Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 778 msec - Sono state trovate 26219 voci

La ricerca è stata rilevata in 107188 forme, per un totale di 79834 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
103912 3276 107188 forme
77693 2141 79834 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 4° Ed. .
CRUCCIATAMENTE
Apri Voce completa

pag.871



1) id: f4b20bcbbd564dd4ae31d320570e3d66)
Esempio: But. Mi riprese crucciatamente.
2) Dizion. 4° Ed. .
TRAMUTATO.
Apri Voce completa

pag.126



1) id: fa1655ebd4ab4680835680759d6ca12a)
Esempio: But. Purg. 32. 2. Transformato, cioè tramutato.


2) id: 409cfdb6c67f410897c6a9010136dacd)
Esempio: E But. Purg. più sotto. Cioè alla corte così transformata, e tramutata di carro in mostro.
3) Dizion. 4° Ed. .
SIMILITUDINARIAMENTE
Apri Voce completa

pag.533



1) id: 086fb89ce5ae41e6874d1e4f2e0c24cf)
Esempio: But. Inf. 29. 2. Parla quì similitudinariamente.


2) id: 4049e1caeec445fa891483d4f3bde602)
Esempio: E But. Inf. più sotto: Ecco, ch'e' parla similitudinariamente, cioè, che come lo volto aperto manifesta l'uomo, e lo celato lo cela, così la volontà aperta manifesta lo pensiero, e la celata lo cela.
4) Dizion. 4° Ed. .
INRIMUNERATO
Apri Voce completa

pag.856



1) id: 3ef5a3e23f5d411eab1d53eb34c9ca04)
Esempio: But. Purg. 6. 1. Niuno bene è inrimunerato.
5) Dizion. 4° Ed. .
REPLICAZIONE.
Apri Voce completa

pag.109



1) id: ed8feb9f8010455bb32dd2cc56408682)
Esempio: But. Purg. 32. 1. Ecco che usa replicazione.
6) Dizion. 4° Ed. .
RACCORDARE.
Apri Voce completa

pag.37



1) id: 98830d4d38094702a0603acb15f3ddfc)
Esempio: But. Inf. 32. 1. Quandunqua me ne raccordo.


2) id: e63048023f0b4207861904c2837c89d8)
Esempio: Pallad. Giug. 7. Raccordansi agevolmente, e fanno insieme pace.
7) Dizion. 4° Ed. .
QUANDUNQUE,
Apri Voce completa

pag.9



1) id: 33d5d19bd34848e38ec887a30b87fc26)
Esempio: But. Inf. 32. 1. Quandunqua me ne raccordo.


2) id: 4766730c02f2491d974649ea34f24b21)
Esempio: But. ivi: Quandunque, cioè in qualunque tempo.


3) id: bd3b6fdc5adb488dafa44b3ab538fbcc)
Esempio: Dant. Purg. 9. Quandunque l'una d'este chiavi falla, Che non si volga dritta per la toppa, Diss'egli a noi, non s'apre questa calla.


4) id: 5fb698626cd641529de3c2819bff931d)
Esempio: E Dan. Par. 28. Quandunque nel suo giro ben s'adocchi.


5) id: 51b2d02050394b67bc2f216421fb855a)
Esempio: Cr. 6. 102. 1. Si roncano, quandunche rinascano l'erbe in essa, con le mani, e col sarchioncello.
8) Dizion. 4° Ed. .
ROSSICARE
Apri Voce completa

pag.268



1) id: 4ad4a4d4657e4e3580595e474e8be697)
Esempio: But. Purg. 9. 9. Rossicava, come sangue.


2) id: 59e73a11f3564db0a10f2a6bf08e17da)
Esempio: E But. Purg. altrove: Biancheggia l'aurora, e poi rossica, e poi ingialla.
9) Dizion. 4° Ed. .
SUPERLATIVAMENTE.
Apri Voce completa

pag.816



1) id: 103de2d370464dd7ba80ce67c4cb22e4)
Esempio: But. Inf. 8. Parlando hyperbolice, cioè superlativamente.


2) id: a302ac4cf6644e92b44f31cd383766f7)
Esempio: E But. Inf. 32. 2. Disselo forsi l'autore parlando superlativamente.
10) Dizion. 4° Ed. .
SUPERBISSIMO.
Apri Voce completa

pag.816



1) id: 1f78285d97054c35bfea754a64edb382)
Esempio: But. Purg. 11. 2. Perchè fu superbissima persona.


