Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
SCADERE
Apri Voce completa

pag.1448


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
» SCADERE
Dizion. 2 ° Ed.
SCADERE.
Definiz: Declinare, cioè venire in peggiore stato. Lat. decrescere, imminui, in peius labi, sublabi, retrò referri.
Esempio: Liv. dec. 3. Tanta è cresciuta la sua grandezza, che non puote più durare, e già comincia ad iscadere.
Definiz: §. Scadere: Ricadere, e venir per via d'eredità. Latin. lege venire, devolui, cadere.
Esempio: Bocc. Nov. 18. 33. E di tutto ciò, che a lui, per eredità scaduto era, il fece Signore.
Esempio: G. V. 7. 70. 3. Che egli si parta di sua terra, la qual gli scadde per retaggio di sua mogliere.
Definiz: §. Scadere: dicesi dell'Essere scarse le Monete.