Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
PUNTEGGIATO.
Apri Voce completa

pag.772


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
PUNTEGGIATO.
Definiz: Add. da Punteggiare. Lat. punctis notatus Gr. ἐστιγμένος.
Definiz: §. Per Asperso di piccole macchie, o punti.
Esempio: Ricett. Fior. 43. Il legno aloè ec. è un legno dell'Indie ec. vario, punteggiato, odorifero, al gusto astringente.
Esempio: Red. Ins. 15. Tutte punteggiate di bianco paiono un lavoro di finissimo smalto.
Esempio: E Red. Ins. 127. Sulla groppa erano tutti punteggiati di quattordici punti in foggia di margheritine rosse.