Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 5° Ed. .
INGHIOTTITO.
Apri Voce completa

pag.795


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
INGHIOTTITO.
Definiz: Partic. pass. di Inghiottire. –
Esempio: Grazz. Pros. 112: Prestamente inghiottitolo (il bambino) si serrò la fessura e tornò la terra al pari.
Esempio: Dav. Tac. 2, 3: Italia per nuovi, o dopo lungo tempo ritornati, danni afflitta; inghiottite o rovinate città della grassa Terra di lavoro; Roma da fuoco guasta; ec.
Esempio: Red. Osserv. Anim. viv. 92: Ed in vero potrei scrivere di essermi accertato che quelle pietruzzole inghiottite dagli uccelli non conferiscono alla loro nutrizione.
Esempio: E Red. Lett. 1, 53: Inghiottito il medicamento antimoniale, si mescola co' sughi del nostro stomaco, e gl'impregna della sua virtù.
Esempio: Manz. Prom. Spos. 24: Quel continuo esercitar la pazienza..., que' tanti bocconi amari inghiottiti in silenzio, glielo avevano (il fiele) esacerbato a segno, che ec.
Definiz: § I. In forma d'Add. Spinto, Mandato, giù per l'esofago nello stomaco, Ingoiato. –
Esempio: Bart. C. Opusc. Albert. 266: Molti Iudei Ierosolimitani assediati dallo esercito de' Romani, fuggendo la fame e peste,... in susidio al loro esilio ne portavano trangugiate ed inghiottite alcune monete occulte.
Esempio: Magal. Sagg. nat. esp. 268: Ànno ne' loro ventrigli maggior copia di sassolini inghiottiti.
Definiz: § II. E per Sparito nelle voragini della terra o ne' gorghi del mare, Affogato, Sommerso, Sprofondato. –
Esempio: Anguill. Ovid. Metam. 9, 162: Indi 'l figliuol dell'inghiottito mago.... Ucciderà, della vendetta vago,... La madre.
Definiz: § III. E figuratam. –
Esempio: Magal. Notiz. Chin. 56: Avvallano [i guanciali dei Cinesi] poco o punto, onde il capo regna sul suo guanciale, senza punto rimanerne inghiottito.