Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 674 msec - Sono state trovate 32028 voci

La ricerca è stata rilevata in 139821 forme, per un totale di 105942 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
134938 4883 139821 forme
102910 3032 105942 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
200) Dizion. 4° Ed. .
DISPUTA.
Apri Voce completa

pag.201



1) id: 1ea60ad6327d4adbba051e43b3f1b3e2)
Esempio: Cas. lett. 75. Ma non basta mica questo; anzi è necessario, se voi volete, che questa vostra esercitazione sia declamazione, e non disputa, ec.
201) Dizion. 4° Ed. .
POTARE
Apri Voce completa

pag.682



1) id: cfbd0cf88a66464f99e61feac306d22a)
Esempio: Cas. lett. 73. Ma conviene pure essere il tempo del zappatore, e del potare, e delle altre fatiche prima che quello delle frutte mature.


2) id: 70d63c9723a74153be1b1c9947e3dec9)
Esempio: Morg. 3. 5. A chi tagliava usbergo, a chi potando Venía le mani, e cascano i monconi.
202) Dizion. 4° Ed. .
UFICIO, UFFICIO, UFIZIO, e UFFIZIO.
Apri Voce completa

pag.259



1) id: 6ea587d832a44f45a5f103442b1a3d57)
Esempio: Cas. lett. 14. Debbo piuttosto rallegrarmi con esso lei ec. che ringraziarla dell'uficio, che io son certo, che per sua cortesía ha fatto d'intorno a ciò.


2) id: daf5825c77fa4e74ac91f204256cefce)
Esempio: Bern. rim. 1. 11. Se guati, dico, in sul tuo breviario, Mentre che di' l'ufizio, e cuoci il bue.


3) id: c87cbbe1935b4d329d9faca3ec956f19)
Esempio: E Ber. rim. 1. 18. Che chi lo vuol tirare infino al tetto, Avrà faccenda più, che a dir l'ufizio Non hanno i frati di san Benedetto.


4) id: 2e80317a1c5c4eddad565b71d27d9673)
Esempio: M. V. 11. 20. Il vicario di Piombino ec. il quale novellamente andava all'uffizio.


5) id: 83f2d928d5ee4e1a88e5961f181477e4)
Esempio: M. V. 7. 20. Fatto fare solenne uficio per li morti, e rendute grazie a Dio della sua vittoria, si partì del paese.


6) id: 8ef9db696fde437aba372c4e3513ebf0)
Esempio: Bocc. nov. 98. 3. Nello uficio chiamato triunvirato lo 'mperio di Roma reggeva.


7) id: 3415252a350347a7b68bc6a9febeb824)
Esempio: Maestruzz. 1. 38. Dee dire il cherico benefiziato l'uffizio de i morti, quando è nella scuola?


8) id: 29165b0cdbed40dc81b5b0a07d16a737)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 97. Se m'avvenisse, che io gravato di sonno non dicessi l'uficio all'ora sua, debbo io però nol dire?


9) id: 7115067b645541168c0739da1392bd65)
Esempio: Lasc. Pinz. 1. 6. Iersera appunto si partì che è vicario, per andare a trovare il padre in ufizio, come tu sai, di Certaldo.
203) Dizion. 4° Ed. .
SINCERAMENTE
Apri Voce completa

pag.535



1) id: 4b3c9e60bb4b4bddb1786ea98a6c60ad)
Esempio: Cas. lett. 22. Sicchè io ho posto in lei tutte le speranze mie, e di casa mia, e me le son donato sinceramente in perpetuo.
204) Dizion. 4° Ed. .
SCOLPITAMENTE.
Apri Voce completa

pag.404



1) id: 4e6dd4d0289f42f0af4906fcd401cb0f)
Esempio: Salv. oraz. Vett. Ne' quali e felicissimo ingegno, e soprumano giudicio riluceva scolpitamente.
205) Dizion. 4° Ed. .
MAIOLICA
Apri Voce completa

pag.124



1) id: 9790495ad7f04fc8939583c4756fda8f)
Esempio: Cas. lett. 2. 201. Il sig. Duca suo consorte fece fare quì molti disegni di varie storiette per dipignervi una credenza di maioliche in Urbino.
206) Dizion. 4° Ed. .
INCONTRARE
Apri Voce completa

pag.786



1) id: e93cc22acdbb4780aeda3fcdaabdb67d)
Esempio: Cas. lett. 62. Ma le è anco stato fatto onore ec. e da nostro Signore, e da tutte queste case illustrissime, così incontrandola, come visitandola.


2) id: c4090f6455d6458a9bee58b394c35bc6)
Esempio: Franc. Sacch. rim. E se ce ne incontrasse men, che bene ec.


3) id: 3c4754a699824ac7a0c9014614250ad6)
Esempio: Buon. rim. 18. Se dunque ne i tormenti io son beato, Meraviglia non è se inerme, e solo Ardito incontro un cor di virtù armato.


4) id: 23fb05ee40574f44ae32a60ca4cab75d)
Esempio: Petr. son. 44. Altro mai di lor grazie non m'incontra.


5) id: 3342ad347eb0499e8bf40b20c33ac3fd)
Esempio: Nov. ant. 29. 2. Contò tutto lo cavaliere, com'e' gli era incontrato.


