Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 493 msec - Sono state trovate 2565 voci

La ricerca è stata rilevata in 5989 forme, per un totale di 3377 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
5893 96 5989 forme
3328 49 3377 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 4° Ed. .
COLATOIO
Apri Voce completa

pag.695



1) id: 76aac939a28d4357a4bf799bd807a992)
Definiz: Strumento, per lo quale si cola. Lat. colum. Gr. ἠθμός.


2) id: 0745918d28664551b27cc8e524d387c2)
Esempio: Cr. 4. 41. 11. Puossi ancora chiarificarlo colandolo col colatoio di panno.
2) Dizion. 4° Ed. .
DIRADARE
Apri Voce completa

pag.138



1) id: 6f4f8c229276442e9dc3d02a8bd15254)
Definiz: Allargare, Tor via la spessezza. Lat. rarefacere, disrarare, Colum. Gr. ἀραιοῦν.


2) id: 62d212495af244029a5a80baa2e09533)
Esempio: Dant. Purg. 1. Quando noi fummo dove la rugiada Pugna col sole, e per essere in parte, Ove adorezza, poco si dirada.
3) Dizion. 4° Ed. .
STELO.
Apri Voce completa

pag.735



1) id: 6f05e78ee498447f96b244079ef88ea5)
Definiz: Coll'E aperta. Gambo di fiori, e d'erbe. Lat. calamus, Colum. Gr. κάλαμος.
4) Dizion. 4° Ed. .
RINNOVELLARE, e RINOVELLARE
Apri Voce completa

pag.198



1) id: 9b65a08b0c794da389afc251871b5ef3)
Definiz: Rinnovare. Lat. renovare, renovellare, Columell. Gr. ἀνανεοῦν.
5) Dizion. 4° Ed. .
COLA
Apri Voce completa

pag.694



1) id: 3a16d8d925e9460ebad19d1575121307)
Definiz: Strumento da colare il vino, fatto di tela, che anche si chiama Calza. Lat. colum. Gr. ἠθμάριον.


2) id: bd6487620143449886d1a14213cc2d63)
Definiz: §. Cola, è altresì uno Strumento in forma d'arca, con una lama di ferro in fondo foracchiata a guisa di grattugia, col quale si cola la calcina spenta. Lat. colum. Gr.
6) Dizion. 4° Ed. .
COL
Apri Voce completa

pag.694



2) id: b51b9d4bc9b041fd9cc89851f23a6ce8)
Esempio: Din. Comp. 1. 8. I palvesi col campo bianco, e giglio vermiglio furono attelati dinanzi.


3) id: 6eafac69c3df4364bdac5db3cf49a359)
Esempio: Bocc. Introd. 49. Acciocchè ciascuno provi il peso della sollecitudine insieme col piacere della maggioranza.


4) id: eb8134a6cde84ec98933f04a7ed2324f)
Esempio: E Din. Comp. 15. I Priori per piacere al popolo scesono col Gonfaloniere in piazza, credendo attutare il furore.


5) id: 6db68a17f52c468bab8f33d1cc543df1)
Esempio: Buon. rim. 57. Prima, che del mortal la privi, e spogli, Col pentimento ammezzami la via, E fia più certa a te tornar beata.


6) id: 7fb8269af5be452897ff80c82a3f6b28)
Definiz: Tronco da COLLO, pronunziato coll'O stretto, è composto di CON proposizione, e di LO articolo masculino; trasformata per lo costume della pronunzia la N nella seguente liquida mantiene d'amendue la forza; nè mai si trova scritto COL, che la parola seguente non cominci da consonante, se però non cominci da S con altra consonante allato, COL STOCCO, COL SCUDO ec. nel qual caso si dee dire COLLO STOCCO, COLLO SCUDO ec. il che non avviene di COLLA, nè di COLLE, che possono stare avanti alla parola, che cominci da vocale, e da consonante.
7) Dizion. 4° Ed. .
COLONNELLO
Apri Voce completa

pag.704



1) id: b3b94e9a247d49c58b03a35174ba25ac)
Definiz: Dim. di Colonna. Lat. columella, cippus. Gr. στηλήδιον.
8) Dizion. 4° Ed. .
AGRUME.
Apri Voce completa

pag.100



1) id: c29c965ec04b4db283f7c6ab175c87c4)
Definiz: Nome generico d'alcuni ortaggi, che hanno sapor forte, o acuto, come di cipolle, agli, porri, e simili; Fortume. Lat. olera acria; acrimoniae allii, Colum. Gr. τὰ δριμέα.
9) Dizion. 4° Ed. .
COLONNETTA
Apri Voce completa

pag.704



1) id: 1c073c347ed640989993f402942e6de4)
Definiz: Dim. di Colonna. Colonna piccola. Lat. columella. Gr. στηλήδιον.
10) Dizion. 4° Ed. .
RAMMANTARE.
Apri Voce completa

pag.57



1) id: 1302788b1c8d46e7a7e4bd99c704c832)
Definiz: Ricoprir col manto.
11) Dizion. 4° Ed. .
SUCCHIELLARE
Apri Voce completa

pag.796



1) id: 694cafc923d740b292adb27737dad3e2)
Definiz: Forare col succhiello.
12) Dizion. 4° Ed. .
MANTACARE
Apri Voce completa

pag.160



1) id: c8c2716481d7461c83cc22e09bf78067)
Definiz: Soffiar col mantaco.
13) Dizion. 4° Ed. .
ZAPPONARE
Apri Voce completa

pag.355



1) id: 527f9614b10847c481d3e6dc906b8ec3)
Definiz: Lavorar col zappone.
14) Dizion. 4° Ed. .
CESELLARE.
Apri Voce completa

pag.630



1) id: 202a8c00fe0f4f63b85d6c6e0f3bf3ab)
Definiz: Lavorar col cesello.
15) Dizion. 4° Ed. .
PARTICOLARITÀ, PARTICOLARITADE, e PARTICOLARITATE.
Apri Voce completa

pag.500



1) id: 616a3f533e5d4dd584d8355653d57ae6)
Esempio: Red. Ins. 28. Columella anch'egli di questa particolarità non parla.
16) Dizion. 4° Ed. .
CAPECCHIO.
Apri Voce completa

pag.544



1) id: 8d6690353ad94c40affbdcd23d219cb7)
Esempio: Dittam. 1. 23. Col ferro in man, col fuoco, e col capecchio.
17) Dizion. 4° Ed. .
DOPO
Apri Voce completa

pag.242



1) id: cbad1b7363824fce81ba1755ee793684)
Definiz: §. Trovasi anche talora col secondo, e col terzo caso.
18) Dizion. 4° Ed. .
RINFERRAIOLARE
Apri Voce completa

pag.191



1) id: 3959aa783d2a401fab237e901d093b78)
Definiz: Coprire altrui col ferraiolo.


2) id: b85d3ac11d004f87a99b65b45b539f83)
Definiz: §. E neutr. pass. vale Coprirsi col ferraiolo.
19) Dizion. 4° Ed. .
MA CHE
Apri Voce completa

pag.111



1) id: 7e1dfd88beae41079c954a1a8d6808cc)
Definiz: §. E col segno dell'interrogativo,
20) Dizion. 4° Ed. .
ABBISOGNARE.
Apri Voce completa

pag.11



1) id: 228d9ca93a0e4ef585b46d78cc4e4f0f)
Definiz: §. II. Col quarto caso.