Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 534 msec - Sono state trovate 27210 voci

La ricerca è stata rilevata in 119816 forme, per un totale di 91313 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
116587 3229 119816 forme
89377 1936 91313 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
120) Dizion. 4° Ed. .
COMICO
Apri Voce completa

pag.714



1) id: f0d83d2af2db4cd5b3858d3a93b4f1a7)
Esempio: Cecch. Spir. prol. Però non tien d'esser poeta comico.
121) Dizion. 4° Ed. .
SALTERELLO
Apri Voce completa

pag.308



1) id: 3f5d3e79bb7a4c10bf126c0618a8be15)
Esempio: Cecch. Donz. 4. 7. Ho visto tante maschere, appiccato Più di cinquanta salterelli.
122) Dizion. 4° Ed. .
IMPAZZARE
Apri Voce completa

pag.737



1) id: b3eac215b2964845a48ce202109f6661)
Esempio: Cecch. Corr. 3. 1. I' voglio, Che la 'mpazzi di me, s'ella mi toglie.


2) id: 57e3f4d65b9a4e41a32631f12961500d)
Esempio: Malm. 3. 54. Ne impazza affatto, e non lo vede a mezzo.
123) Dizion. 4° Ed. .
POLLAIONE
Apri Voce completa

pag.649



1) id: ffcceb9cf1154b23838bdd0c1b8d5e9a)
Esempio: Cecch. Esalt. cr. 4. 4. Si tirò lassù A pollaio in quel bel pollaion d'oro.
124) Dizion. 4° Ed. .
VICEPATRIARCA.
Apri Voce completa

pag.267



1) id: 4705c18656a149dda90d8b96f00b2982)
Esempio: Cecch. Esalt. cr. 4. 4. Io non vo' dirvelo prima Che ne favelli al vicepatriarca.
125) Dizion. 4° Ed. .
SENSALUZZO.
Apri Voce completa

pag.474



1) id: 2bfdca6d75f9476eacf9e892346e40f1)
Esempio: Cecch. Esalt. cr. 3. 2.Io vo' far anco Un po' di giarda a questo sensaluzzo.
126) Dizion. 4° Ed. .
FERRETTO
Apri Voce completa

pag.436



1) id: f10c129dad254a60b05aed7d1360b85b)
Esempio: Cecch. Donz. 1. 4. Ma egli, ch'avea presso cinquant'anni, E cominciava a diventar ferretto, ec.
127) Dizion. 4° Ed. .
AMMOSTANTE.
Apri Voce completa

pag.162



1) id: c5a7d8c50d364db084377894eca19050)
Esempio: Cecch. Esalt. cr. 4. 1. O gli è stato pur buon quell'ammostante (quì vale vino)
128) Dizion. 4° Ed. .
MARTORELLO
Apri Voce completa

pag.174



1) id: 8469b49778424f7fa3dca875aaa3de41)
Esempio: Cecch. Dot. 3. 5. A noi altre sgraziate martorelle Nate per servir sempre ec. Avvien così.


2) id: 36b0019c278f4641bd5b427b3934ec55)
Esempio: Malm. 4. 1. Perchè quantunque amor sia sì molesto, Che tutti i martorelli del suo regno Dicano ognora: ahi lasso, io moro, io pero, E' non si trova mai, che ciò sia vero.
129) Dizion. 4° Ed. .
SGRAZIATAMENTE.
Apri Voce completa

pag.518



1) id: 7e440ac7cfcb46a58c319aa245d54b01)
Esempio: Cecch. Spir. 2. 3. Sendo a Venezia Io ammazzai un gentiluomo in vero Quasi sgraziatamente.
130) Dizion. 4° Ed. .
FEMMINUCCIA, e FEMMINUZZA
Apri Voce completa

pag.429



1) id: 1c5c9bc5860f440fa8bc017c6981b8b9)
Esempio: Cecch. Inc. 3. 2. Mi fece chiamare da una sua vicina una femminuccia tutta carità.


