Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 446 msec - Sono state trovate 16051 voci

La ricerca è stata rilevata in 47749 forme, per un totale di 31194 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
46517 1232 47749 forme
30466 728 31194 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
120) Dizion. 4° Ed. .
BASOSO
Apri Voce completa

pag.392



1) id: d684c218b17a459abed9eea2f4a59e34)
Esempio: Luc. Mart. rim. burl. Io direi non nulla A petto al vero, e parrei un basoso.
121) Dizion. 4° Ed. .
CAMMÉO.
Apri Voce completa

pag.521



1) id: d55d3f77780f40448ad6cf0ae021ae0d)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. E così sopra mille altre anticaglie, Teste, torsi, camméi, grottesche, e pili.


2) id: 10bcc9eb79b94721b327bf37f0530357)
Esempio: E Matt. Franz. rim. burl.altrove: Sol per farne medaglie a centinai; Camméi, statue, colossi ec.
122) Dizion. 4° Ed. .
CONTRATTARE
Apri Voce completa

pag.799



1) id: e01688c733b946d5bff34063afc9cd51)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. In quel cambio d'argento tanti pezzi ec. Si posson n'un bisogno contrattare.
123) Dizion. 4° Ed. .
SPENSIERATO.
Apri Voce completa

pag.652



1) id: e351ac13194041d2afeb1c662a46634c)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. 3. 92. E stando come polli nella stia, Si vivono a piè pari spensierati.


2) id: b24b920c61c545859194dc5a6a8ffde2)
Esempio: E Buon. Fier. 3. 2. 2. De' signori occupati, E per natura spesso spensierati.
124) Dizion. 4° Ed. .
EPITETO.
Apri Voce completa

pag.290



1) id: b297199e2380420ca07804ed8714e812)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. Or ripigliando quanto in se contiene Degli epiteti detti ad uno ad uno.
125) Dizion. 4° Ed. .
DISEMBRICIARE
Apri Voce completa

pag.173



1) id: d36cb56715d74813891a9d40bbf00d83)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. E se bene e' disembricia, e smattona Li tetti, e i muri, ec.
126) Dizion. 4° Ed. .
SPELLICCIATURA
Apri Voce completa

pag.650



1) id: 1ab28491d0b04c768ff587b88dadea2f)
Esempio: Varch. rim. burl. 1. 33. Ma glien'ho data una spellicciatura, Che tappeto mai tanto non si scosse.
127) Dizion. 4° Ed. .
IMPIAGATURA
Apri Voce completa

pag.744



1) id: 3eeaa88e7248499a87689c68964ce96a)
Esempio: Bin. rim. burl. 1. 210. Quanti scorticamenti, e impiagature, Se per disgrazia l'uom si gratta un poco.
128) Dizion. 4° Ed. .
INFERIRE
Apri Voce completa

pag.812



1) id: 9c1798a608974c33a7ac23aaacaae347)
Esempio: Bronz. rim. burl. 2. 240. Voglio inferir, che dopo tanti mesi Era pur bene alle ragion venire.
129) Dizion. 4° Ed. .
INFINGARDACCIO
Apri Voce completa

pag.816



1) id: 183f78a7016947838271b10ea5568bf9)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. 107. Io conobbi un tra gli altri più valenti Infingardacci come sono anch'io.
130) Dizion. 4° Ed. .
MONTAGNACCIA
Apri Voce completa

pag.279



1) id: c8b9af29445545fdbc6af1a6d2e6619b)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. 2. 130. Poi servon d'ogni banda per sue sponde Sassone montagnacce, ch'e' s'addossa.
131) Dizion. 4° Ed. .
PUNTALETTO.
Apri Voce completa

pag.772



1) id: e8d0c7358fe0467c9fcc447c0234b6e3)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. 2. 167. Scarpe, e berretta, o cappel di velluto Fregiato di dorati puntaletti.
132) Dizion. 4° Ed. .
SGUALDRINELLA
Apri Voce completa

pag.520



1) id: 36508f6a76b34dd4a4830209fb2716eb)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. 2. 189. Lasciata in asso questa sgualdrinella, Ne venimmo trotton fino alla scala.
133) Dizion. 4° Ed. .
SOLLUCHERARE
Apri Voce completa

pag.574



1) id: 3f5041dfe2b94a9d8c79572923157fcb)
Esempio: Fir. rim. burl. 124. Solo a sentir quel battaglio in buon anno Non vi sentite voi sollucherare?


2) id: 27ba70497fb34bfbb9ad29ddf8e2af07)
Esempio: Libr. Son. 109. Ben può teco godersi Un certo tuo, ch'i' so, ch'e' si solluchera, E per balzare in pazzería pur buchera.


3) id: 87240f63214c433ab7ed90f21eaca6d1)
Esempio: Buon. Tanc. 5. 7. Sue parole garbate mi sollucherano.


4) id: 1f78077202aa488fa14bb2730920333e)
Esempio: Lasc. Pinz. 3. 4. Oimè, Giannin caro, le tue parole m'hanno tutto sollucherato.


5) id: fa0d058d4ffa4cf68f44875ab14c9c70)
Esempio: Lor. Med. canz. 69. 3. Per aver del vino un saggio Quando tutto mi solluchero.
134) Dizion. 4° Ed. .
SCHEGGIUZZA.
Apri Voce completa

pag.378



1) id: 2bcc9129381146abb6c75a59eb00d953)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. 2. 140. Nel mezzo stava un quadro focolare, Suvvi qualche scheggiuzza, e cepperello.
135) Dizion. 4° Ed. .
LANTERNONE.
Apri Voce completa

pag.17



1) id: 2f341f3dbba745f48ac9f5b94e093e6f)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. 2. 148. Quasi tutta notte Si va al lume di luna, o lanternone.


2) id: 975dda3359374c72b310da31f68ace1b)
Esempio: Buon. Fier. 3. 1. 7. Che lanternoni, e che gabbion son questi, Di che voi vi siete ora scaricati?
136) Dizion. 4° Ed. .
CICALECCIO.
Apri Voce completa

pag.658



1) id: 3dcb4f46c783494bb6cf0e7138836a00)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. E 'nfino a tanto il sonno non l'assaglie, Si trattien con diversi cicalecci.


2) id: f3a7bacb486e4c36a818647ea46f7f1f)
Esempio: Car. lett. 1. 7. Per fuggir la mattana son contento di farvi un cicaleccio.
137) Dizion. 4° Ed. .
TEGNENTE.
Apri Voce completa

pag.25



1) id: 2d9fbfe32d6a4025a4ed8dd4d727eceb)
Esempio: Fir. rim. burl. 82. O che bella calcina, Bianca come farina, E più tegnente, che la gelatina.
138) Dizion. 4° Ed. .
TRATTEGGIARE.
Apri Voce completa

pag.144



1) id: a6585ea5089548af8a725f8bd33b38c0)
Esempio: M. Franz. rim. burl. 2. 143. E la vernata qualche abbrividato Con essi tratteggiando il foglio inchiostra.
139) Dizion. 4° Ed. .
BURBERO
Apri Voce completa

pag.487



1) id: 76f55ed169dc45c3b4b2f8af0753e98a)
Esempio: Fir. rim. burl. 54. E con quel guardo burbero le avviene, Ch'ognun la mira, come cosa rara.