Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 868 msec - Sono state trovate 36834 voci

La ricerca è stata rilevata in 210062 forme, per un totale di 171635 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
205577 4485 210062 forme
168743 2892 171635 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 4° Ed. .
STRAFORMARE
Apri Voce completa

pag.763



1) id: 68bd88895854436d8f5d9629c42a8bce)
Esempio: Fior. Virt. G. S. Straformandosi in atti, in modi, e in costumi.
2) Dizion. 4° Ed. .
MATTÍA
Apri Voce completa

pag.185



1) id: b622c0dc8de248648e187ea4880b32f6)
Esempio: Fior. Virt. A. M. Mattía è vizio contradio alla virtù della prudenza.


2) id: 0571a1d96bae40e8863620e96f0b2d1d)
Esempio: Fr. Giord. Pred. S. Questa è una mattía a dicere, o a credere.


3) id: 967c66cd6598468c967040c09b951f22)
Esempio: Mor. S. Greg. 12. 21. E a tanta mattía viene il misero, che essendogli eziandío posta davanti agli occhi della mente la durissima sentenza di Dio, nondimeno egli si lieva contra lui.


4) id: e9f16b4da19c484a829f215586e8eb66)
Esempio: Amm. ant. 1. 1. 14. Bellezza spesso è segno di mattía, e superbia.
3) Dizion. 4° Ed. .
VANTAGIONE, e VANTAZIONE
Apri Voce completa

pag.196



1) id: c93af9ad650b47c4b159260c1c502b74)
Esempio: Fior. Virt. A. M. Lo secondo è vantagione, cioè lodarsi d'alcuna cosa.


2) id: e106c36496054975bd7dc166c5b59333)
Esempio: E Fior. Virt. A. M. appresso: Salomone disse del vizio della vantagione: Lasciati lodare ad altra lingua, e non alla tua.
4) Dizion. 4° Ed. .
STRAFORMAGIONE
Apri Voce completa

pag.763



1) id: a68e1a799abf4bd4817030fcdada744b)
Esempio: Fior. Virt. G. S. Amore non è altro, che straformagione nella cosa amata.
5) Dizion. 4° Ed. .
AMAREZZARE.
Apri Voce completa

pag.146



1) id: 628f8af93c4b45ecb180fbb9870ae933)
Esempio: Fior. Virt. Gualfredo dice, poco fiele fa amarezzare molto mele.


2) id: c9f2245ee6bf46f8b6378c5b878d1276)
Definiz: §. II. Amarezzare è anche lo stesso che Marezzare, Dare il marezzo a' fogli; onde fogli Marezzati, e Amarezzati, che diciamo comunemente Marizzati.
6) Dizion. 4° Ed. .
BISCOTTATO
Apri Voce completa

pag.437



1) id: 7644569b062b44ec91066bbddf21dd34)
Esempio: Ricett. Fior. Polvere di pane biscottato.


2) id: 15dccebcdf1141b384fee11e52a6ee38)
Esempio: §. E dicesi per metaf. di cosa, che sia nel suo ordine perfetta. Lat. omnibus numeris absolutus.
7) Dizion. 4° Ed. .
LIBERALITÀ, LIBERALITADE, e LIBERALITATE
Apri Voce completa

pag.62



1) id: 77672b009a7b42b6ac4fc35a334e693a)
Esempio: Fior. Virt. A. M. Liberalità si è di dare con misura a persone degne, e bisognevoli.


2) id: 757d46cf195449afb7bc8918b4f50666)
Esempio: Guicc. stor. 16. 803. Lione ec. fu uomo di somma liberalità, se però si conviene questo nome a quello spendere eccessivo, che passa ogni misura.


3) id: 9ab0e86eaa6c4afa95a22b6cb299e330)
Esempio: Bocc. nov. 1. 3. In lui verso noi di pietosa liberalità pieno discerniamo.


4) id: ab54220e5284468894026e3b2cf923f2)
Esempio: E Bocc. nov. 41. 15. I giovani, li quali più forza, che liberalità costrignea, piangendo, Efigenia a Cimone concedettono.


5) id: 827fddce8e8544f697ba7aebefdfe432)
Esempio: Albert. cap. 58. La liberalitade è virtù dell'animo datrice de' beneficj, e dicono, ch'ell'è per lo disiderio benignitade, e per lo compimento beneficenza, e sta tutta questa virtude in dare, e in guiderdonare; la qual virtù non hanno gli avari, che sempre vogliono ricevere, e niente dare.
8) Dizion. 4° Ed. .
BALAUSTRA, BALAUSTA, e BALAUSTO
Apri Voce completa

pag.370



1) id: d10ebb3435164ebd8192065f2f88bb13)
Definiz: Fior di melagrana. Lat. balaustium. Gr. βαλαύστιον.