2) id: 09a7ce564678416183cb498077230775)
Esempio: Lasc. Gelos. 4. 12. Bello onore, porvi con una femminuccia!


3) id: 0acf015d73f54798a5919cc39abd2e6c)
Esempio: Guar. Past. Fid. 2. 6. In tale stato Una vil femminuzza in queste mani, E non teme, e m'oltraggia?
131) Dizion. 4° Ed. .
CIMBERLI.
Apri Voce completa

pag.664



1) id: 468980b482d040d588b461505095643a)
Esempio: Cecch. Inc. 3. 2. Che ci è? Che tu mi par ve' tutto in cimberli!


2) id: 5274cc06867547da923b83c504b12757)
Esempio: Buon. Fier. 4. 3. 7. Ed essi sempre in cimberli, nè mai Affacciandosi all'uscio.


3) id: 82af8a633c524e9db593526285054c48)
Esempio: E Esalt. cr. 4. 6. Se il vecchio Ti vede così in cimberli, e' ti tiene Otto dì interi interi a crusca, e a cavoli.
132) Dizion. 4° Ed. .
GENTERELLA.
Apri Voce completa

pag.587



1) id: a336184082e84b2b9b03c94ebeac5d84)
Esempio: Cecch. Dissim. 1. 2. Queste son genterelle, che con denari si fanno fare ogni cosa.
133) Dizion. 4° Ed. .
PACIALE.
Apri Voce completa

pag.454



1) id: 67d541e052064d90a93430dd1d84c816)
Esempio: Cecch. Stiav. 4. 3. In tanto ella potre' pacificarsi Con Nastagio, che 'l caldo delle lenzuola suol pur esser buon paciale.
134) Dizion. 4° Ed. .
TRASCANNARE.
Apri Voce completa

pag.133



1) id: dc8ff9a392ac4fdab07c577102f74ed5)
Esempio: Cecch. Servig. 2. 4. Che iersera al tardi, io ne comprai Un po', che si trascanna.
135) Dizion. 4° Ed. .
AVVENEVOLAGGINE
Apri Voce completa

pag.348



1) id: 5ff08a6450a148e69b76601b9ccdeda7)
Esempio: Cecch. Mogl. 2. 4. Mai aveva in bocca Altro, che le sue tante dassaiezze, e avvenevolaggini.
136) Dizion. 4° Ed. .
BEZZO
Apri Voce completa

pag.426



1) id: 6e221b69e6604c0197f2006ae412d439)
Esempio: Cecch. Servig. 2. 1. Oggidì senza i bezzi il conte Orlando Sarebbe un asin smarrito.


2) id: 17d8e689a7144ca6a7acc86e35899143)
Esempio: Malm. 1. 56. E non avendo ancor toccato un bezzo, Si scandolezza.
137) Dizion. 4° Ed. .
CAPPOTTO.
Apri Voce completa

pag.559



1) id: d9c027c24b174a258ad8951f94aff4d5)
Esempio: Cecch. Dot. 2. 4. Si son lasciati tor tocco, giubbone, Ferraiuolo, cappotto, e fin le brache.


2) id: c7fce50fd9c04733b5fc315c4f07f2be)
Esempio: Malm. 6. 27. Chi per la pizzicata, che produce Il luogo, fa tragedie in sul cappotto.
138) Dizion. 4° Ed. .
FAVOLACCIA
Apri Voce completa

pag.418



1) id: 1cd228a4fc944588a5df08c0b350c85a)
Esempio: Cecch. Mogl. 2. 1. Perchè si dicono l'anno le migliaia delle menzogne, e delle favolacce.
139) Dizion. 4° Ed. .
ALL'ULTIMO.
Apri Voce completa

pag.132



1) id: 7040d1f0ee4243fb88ac5ad0529553aa)
Esempio: Cecch. Mogl. 1. 2. All'ultimo degli ultimi, se Spina è mia sorella, è vostra donna.