Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 887 msec - Sono state trovate 29647 voci

La ricerca è stata rilevata in 139439 forme, per un totale di 108364 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
135626 3813 139439 forme
105979 2385 108364 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
180) Dizion. 4° Ed. .
AUDACEMENTE
Apri Voce completa

pag.329



1) id: fd1a68ca9afa49558c4e036eae4f538e)
Esempio: Fir. lett. Don. Pr. 331. Rispondete loro audacemente quello, che io uso di dire tutto 'l dì.


2) id: 711d811747f2429189fa2a9ec6f539bc)
Esempio: E As. 145. Taglia audacemente 'l capo al velenoso serpente.
181) Dizion. 4° Ed. .
SCARRIERA
Apri Voce completa

pag.368



1) id: 47db470bbf3a4c978a8a4ef08aafef56)
Esempio: Fir. nov. 4. 230. Che dolenti vi faccia Iddio, gente di scarriera.


2) id: 23212519b01d40129d2a4b73e5437d26)
Esempio: Burch. 1. 6. Perocchè vi eran genti di scarriera.
182) Dizion. 4° Ed. .
CAPARBIO.
Apri Voce completa

pag.544



1) id: 7e41443cc88047ff899ae615ab390a97)
Esempio: Fir. Luc. 4. 2. Moglie fastidiosa, importuna, e caparbia è un purgatorio continuo.


2) id: 708ab89eb4b44685b9d1c1b2a28c8a7e)
Esempio: Ambr. Cof. 5. 2. Io non credo, che al mondo sia possibile Trovar un animal tanto caparbio.


3) id: 21e89f47fa7346e2ac92aa65a002b21f)
Esempio: Tac. Dav. stor. 1. 246. Lacone, ec. caparbio contro a' più saggi gli fe svanire.
183) Dizion. 4° Ed. .
SVARIONE.
Apri Voce completa

pag.792



1) id: 90a696ce1f2e45148332eab0100c4394)
Esempio: Fir. Luc. 5. 3. Oh oh udite, che svarioni e' dice.
184) Dizion. 4° Ed. .
SVENTURATISSIMO.
Apri Voce completa

pag.802



1) id: f2c59ff9c68f4bf49e8b44f2799b5d29)
Esempio: Fir. Luc. 5. 3. O sventurato tra tutti gli altri sventuratissimi.
185) Dizion. 4° Ed. .
CAZZABAGLIORE.
Apri Voce completa

pag.608



1) id: 70bfdacf06224cce82aaa90dad1d8fd8)
Esempio: Fir. Luc. 5. 7. Sì sì, io aveva preso i cazzabagliori.
186) Dizion. 4° Ed. .
SDRUCIRE, e SDRUSCIRE
Apri Voce completa

pag.443



1) id: 17f10adfbe704708a647c0ffeed46354)
Esempio: Fir. nov. 7. 269. Cominciò a cercare di sdruscir la camicia.


2) id: 33ba19d7c9774d87b4ebbc452675041b)
Esempio: Bocc. nov. 17. 7. Essendo essi non guari sopra Maiolica, sentirono la nave sdrucire.


3) id: 16fa81ee67eb4e46b2cc5fc346309ba0)
Esempio: Bern. Orl. 2. 6. 36. Altro non si ode, che navi sdruscire, Ed alte grida, e pianti da morire.


4) id: a90d99456b844f43933ff5b450379e54)
Esempio: Serd. stor. Ind. 2. 66. Le navi si percotevano quasi insieme con estremo pericolo di sdrucirsi.


5) id: e9a2387ea4dc448c8e4b8d255b643ae7)
Esempio: Buon. Fier. 3. 3. 2. E mi ricordo come a rasciugarci Volendoci spogliar, s'ebbe a sdrucire I panni ec.


6) id: 03bb123d610f42f2a349c1d845f7bc86)
Esempio: Buon. Fier. 1. 5. 7. Ne sdruce di prosciutto le gran fette.


7) id: 116c11e0860345bfa989e1d6668d636b)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 24. Così detto, col fior de' suoi sdrucì ne' nostri (il T. Lat. ha scindit agmen)
187) Dizion. 4° Ed. .
ROMITONZOLO
Apri Voce completa

pag.262



1) id: b53a81f5280a4b4388c3f80e6f8e0c99)
Esempio: Fir. As. 246. Prendi quest'asino, che hanno in casa questi romitonzoli.
188) Dizion. 4° Ed. .
DARDETTO
Apri Voce completa

pag.13



1) id: 99e34a0ec0e5411fadb76476c8ae21b7)
Esempio: Fir. As. Posciachè con alcuni loro dardetti ebbero sparsi molti fiori.
189) Dizion. 4° Ed. .
INFERZATO
Apri Voce completa

pag.813



1) id: 5b8e22c3e07e4049a8b2e58cd716d1c7)
Esempio: Fir. As. 171. Fra il brandire delle inferzate lingue de' dragoni.
190) Dizion. 4° Ed. .
INCOLPEVOLE
Apri Voce completa

pag.782



1) id: 1cb2f7f9ba694f60b6960976bfff2521)
Esempio: Fir. As. 137. Ordinando contro alla incolpevol sorella lo scelerato inganno.
191) Dizion. 4° Ed. .
ASTRIGNERE, e ASTRINGERE
Apri Voce completa

pag.308



1) id: 76265abe1bd04913a7f6d25e934e9150)
Esempio: Fir. As. 293. Per giuramento siamo astretti di giudicare il diritto.


