Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 430 msec - Sono state trovate 814 voci

La ricerca è stata rilevata in 1706 forme, per un totale di 887 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
1697 9 1706 forme
882 5 887 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
140) Dizion. 4° Ed. .
POLLO
Apri Voce completa

pag.650



1) id: ebdac00095c54d08b38f1150d282997f)
Definiz: §. II. Come i polli di mercato, un buono, e un cattivo; proverb. che si dice di Due cose simili, che ne sia una buona, e una cattiva. v. Flos 410.
141) Dizion. 4° Ed. .
NODRITURA
Apri Voce completa

pag.352



1) id: c254ea1f9eff4e08a19ea533a44de37f)
Definiz: §. II. Onde in proverb. Nodritura passa natura; e vale, che Gli uomini per lo più diventano migliori per lo ammaestramento, e per lo studio, che per natura. v. Flos 126.
142) Dizion. 4° Ed. .
ARRUFFARE
Apri Voce completa

pag.275



1) id: 5f11c4db872947909cb4b6c5c620bf0a)
Definiz: Il medesimo enigmaticamente vale Pettinarsi allo 'nsu, che oscuramente significa Arruffarsi; e lo stesso vale, Andar di portante, e Portare i polli; de' quali modi, e simiglianti, v. Flos 425.
143) Dizion. 4° Ed. .
PESTARE
Apri Voce completa

pag.588



1) id: b3395233fb1a4a7e84b61fe4e847f1a6)
Definiz: §. IV. Pestar l'acqua nel mortaio; vale Perdere il tempo, e la fatica in cosa, che non sia per sortir buono effetto. Lat. oleum, et operam perdere. v. Flos 101. e
144) Dizion. 4° Ed. .
VENDERE
Apri Voce completa

pag.219



1) id: 92e2dc13ab8848788aec3993875cd2bb)
Definiz: §. XVI. Vendere la pelle dell'orso prima di prenderlo, maniera proverb. che vale Disporre d'alcuna cosa prima ch'ella sia in tuo potere. Lat. antequam pisces ceperis, muriam misces. v. Flos 155.
145) Dizion. 4° Ed. .
GIUGNERE, e GIUNGERE.
Apri Voce completa

pag.622



1) id: b4dc5d2039634516a5953631d465f213)
Definiz: §. VIII. Giugnere alla schiaccia, e Giugnere al canto, o al boccone chicchessia; vale Incalappiarlo, Farlo prigione, Prenderlo ad inganno. v. Flos 122. Lat. comprehendere, capere, in nassam inducere. Gr. συλλαμβάνειν, λαμβάνειν.
146) Dizion. 4° Ed. .
FIORE
Apri Voce completa

pag.468



1) id: 7ed8ab35badf437aa0b382617b453a21)
Definiz: Una parte delle piante, che serve a costituire il carattere delle medesime, e in molte serve di custodia, e per somministrare l'alimento al tenero frutto di quelle. Lat. flos. Gr. ἄνθος.


2) id: 98fa62c96a694d0a95bd5e3c2f601fee)
Definiz: §. IX. Fior del rame. Lat. flos aeris.


3) id: b998f5cc9d514d47810f9e1ce3ee3931)
Definiz: §. X. Fior del sale. Lat. flos salis. Gr. ἁλὸς ἄνθος.


4) id: 275e4d91f49e4f3698a8eea4efc3912e)
Definiz: §. XI. Fiore, la Parte più nobile, migliore, e più bella, e scelta di qualsivoglia cosa. Lat. flos. Gr. ἄνθος.


5) id: 54df6407848a428f9d6b7d0a1581cc54)
Definiz: §. VI. Fiore si dice Quella specie di muffa, che genera il vino, quando è alla fine della botte. Lat. flos vini, Plin.
147) Dizion. 4° Ed. .
CACARE.
Apri Voce completa

pag.494



1) id: 23dc5ff8b9f04e1897ba3cc561961864)
Definiz: §. III. Cacarsi sotto, dicesi di Chi per timidità, o per altro nel trattare qualche negozio si perde, ed esce di se. Lat. animo deficere, animum despondere. Gr. κακκᾶν. v. Flos 10.
148) Dizion. 4° Ed. .
MORTAIO
Apri Voce completa

pag.288



1) id: dfa2973328e347d78262082116f17bba)
Definiz: §. I. In proverb. Battere l'acqua nel mortaio, Pestare l'acqua nel mortaio, o Diguazzar l'acqua nel mortaio, vale Affaticarsi senza profitto. Lat. oleum, et operam perdere, aquam in mortario tundere. v. Flos 101.
149) Dizion. 4° Ed. .
CAVALLO.
Apri Voce completa

