Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 645 msec - Sono state trovate 28186 voci

La ricerca è stata rilevata in 123502 forme, per un totale di 93980 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
120151 3351 123502 forme
91965 2015 93980 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 4° Ed. .
SOLDATERÍA.
Apri Voce completa

pag.568



1) id: ab0652d38aa045b4aea69786d15a03ee)
Esempio: Tac. Dav. La soldatería entrò.
2) Dizion. 4° Ed. .
FANTERÍA
Apri Voce completa

pag.347



1) id: 29a51957ba514e42bee888aec6f2f8cb)
Esempio: Tac. Dav. vit. Agr. 390. I Britanni, ec. prevagliono nella fantería.
3) Dizion. 4° Ed. .
INCAPPARE
Apri Voce completa

pag.768



1) id: b565462ab6d649a982a3de3e62fa04bd)
Esempio: Tac. Dav. vit. Agr. 397. Fattici dagl'Iddij quasi incappare nella ragna.


2) id: ec65220aa88b482daa85820673b5efe4)
Definiz: §. I. Per metaf.


3) id: 85fee091dd4d45d6b205849670c9d795)
Esempio: Dittam. 1. 7. Benchè or mal s'incappa L'uom per quei nomi a intender ciò, ch'io dica.


4) id: 7bd9420652114dc083de8da50ae9eb52)
Esempio: Albert. 13. Chi accompagna la pentola col paiuolo, quando s'incapperanno, romperassi la pentola.


5) id: 9bac4e46fbb447a0a12fe88f926316c6)
Esempio: Bocc. nov. 20. 4. Pur per la prima notte incappò una volta, per consumare il matrimonio, a toccarla (cioè trascorse)
4) Dizion. 4° Ed. .
SCAVALCARE
Apri Voce completa

pag.368



1) id: b3b4debb711541bd818946828fae7b75)
Esempio: Tac. Dav. vit. Agr. 398. Scavalcò, e si pose dinanzi all'insegne.


2) id: fae05b0016764a709545c03542a8bddc)
Esempio: Bern. Orl. 1. 1. 31. Ma chi potrà Uberto scavalcare, Abbia per premio la persona mia.


3) id: 79f60b5d4d8540c8afae8feb9dae5476)
Definiz: §. I. Scavalcare, in signific. att. vale Fare scendere, o Gittare da cavallo. Lat. equo deiicere. Gr. ἀπὸ τοῦ ἵππου παρωθεῖν.
5) Dizion. 4° Ed. .
SCEVERARE
Apri Voce completa

pag.375



1) id: 83145b7292ba4343aa30540c859d2c5b)
Esempio: Tac. Dav. Sceverano i vecchi da' nuovi.


2) id: 54a526787d0f4b68a205eb97a6e5fac0)
Esempio: Boez. Varch. 4. pros. 3. Non può un savio dubitare della pena de' rei, la quale da loro mai non si scevera.
6) Dizion. 4° Ed. .
AFFRONTO.
Apri Voce completa

pag.82



1) id: 9c2dedd94b8744d6914cccf9fa2f5588)
Esempio: Tac. Dav. Vit. Agr. 398. E corsero a furia all'affronto, così ordinati.


2) id: f6901eab39154dacbb3c5c8bd87d8c65)
Esempio: Buon. Fier. 3. 4. 9. Per gli affronti Sufficiente ho schermo, e non gli temo.
7) Dizion. 4° Ed. .
ASSICURANZA
Apri Voce completa

pag.300



1) id: 19ff8278005f40b09cfbdfc57fb30802)
Esempio: Tac. Dav. vit. Agr. 399. Si riceveva qualche danno per troppa assicuranza.
8) Dizion. 4° Ed. .
GRAZIATO
Apri Voce completa

pag.669



1) id: 9d76f39aafa1467e96ef6ead10c76001)
Esempio: Tac. Dav. Pure dimenticato, anzichè graziato, scampò.


2) id: 0c9a0ef10e6047debb2cae6e389a07b5)
Esempio: Varch. Suoc. 1. 1. Mai non vidi nè la più bella fanciulla, nè la più graziata di questa.
9) Dizion. 4° Ed. .
CONTRATTEMPO
Apri Voce completa

pag.799



1) id: 6f43f73bcc3c4eaa8052a9dc8e9db893)
Esempio: Tac. Dav. Senatori ebbero contrattempo le pretorie.


2) id: a0d91fe3203042bdb79476d3511009cd)
Esempio: Buon. Fier. 4. intr. Perocchè l'interesse Convien, che prima assicuri la gente, E poi dia il colpo suo di contrattempo.
10) Dizion. 4° Ed. .
LIBIDINOSISSIMO.
Apri Voce completa

pag.64



1) id: 93eb9024c81f459788cd228477c59d10)
Esempio: Tac. Dav. stor. 5. 364. Son gente libidinosissima.
11) Dizion. 4° Ed. .
ALLEGGERIRE.
Apri Voce completa

pag.123



1) id: 7cdab2e65f7d4b8dade4c1895b69a0cd)
Esempio: Tac. Dav. vit. Agr. 393. Alleggerì le riscossioni de' grani, e altri tributi.


2) id: d72e348a121249ec8983e4f779fd13e3)
Definiz: §. I. Per metaf.


