno tutti in solido obligati, che non sia lecito a tal creditore, in caso che di tali debitori uno ne sia bandito o fatto ribello o si bandisca,... valersi dell'intero sopra i beni incorporati nel fisco.
Definiz: § VII. E detto di diritto, vale figuratam. Unito, Connesso, Congiunto, intimamente. –
Esempio: Legg. Band. Leop. 8, 56, 7: A questa partita resta incorporato e annesso il diritto di esigere dai possessori dei beni denominati Casalini, già coltivati e appadronati, il solito canone del terratico, fermo stante il possesso dei medesimi beni appresso gli attuali possessori, ec.
Definiz: § VIII. Detto di popolo, e altresì di paese, luogo, e simili, vale Aggregato, Unito, Annesso, e simili, ad altro popolo, paese, luogo, in modo da divenire parte integrante di questo. –
Esempio: Borgh. V. Disc. 1, 206: Ma del fatto tutto di Fiesole, che essendo incorporato ed unito con la città nostra, ed è oggi parte di noi, non si può nè deve interamente dissimulare.
Esempio: E Borgh. V. Disc. 2, 282: Fra' quali è il duca di Brettagna, oggi incorporato nella corona reale.
Esempio: E Borgh. V. Disc. 2, 356: Quella [chiesa] di San Salvadore, non sol congiunta, ma incorporata, come ancora si vede, col vescovado.
Esempio: Bald. Vit. Feder. 3, 54: Sia come si voglia, furono essi accettati in grazia con queste condizioni, che Gismondo rinunziasse a tutte le pretensioni che aveva nel Montefeltro, e Malatesta ritenesse Cesena con tutti i luoghi ch'egli aveva di presente, e morendo ambidue, il tutto s'intendesse incorporato ed immediatamente unito allo Stato della Chiesa.
Esempio: Baldin. Vocab. Dis. 112, 2: Gli oratorj privati.... possonsi fabbricare in qualsivoglia luogo, ancorchè contiguo o incorporato con gli appartamenti dove si abita.
Esempio: Maff. Veron. illustr. 1, 75: L'acquistaron poi (il nome di Gallia) anche la Carnia e l'Istria, come incorporate per ragion di governo alla Cisalpina Gallia.
Definiz: § IX. Vale anche Connaturato, Ingenito, Innato; pur figuratam. –
Esempio: Bart. C. Archit. Albert. 142: Ed i pericoli o e' nasceranno da essi navilj, come che sieno incorporati ed innati in essi, o vero ti averranno di fuori.
Esempio: E Bart. C. Archit. Albert. appr.: Ma i pericoli incorporati ed innati in essi navilj, nasceranno o da' disegni, o da' legnami.
Definiz: § X. Trovasi per Che ha preso corpo umano, Vestito di carne, Incarnato. –
Esempio: S. Greg. Omel. 1, 68: Per nessun modo si può investigare come il Verbo è incorporato, cioè ha preso corpo.