6) id: 4d5323abff9e44df8b91120985afe2b3)
Esempio: E Dan. Purg. 22. Però s'i' son tra quelle gente stato, Che piange l'avarizia, per purgarmi, Per lo contrario suo m'è incontrato.
207) Dizion. 4° Ed. .
LIBERAMENTE
Apri Voce completa

pag.62



1) id: e194136319074e269c466800349b5e6c)
Esempio: Cas. lett. 11. Si degni avermi in sua buona grazia, e di comandarmi liberamente, quando le occorrerà cosa, la quale si possa fare per me.
208) Dizion. 4° Ed. .
DIPENDENZA
Apri Voce completa

pag.135



1) id: 242c92a120ed44708c5415acb25d2c9c)
Esempio: Cas. lett. 36. Sono similmente richiesto di trovare un filosofo per mandarlo in Francia a un prelato Italiano giovane, e ricco, e di grandissima dipendenza.
209) Dizion. 4° Ed. .
DOVERE.
Apri Voce completa

pag.249



1) id: ee0f737d7d594b3b8c61ce99713e2069)
Esempio: Cas. lett. 8. Le raccomando assai il negozio, che si tratta , pregandola, che lo pigli a favorire, se così le par, che porti il dovere.


2) id: 0829628c4f6044c8996923b312cea269)
Esempio: M. V. 9. 98. Fare debbano omaggio al Re d'Inghilterra, e tutti altri servigi, e doveri, per cagione di loro terre, alla maniera che l'hanno fatto nel tempo passato.


3) id: 8fd75c7d6a594dbebbc68cd205ccdaeb)
Esempio: Malm. 9. 7. Dove, per aver meglio il suo dovere, Fece in principio un bel murare a secco.


4) id: 47e876c2bccc4379908407dedd96ea46)
Esempio: Bocc. nov. 19. pr. 1. Avendo Elisa colla sua compassionevole novella il suo dover fornito.
210) Dizion. 4° Ed. .
CANTATO.
Apri Voce completa

pag.539



1) id: c10517f79676436fba3abb95c0f9efde)
Esempio: Cas. son. 56. S'egli avverrà che quel, ch'io scrivo, o detto ec. Dalle genti talor cantato, o letto, Dopo la morte mia viva alcun giorno.


2) id: a72333b0aeeb4019b896ce5c82087941)
Esempio: Buon. Fier. 3. 3. 12. Sì par che al sonno alletti Quella canzona sua Cantata in quella guisa, e di quel tuono.


3) id: 64d93504e84d4d02bf94d3e04fa3b7c9)
Esempio: Stor. Eur. 3. 57. E udita quivi la messa più solennemente cantata, che sia possibile.
211) Dizion. 4° Ed. .
IMPORTANTE
Apri Voce completa

pag.749



1) id: 973c5c0c73d3466392d1a2387c13045d)
Esempio: Cas. instr. Card. Caraff. 5. Se alcun mezzo mondano ci può dar maggior animo in così difficile, ed importante azione, questo sì è la persona vostra.
212) Dizion. 4° Ed. .
TARPATO.
Apri Voce completa

pag.18



1) id: a5d0c3f6700e45109572c98a5d966633)
Esempio: Lod. Martell. rim. 3. E rimpennate sono Le tarpat'ale al signor nostro Amore.


2) id: 17336b7fdc8a4b26b664ed656a845291)
Esempio: Poliz. st. 1. 6. Ma fin ch'all alta impresa tremo, e bramo, E son tarpati i vanni al mio desío.
213) Dizion. 4° Ed. .
DISGRAVIDARE.
Apri Voce completa

pag.179



1) id: c52a35e7d1f44deeae26a6a0e1c53210)
Esempio: Sper. Oraz. Accorgendosi d'esser gravida, usa ogn'arte a gran ristio per isconciarsi, e disgravidare.
214) Dizion. 4° Ed. .
ORIGINARE
Apri Voce completa

pag.427



1) id: e8d42874a5cc4956af1601cfb5c7c4b6)
Esempio: Sper. oraz. Come in guisa diversa dal comune uso volgare originasse la morte sua.
215) Dizion. 4° Ed. .
CONTINOVANZA
Apri Voce completa

pag.789



1) id: 7f933aff3ac64529b503fd5e9529a408)
Esempio: Salv. Oraz. Quel suo ineffabile, ed inestimabil guadagno ec. con tanta continovanza raccolto aveva.
216) Dizion. 4° Ed. .
CUCITO
Apri Voce completa

pag.876



1) id: 5272d674b54c4ec7827472a5c3ca4dba)
Esempio: Sper. Oraz. Subitamente s'appiccò fuoco al cucito, che tutto l'arse da capo a piede.
217) Dizion. 4° Ed. .
MERITATO
Apri Voce completa

pag.217



1) id: 38c4939d959e488b9c544b228d37d869)
Esempio: Cas. lett. 71. E certo io stimo, che sia maggior parte di virtù in desiderar gli onori meritati, e giusti, che di vizio in desiderarli stemperatamente.
218) Dizion. 4° Ed. .
VISITA.
Apri Voce completa

pag.286



1) id: 906621b93bdb40018d962f658cffb9fb)
Esempio: Cas. lett. 62. La quale stia sicura, che l'entrata di lor Magnificenze in Roma ec. e le visite private, e la compagnía sono state tutte laudatissime.


2) id: f3067065be3f4733962202055952ee26)
Esempio: Car. lett. 2. 243. Io ce l'inviterò per nobilitarla d'una tal visita.
219) Dizion. 4° Ed. .
APPREZZATO,
Apri Voce completa

pag.237



1) id: 30a1a58211ef4005b4a297be6085394d)
Esempio: Cas. lett. Io ho perduto per lungo spazio il piacere, che ora sento, d'esser amato, e apprezzato da sì nobil animo, e da sì gentile ingegno.