3) id: cff9568bbb4b4993b06e4b9aa33c0e41)
Definiz: §. II. Si dice nell'uso Alleggerirsi assolutamente, e vale Scemarsi i panni di dosso.


4) id: 105182c9c058440da7000c89eaa5b864)
Esempio: Cavalc. Specch. cr. E 'l contrario fanno molti, che sempre si escusano, e alleggeriscono i loro peccati.
12) Dizion. 4° Ed. .
GROSSOLANAMENTE
Apri Voce completa

pag.680



1) id: 239fcdd1020c413cb764cde2f1051a64)
Esempio: Tac. Dav. Germ. 375. Le sorti gittano grossolanamente.
13) Dizion. 4° Ed. .
FESTEVOLMENTE
Apri Voce completa

pag.441



1) id: d8d160d042ab4360a3ffd50de606c5a0)
Esempio: Tac. Dav. Germ. 378. Mangiano co' forestieri festevolmente.
14) Dizion. 4° Ed. .
SBALDANZIRE
Apri Voce completa

pag.334



1) id: 6d379546468c422ebe448050cb4c0cef)
Esempio: Tac. Dav. vit. Agr. 392. Sbaldanziro i nimici, e gli atterrì Pitilio Ceriale.
15) Dizion. 4° Ed. .
ATTERRIRE
Apri Voce completa

pag. 318



1) id: d9b4394b90fd424db872398154415180)
Esempio: Tac. Dav. vit. Agr. 392. Sbaldanziro i nemici, e gli atterrì Petilio Ceriale.


2) id: bdea034d768e4e40b02197a3385800fd)
Esempio: Tac. Dav. ann. 6. 118. Egli calculato tempi, e aspetti de' pianeti, prima si rimescolò, poi atterrì.


3) id: abea719e728e48bebbb26e8b38fe8ce0)
Esempio: E Tac. Dav. ann. 14. 201. Nerone per tali parole diverse da metter paura, e ira, atterrì, e s'accese.


4) id: 59fc16e8c7d6451dada448f36396bca0)
Esempio: E Tac. Dav.stor. 1. 253. Roma spaventata d'Otone per lo presente fatto atroce, e sbigottita per li suoi passati costumi, atterrì al nuovo avviso di Vitellio eletto Imperadore in Germania.


5) id: 378a062bec8f4496ad0640440e346a27)
Esempio: ETac. Dav. ann. 4. 82. Vedendosi in viso, e di tanto numero, e forze, più confidare, e altrui atterrire.
16) Dizion. 4° Ed. .
SPIANTARE
Apri Voce completa

pag.664



1) id: 9ec30e2d17464d82b0ae874fad31ce4a)
Esempio: Tac. Dav. ann. 15. 211. Loro fortezze spianta.


2) id: 7ab6cce13d2c422599e2101b41c86aee)
Esempio: E Tac. Dav. ann. 16. 233. Volle Nerone anche spiantare la stessa virtù.


3) id: 41385a117403499d8dad68a2fd27cfaf)
Esempio: E Tac. Dav. stor. 3. 310. L'esercito, oltre alla naturale agonía della preda, la voleva spiantare per gli odj antichi.


4) id: 7dbf87f748d347dda505ce6b27fad592)
Esempio: E Tac. Dav. ann. 13. 181. Egli condusse le legioni nel paese de' Tenteri, minacciando spiantarlo, se pigliavano le brighe d'altri.


5) id: 5d3e0e09155a40f9a094ab65c18ac342)
Esempio: Tac. Dav. ann. 2. 44. Degno d'esser con più rabbia spiantato, che Varo non fu ucciso (il T. Lat. ha: exturbandum)


6) id: 3300beec8e6f450699502a03620ccb7c)
Definiz: §. I. Per Isbarbar dalle piante.
17) Dizion. 4° Ed. .
ASPRISSIMO
Apri Voce completa

pag.291



1) id: 5ca36f14e89a4141a972efa6cb242663)
Esempio: Tac. Dav. ann. 5. 108. Eranvi parole asprissime.


2) id: 5b18234d194c44f09086979acf2090d8)
Esempio: E Tac. Dav. ann. 13. 162. Narciso liberto di Claudio ec. fu fatto morire in carcere asprissima, di stento.
18) Dizion. 4° Ed. .
CAMERATA.
Apri Voce completa

pag.520



1) id: cf04f7eec6904f5c9e7eb4839639e05a)
Esempio: Tac. Dav. vit. Agr. 387. L'ebbe per degno d'esser provato in sua camerata.
19) Dizion. 4° Ed. .
INVANITO
Apri Voce completa

pag.900



1) id: d5beecb61d1d44b8bbe3f57417fc1888)
Esempio: Tac. Dav. vit. Agr. 393. Nè per prosperità invanito quella appellava impresa, o vittoria.


2) id: 2000b955eaa649c8be45c5c927142ce0)
Esempio: Stor. Eur. 1. 3. Invanito dunque di se medesimo, e tenendosi da molto più, che 'l nuovo Principe de' Germani, giudicò per cosa vilissima il riconoscere per suo maggiore chi e' teneva da meno di se.
20) Dizion. 4° Ed. .
PRETORÍA.
Apri Voce completa

pag.715



1) id: 931f472602954830bbd67f3834938269)
Esempio: Tac. Dav. Sonatori ebbero contra tempo le pretoríe.