2) id: 4ba077d529d24f8eb393ff2fcdfe509e)
Esempio: Salvin. disc. 1. 351. Secondo che ne cantò nel superbissimo suo Ditirambo il gentilissimo signor Redi.
11) Dizion. 4° Ed. .
AVALE
Apri Voce completa

pag.327



1) id: 0f321e90eafa492aa319bd44cc4b9ce3)
Esempio: But. Purg. 2. Voi, che siate venuti avale.
12) Dizion. 4° Ed. .
INRUGIADARE
Apri Voce completa

pag.858



1) id: 95f7c9f1eea948cc95564fe07f17c5c6)
Esempio: But. Inroratelo, e inrugiadatelo alquanto.
13) Dizion. 4° Ed. .
INDOVINATRICE
Apri Voce completa

pag.802



1) id: 7a129430a4e44ba2ba530b58439dbb79)
Esempio: But. Esser presaga, cioè indovinatrice.


2) id: 78a58b51b78348b08ecfb7fca6f0bfc9)
Esempio: Bemb. Asol. 2. 89. Quasi come s'elle fossero le foglie della Sibilla Cumea, o le voci delle indovinatrici cortine di febo, ce l'ha volute racconfermare.
14) Dizion. 4° Ed. .
BIANCHEZZA
Apri Voce completa

pag.426



1) id: 448532e04d3b415a806489ea917fd2b3)
Esempio: But. La bianchezza significa purità.
15) Dizion. 4° Ed. .
CARITATIVAMENTE.
Apri Voce completa

pag.569



1) id: 0133e371d7164505b67488f7e8b68ad7)
Esempio: But. Ora caritativamente l'ammonisce, dicendo.
16) Dizion. 4° Ed. .
SCREDERE
Apri Voce completa

pag.429



1) id: acb80974aa324e88b9b87e4c6ad89d2e)
Esempio: But. Purg. 7. 1. Nè bene crede, nè bene screde.
17) Dizion. 4° Ed. .
STRASCINAMENTO
Apri Voce completa

pag.769



1) id: 9b3e82328ca649ca943b8826a22383d9)
Esempio: But. Purg. 24. 1. Rimase dilacerato per lo strascinamento.
18) Dizion. 4° Ed. .
RATTEZZA.
Apri Voce completa

pag.78



1) id: 37ca7b58006b47a8bf2d5c15e74e9f78)
Esempio: But. Purg. 25. 1. Ertezza è a dire rattezza.


2) id: 5bcba369e6324c53ac0c92b223f0cd67)
Esempio: But. ivi: Dov'ella frange più sua rattezza, cioè quine, dove ella è più piana, e meno erta.


3) id: e881f86ce10b4ff8ab8c21ebbf2916bf)
Esempio: Dant. Par. 11. Di quella costa là, dov'ella frange Più sua rattezza, nacque al mondo un sole.
19) Dizion. 4° Ed. .
REDUCERE.
Apri Voce completa

pag.91



1) id: 182d98a77af24715a5d682d12f8fb453)
Esempio: But. Purg. 17. 1. Ricorditi, cioè reduciti a memoria.
20) Dizion. 4° Ed. .
PIAGGIA
Apri Voce completa

pag.598



1) id: 69c05e59c30f4bc08f30b01337a78a81)
Esempio: But. Purg. 17. 1. Piaggia è termine del mare.


2) id: 310fe756e4d6428ca2b81b311e56651e)
Esempio: E Dan. Purg. 2. Poi fece 'l segno lor di santa Croce, Ond'ei si gittar tutti in sulla piaggia.


3) id: 4b5c233bd76e48d0890d8e3164adb4f8)
Esempio: Dant. Inf. 7. Una palude fa, ch'ha nome Stige, Questo tristo ruscel, quand'è disceso A piè delle maligne piagge grige.


4) id: 308c5d1aaade45d78457300ab26cb53d)
Esempio: E Dan. Purg. 17. Ed eravamo affisi Pur, come nave, ch'alla piaggia arriva.


5) id: 24c84652976e4b1fa74d93a30b869cef)
Esempio: Petr. canz. 29. 4. Cesare taccio, che per ogni piaggia Fece l'erbe sanguigne.


6) id: 8ac2ab00ddc64738acfc5e00c228cf82)
Esempio: E Petr. canz. 37. 4. Consumando mi vo di piaggia in piaggia Il dì pensoso, poi piango la notte.


7) id: 50440f76bbec44a4ae5a8b4872f3373e)
Esempio: Ciriff. Calv. 2. 31. Così partirsi da quella fontana, Egli alla china, ed ella piaggia piaggia.