Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 577 msec - Sono state trovate 40000 voci

La ricerca è stata rilevata in 121924 forme, per un totale di 81159 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
120105 1819 121924 forme
80105 1054 81159 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
140) Dizion. 4° Ed. .
ACCUSATO.
Apri Voce completa

pag.43



1) id: f6003cbb41834dcc8f54b7cf4a4e490b)
Esempio: Fir. Disc. anim. 69. Se la qualità del peccato si conviene all'accusato.
141) Dizion. 4° Ed. .
PAZZACCIO.
Apri Voce completa

pag.528



1) id: 91c33bb7c20f49d9b35832a8c97fd97d)
Esempio: Fir. Luc. 5. 7. Che vedi tu pazzaccio? costui sogna, ed è desto.
142) Dizion. 4° Ed. .
GRATTATICCIO
Apri Voce completa

pag.664



1) id: 601498558c56492cbbb7ee86bfe759e9)
Esempio: Fir. nov. 5. 240. Sapeva, che egli non era uomo, che temesse grattaticci.
143) Dizion. 4° Ed. .
CHIAVERINA.
Apri Voce completa

pag.646



1) id: 8e3a17f4e2c74a39bbf6156d8edad414)
Esempio: Fir. Luc. 5. 5. E' non debbon però esser birri, ch'e' non hanno le chiaverine.
144) Dizion. 4° Ed. .
ROMITONZOLO
Apri Voce completa

pag.262



1) id: b53a81f5280a4b4388c3f80e6f8e0c99)
Esempio: Fir. As. 246. Prendi quest'asino, che hanno in casa questi romitonzoli.
145) Dizion. 4° Ed. .
INFERZATO
Apri Voce completa

pag.813



1) id: 5b8e22c3e07e4049a8b2e58cd716d1c7)
Esempio: Fir. As. 171. Fra il brandire delle inferzate lingue de' dragoni.
146) Dizion. 4° Ed. .
TALLITO.
Apri Voce completa

pag.10



1) id: 92ec69989dc043119790bfc522061239)
Esempio: Fir. As. 272. Certe lattugacce tallite, che era come mangiare scope
147) Dizion. 4° Ed. .
BESTIACCIA
Apri Voce completa

pag.424



1) id: 0c62817568e7478683895bc46b954d26)
Esempio: Fir. As. 6. 187. Piacciavi adunque domani di sparare questa bestiaccia.


2) id: 5385a5862a9a48818853117bc496dc65)
Definiz: §. Per ingiuria, detto di persona rozza, indiscreta, è lo stesso, che Animalaccio. Lat. bellua. Gr. θηρίον.
148) Dizion. 4° Ed. .
BAIATA
Apri Voce completa

pag.369



1) id: 5367ac45d325457b8e36685120373b11)
Esempio: Fir. Trin. Che gli dettono una baiata la maggiore del mondo,
149) Dizion. 4° Ed. .
VESTICCIUOLA
Apri Voce completa

pag.254



1) id: 69f7a9864ea04f9292925badbe9591dc)
Esempio: Fir. As. 13. Volendosi con quella misera vesticciuola ricuoprire il viso.
150) Dizion. 4° Ed. .
VAGHEGGINO
Apri Voce completa

pag.185



1) id: 6fad4cc9b22548e58bb3bf9f52a5be76)
Esempio: Fir. rim. 50. E vi farieno intorno manco ciance I vagheggini.
151) Dizion. 4° Ed. .
ORBÈ.
Apri Voce completa

pag.418



1) id: 0103420727314269832050a2cc2f77e1)
Esempio: Fir. disc. an. 82. Io volo sì; orbè, che ne vuo' tu dire?
152) Dizion. 4° Ed. .
FREGIATURA
Apri Voce completa

pag.527



1) id: 1a08f7aeb2d8483392ebccfb1229cc0c)
Esempio: Borgh. Rip. 348. Egli fu il primo, che cominciasse a contraffare co' colori alcune guernizioni, ed ornamenti d'oro, e che levasse via in gran parte quelle fregiature, che si facevano d'oro a mordente, o a bolo.


2) id: 81f4e2055b14480588e5c5e60d9c2630)
Esempio: Borgh. Rip. 493. È cosa maravigliosa a vedere dipinte nelle fregiature, e ne' pilastri di quelle logge tutte le sorte d'uccelli.
153) Dizion. 4° Ed. .
SCARRIERA
Apri Voce completa

pag.368



1) id: 47db470bbf3a4c978a8a4ef08aafef56)
Esempio: Fir. nov. 4. 230. Che dolenti vi faccia Iddio, gente di scarriera.
154) Dizion. 4° Ed. .
SPROVVISTO
Apri Voce completa

pag.689



1) id: 79e3e2cf7c3243dc8426be705be5876a)
Esempio: Fir. As. 134. Infingendo così alla sprovvista una sua risposta, disse ec.
155) Dizion. 4° Ed. .
AVVENIRE
Apri Voce completa

pag.348



1) id: 332dee7ed3ee40d5b0c3e606b04da600)
Esempio: Fir. As. 36. Senza mostrare le cose avvenire al cielo stesso ec.
156) Dizion. 4° Ed. .
ANIMALACCIO.
Apri Voce completa

pag.201



1) id: b55450b6cffb4cc7a39859699b6cde41)
Esempio: Fir. As. 3. 87. E insino a quanto sosterrem noi questo animalaccio?


2) id: 38afa9c0bc3d4692ab20aa35b7b707f7)
Esempio: Fir. Trin. 3. 7. O che disutile animalaccio!


3) id: 1a1cfc87d82a46a293ac5d51d55e70bf)
Esempio: E disc. an. 28. Ogni volta che ella la sentiva sonare, cominciava a tremare per la paura, che e' fusse qualche bestiale animalaccio.


4) id: 98d41d62730e427188ac9e804de5af2e)
Definiz: §. E per similit. dicesi all'uomo per ischerno, quando è senza ragione, o discorso. Lat. bellua. Gr. θηρίον.
157) Dizion. 4° Ed. .
ZANA
Apri Voce completa

pag.352



1) id: a09cbfdab6874b6a9a7ea111ae3a2f33)
Esempio: Fir. nov. 8. 300. Dicevan, che torrebbon la spera d'in sulle zane.


2) id: c948156a921645588295e863e7f230d8)
Esempio: E Fir. nov. appresso: Credete voi, che le cose sien legate in sulle zane?
158) Dizion. 4° Ed. .
BERNIA
Apri Voce completa

pag.421



1) id: b9ec71ada0af4dcbbf29088eebc69304)
Esempio: Fir. rim. burl. In cioppa, in bernia, in gammurra, o in doagio.
159) Dizion. 4° Ed. .
TRAFORO
Apri Voce completa

pag.120



1) id: a416df1ac3f4430687c07590dec77bfd)
Esempio: Fir. rim. 45. Questi merli da man, questi trafori Fece pur ella.