2) id: 16b3ccdc54a64710833fd50625c3d9f8)
Esempio: E M. Aldobr. appresso: Prendete galla muschiata ec. scorza di melegranate, e balauste, cioè fior di melegranate.


3) id: dd02c873d10e41e482560c4e5cdd82d8)
Esempio: M. Aldobr. E puote ber di questo sciloppo, che sia fatto di balauste, e di scorze di pome granate.


4) id: 6497785ba750434397e7d3c443aa2d6e)
Esempio: Tes. Pov. P. S. Anco lava la bocca con cuocitura di balausti, e ponne al dente della polvere de' balausti.


5) id: 57ee7bafe15f4ea2819e74d9e671dd93)
Esempio: E Cr. 5. 13. 15. Il lor fiore, che balausta s'appella, è più lazzo, e più secco di tutte l'altre cose predette.
9) Dizion. 4° Ed. .
RICUCITURA
Apri Voce completa

pag.150



1) id: c03367527f6a470ea7a3f6873ae161da)
Esempio: Fior. Virt. Così è ricucitura gentile, come fanno alla verdura della selva.


2) id: dac22a1dc43045ac868eb6399fdb72fc)
Esempio: Segn. Crist. instr. 1. 8. 13. Questo è uno squarcio fatto da te in una veste inconsutile, che non si rassetta per via di ricuciture.
10) Dizion. 4° Ed. .
VIRTÙ, VIRTUDE, e VIRTUTE
Apri Voce completa

pag.282



1) id: 1ca67b6985d44b1fb0797eeb0a4f9532)
Esempio: Fior. Virt. A. M. Virtù è buona qualità di mente, per la quale si vive bene.


2) id: 12cf8998663f4af4a42a761d6889bdc5)
Esempio: S. Ag. C. D. La virtù è ordine d'amore.


3) id: 318e0eb10ba7445fad5b1f6901e10f1d)
Esempio: Albert. cap. 46. La virtude è abito della mente bene ordinata a modo dell'umana natura, convenevole alla ragione, la quale solo Iddio adopra nell'uomo.


4) id: 36bd7013787a48c682c0fa6a44b02cd2)
Esempio: Cavalc. Discipl. spir. Diffinendo parimente la virtù S. Agostino dice, ch'ella non è altro, che una egualità di mente, che da ogni parte sia conforme alla ragione.


5) id: c9fadc0a1acd4ce7afd9e347a7a696c2)
Esempio: Com. Inf. 7. Sono questi detti ordini: il primo Angeli, il secondo Arcangeli, il terzo Troni, il quarto Dominazioni, il quinto Virtudi.


6) id: f4d92f40b291426e8ba278345a64cf8e)
Esempio: Dan. Par. 1. Cen porta la virtù di quella corda.


7) id: d852d9911bc7432ab19bcfcb53a2fddc)
Esempio: Petr. son. 202. Voi con quel cuor, che di sì chiaro ingegno, Di sì alta virtute il mondo alluma ec. Dovete dir.


8) id: 20586e94bf6249418a8daa7724312853)
Esempio: E Cavalc. Discipl. spir. altrove: S. Giovan Grisostomo: Virtù, dice, è dirittamente d'Iddio sentire, e dirittamente tra gli uomini vivere, e operare.


9) id: 4ae6aa47b72c4620bb6a2d370d047d17)
Esempio: Bocc. g. 9. f. 2. La vostra virtù, e degli altri miei sudditi farà sì, che io, come gli altri sono stati, sarò da lodare.


10) id: 2253ee67846d49ec906c3f7bed7d952e)
Esempio: But. La virtù sola è quella, che fa la cosa degna di riverenza.


11) id: 9d616169d2a04b95ac2921fe7ebe55ab)
Definiz: §. I. Virtù, per Valore, Eccellenza di buona qualità. Lat. virtus, praestantia. Gr. ἐξοχή.


12) id: be47fd1fd8fc4a9f87e58b0d813990c4)
Esempio: E Bocc. nov. 73. 23. Come voi sapete, le femmine fanno perder la virtù a ogni cosa.


13) id: 6b78b003118b418a9bf3060670fdaba0)
Esempio: E Albert. appresso: Questo è proprio della virtude, riconciare gli animi degli uomini, e aggiugnergli a' suo' usi, cioè alle sue utilitadi.