2) id: 7fd0f75fbc2d4d39b1caf413696c126e)
Esempio: E Fir. nov. 6. 245. Astringendolo, che la pigliasse per moglie.
192) Dizion. 4° Ed. .
BORCHIA
Apri Voce completa

pag.451



1) id: ca9e4e17d69947af8a3a4ae1b68feb39)
Esempio: Fir. As. E con belle borchie, e fibbie, e rosette adornandosi.
193) Dizion. 4° Ed. .
OBBLIGATO.
Apri Voce completa

pag.375



1) id: cd86847e654b42a9a01103503d4c3b62)
Esempio: Fir. As. 139. Ricria l'anima della tua divota, e obbligata Psiche.


2) id: 9267d0af3bbf4c39b5f3729f500c4c97)
Esempio: Red. lett. 2. 139. Resto infinitamente obbligato alle gentilissime maniere di V. S. Illustriss.


3) id: 75b75e69ff234350a10cf0a7acb6bea0)
Esempio: Cas. lett. 14. E come V. S. Illustriss. è più obbligata a difender questa santa Sede.
194) Dizion. 4° Ed. .
ACCORTARE.
Apri Voce completa

pag.40



1) id: ce2decae77df42ff8c01f22cac27f7b7)
Esempio: Fir. As. 219. Amore, ec. gli accortasse, e appianasse la strada.


2) id: b60f7980b516494b921306c43095c4e7)
Esempio: Vinc. Mart. lett. 60. E vi saprei confortare, a non accortare il viver vostro, per allungare la ricca tela, che tessete.
195) Dizion. 4° Ed. .
ARGUZIA
Apri Voce completa

pag.257



1) id: 4590f99966864f92ac58ae588ccf8033)
Esempio: Fir. As. Cercava, accrescendo le mie arguzie, d'accrescere i suoi piaceri.


2) id: 3d2a3c653562430f9ab6355640dfcb42)
Esempio: Varch. stor. 6. Erano morti tanti, e tanti ammalati miseramente languivano, che con non minor verità, che arguzia fu detto da non so chi: che pochi corpi morti assediavano molti uomini vivi.
196) Dizion. 4° Ed. .
DIFFERIRE
Apri Voce completa

pag.105



1) id: ef5af0037c914aff808c43a91b0d5a41)
Esempio: Fir. As. 75. Differiscasi dunque la mia promessa a un'altra volta.


2) id: 875df0c1535c457da7f2ea480be4abd3)
Esempio: Bern. Orl. 1. 12. 55. Tanto quella conviemmi differire, Che di Prasildo adempia la promessa.
197) Dizion. 4° Ed. .
DISPOGLIATO.
Apri Voce completa

pag.197



1) id: cf749df3f1eb40e08fc52e1dea0bc4a6)
Esempio: Fir. As. 306. Allora la bella donna dispogliatasi tutta ignuda ec.
198) Dizion. 4° Ed. .
MACCHIATO
Apri Voce completa

pag.107



1) id: 7ca120e43cd64dde8e2c0e2c1e13a714)
Esempio: Fir. As. 67. Voi avete un reo macchiato di tante occisioni.


2) id: 1a41321bea4047ce9aba4229492e9a1b)
Esempio: E Firenz. As. d'oro. 119. E gli altari divenuti vedovi con fredde ceneri tutti macchiati ad ognuno si lasciavano vedere.


3) id: b16e41111c164eef8425cd6ad4ae7077)
Esempio: Menz. rim. 1. 312. Che mai vuol dir quella macchiata pelle, Di cui porti, o gran Pane, il fianco cinto?


4) id: b4d812f676cb4647ac50d1fd814b5b93)
Esempio: Serd. stor. 1. 21. La cosa era aiutata da molti macchiati della medesima pece.
199) Dizion. 4° Ed. .
PERPETUAMENTE.
Apri Voce completa

pag.574



1) id: c977c82700b9411588fc71a65c58de23)
Esempio: Fir. As. 298. Barattandogli colla pessima moglie, che fu perpetuamente sbandeggiata.


2) id: 0c716e8d9e1c42ab92bb39989a0eaa91)
Esempio: Buon. Fier. 5. 5. 2. In evidenza del rispetto, Che voi dovete procurarvi illeso Perpetuamente, e fresco.