pag.600



1) id: ee374ee565bd495fbb663bab1d258ac8)
Definiz: §. XXIV. Le mosche si posano addosso a' cavalli magri, proverb. che vale, che I meno potenti sono i primi sempre ad esser puniti. Lat. canis pauperem peregrinum semper infestat. v. Flos 310.
150) Dizion. 4° Ed. .
BUONACCORDO
Apri Voce completa

pag.483



1) id: af58b0cd40d74431a1b8b9c1154a545f)
Definiz: Strumento musicale di tasti colle corde di metallo, di figura simile a un'arpe a giacere, ma col fondo di legno: chiamasi anche Arpicordo, e Gravicembalo. Lat. *clavicymbalum, harpichordum. v. Flos 176. Gr. .
151) Dizion. 4° Ed. .
BACCELLO
Apri Voce completa

pag.362



1) id: cb5cbb591b324199a20cadf9a2f10b33)
Definiz: Guscio, nel quale e nascono, e crescono i granelli de' legumi; e detto assolutamente, s'intende solo del Guscio pieno delle fave fresche. Lat. siliqua, valvulus, fabarum siliqua. v. Flos 3. Gr. κεράτιον.
152) Dizion. 4° Ed. .
GATTO.
Apri Voce completa

pag.574



1) id: 9797b2d82fec497b9cead585bdb1636a)
Definiz: §. VI. Da gatta animale, abbiamo dimolti proverbj, siccome: Cadere in piè, come la gatta; che vale Ricever comodo da qualche disgrazia. Lat. perieram, nisi periissem. Gr. πέπτωκεν ἔξο τῶν κακῶν. v. Flos 284.
153) Dizion. 4° Ed. .
FORMICONE
Apri Voce completa

pag.499



1) id: af89240d69f54b2cbd0bd5bcefd88116)
Definiz: §. In proverb. Essere, o Far formicon di sorbo, che non escon per bussare; vale lo stesso, che Essere, o Fare formica di sorbo. Lat. ne gry quidem ad propositum respondere; v. Flos 410.
154) Dizion. 4° Ed. .
DIACCIO
Apri Voce completa

pag.87



1) id: 8da7fc50b6f4433f942bff5ee16cc45d)
Definiz: §. Rompere il diaccio, vale Essere il primo a tentare una cosa da altri non tentata; che anche si dice Rompere il guado. Lat. arduum aliquid aggredi, vadum tentare, glaciem scindere. v. Flos 211.
155) Dizion. 4° Ed. .
AMMANNARE.
Apri Voce completa

pag.154



1) id: f55b00c8bda6435f906ed6536672e418)
Definiz: §. E in proverb. ironicamente: Ammanna, ch'io lego, si dice a colui, che s'affolta a contar qualche gran maraviglia: presa la metafora da' mietitori, dal far le manne, cioè i covoni. v. Flos 429.
156) Dizion. 4° Ed. .
CORSALE
Apri Voce completa

pag.834.



1) id: a2e477d21ea048bc9410b790f5636da9)
Definiz: §. I. In proverb. Andar tra corsale, e corsale, che vale lo stesso, che Ell'è tra Baiante, e Ferrante; Tanto sa altri quanto altri. Lat. Bithus cum Bacchio, Cretensis cum Aegineta. v. Flos 309.
157) Dizion. 4° Ed. .
GUAINA
Apri Voce completa

pag.684



1) id: 961e40a561d9491ebbcea0530f5b0c4f)
Definiz: §. II. In proverb. Tal guaina, tal coltello; che vale Simile con simile; e si prende in cattiva parte. Lat. dignum patella operculum. Gr. εὖρεν ἡ μάχαιρα κολεὸν ἄξιον ἑαυτῆς. v. Flos 111. e 306.
158) Dizion. 4° Ed. .
DENTE
Apri Voce completa

pag.72



1) id: 4d90e085f08f45a78902734bff8f4b9d)
Definiz: §. XVIII. La lingua batte, o va dove il dente duole, proverb. esprimente, che Si ragiona volentieri delle cose, che premono, o che dilettano. Lat. ubi quis dolet, ibidem et manum habet. v. Flos 257.
159) Dizion. 4° Ed. .
GRILLO
Apri Voce completa

pag.673



1) id: 00be5c78884a4986b54215d1f867e898)
Definiz: §. IV. Far come il grillo, che o e' salta, o egli sta fermo; e si dice quando uno o non vuol far mai nulla, o in un tratto tutte le cose. v. Flos 411.