14) id: 7e3c9e0848af45eca8324ca78287a633)
Esempio: Salv. Dial. amic. 56. La virtù è un bene interno congiunto, e unito coll'anima per se stesso, in se stesso, e a se stesso buono, e ad altri.


15) id: 795f07ff5f454262be46a213e322e10f)
Esempio: E Cavalc. Discipl. spir. appresso: San Bernardo ancora discrive la virtù, così dicendo: La virtù è uso di volontà libera, secondo 'l comandamento della ragione.


16) id: 14c62a1a97b1418da8f887aae7ef2d49)
Esempio: E Salv. Dial. amic. 68. La virtù è un uso elettivo, per dir così, che consiste nella mezzanità, quanto a noi, con determinata ragione, e secondo che la prescrive l'uomo prudente.


17) id: d8bfde2489574413831065cefe49a8c4)
Definiz: §. IV. Far della necessità virtù, vale Operar bene per forza di necessità, Fare per necessità ciò, che per altro non si farebbe, Cedere al tempo. Lat. parere necessitati, necessitatem sequi. Gr. τῇ ἀνάγκῃ ἕπεσθαι.
11) Dizion. 4° Ed. .
RIBADITO.
Apri Voce completa

pag.124



1) id: bcfd777f8a564d4b8195e621896fefc5)
Esempio: Fior. S. Franc. 118. Pareano ritorti, e ribaditi.


2) id: c7d7240c765f47998e5bc018b042d636)
Esempio: Dav. Scism. 21. Voi venite a fare una cosa ec. col giudizio, e giubbilo di tutta cristianità ribadita (quì per metaf.)
12) Dizion. 4° Ed. .
BARBASSORO
Apri Voce completa

pag.385



1) id: f8bc6f00b0a64a0588558eddc004f46e)
Definiz: Bacalare. Lat. vir praecellens, eximius.


2) id: 19fd4b99a0b348bdb617adbbb4ee9e04)
Esempio: Tac. Dav. ann. 6. 125. Non volle a questi barbassori mancare.


3) id: b60c3faf18454524b07d7a8304802004)
Esempio: Bern. Orl. 1. 20. 6. Ed alla donna attende, ed al tesoro, Che tolto avean per forza, e per arte Dall'isole lontane a un barbassoro.
13) Dizion. 4° Ed. .
GUARDO
Apri Voce completa

pag.690



1) id: 4b040d14da0f4becb839d116ccdb4900)
Esempio: Fior. Virt. G. S. Lo quale è un serpente, che uccide le persone pur col guardo.
14) Dizion. 4° Ed. .
PUNGITOIO, e PUGNITOIO.
Apri Voce completa

pag.770



1) id: ad46ee9e9cbc480388c184a277aa4e03)
Esempio: Fior. Virt. A. M. La pecchia porta il mele in bocca, e lo pungitoio nella coda.
15) Dizion. 4° Ed. .
SUBBISSAMENTO.
Apri Voce completa

pag.793



1) id: ab48ace173414423bc64f623e96985cb)
Esempio: Fior. Virt. A. M. Nel romor del subbissamento, la donna di Lotto ec. diventò una statua di marmo.
16) Dizion. 4° Ed. .
LETIFICANTE.
Apri Voce completa

pag.53



1) id: ad715598b59c4078af54868a312b6869)
Esempio: Ricett. Fior. 175. Letificante di Rasis ad Almansore.
17) Dizion. 4° Ed. .
ARTANITA
Apri Voce completa

pag.275



1) id: 074f2ccc88ad485990b6eb68a16465ee)
Esempio: Ricett. Fior. 261. Unguento d'artanita maggiore di Mesue.
18) Dizion. 4° Ed. .
MAGICALE
Apri Voce completa

pag.119



1) id: 660b08f09e794ed2a4d8dbe86e769a4c)
Esempio: Fior. Ital. E questo intendimento è magicale.
19) Dizion. 4° Ed. .
ARRAMATARE
Apri Voce completa

pag.267



1) id: b2f7fd372cbb47f2b945df61a6abccac)
Esempio: Carl. Fior. 19. Arramata, ch'e' son tordi.
20) Dizion. 4° Ed. .
IMPRIMAMENTE
Apri Voce completa

pag.753



1) id: e4049446d0ee467fbdf4e02029740f79)
Esempio: Fior. Virt. A. M. Imprimamente dee uomo amare Iddio sopra tutto, e poi dee amar se stesso.