Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 579 msec - Sono state trovate 36046 voci

La ricerca è stata rilevata in 136135 forme, per un totale di 99449 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
134268 1867 136135 forme
98222 1227 99449 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 4° Ed. .
MONACA
Apri Voce completa

pag.272



1) id: a84fd95bfd484e7aa9803d07251ffe68)
Definiz: Religiosa regolare. Lat. monacha, S. Girol. sanctimonialis, S. Agost.


2) id: 7c54fa9e79994996b285a637a76d2aaa)
Esempio: Cecch. Esalt. cr. 3. 10. Noi abbiam fatto Come fanno le monache da Genova.
2) Dizion. 4° Ed. .
S
Apri Voce completa

pag.288



2) id: 33a3c871063b4e1aa676f3c639d73991)
Definiz: Lettera di suono veemente, come la R. Posta in composizione co' suoi primitivi ha forza molte volte di privativo, come CALZARE, SCALZARE, MONTARE, SMONTARE. Alle volte d'accrescitivo, come PORCO, SPORCO, MUNTO, SMUNTO. Alle volte di frequentativo, come BATTERE, SBATTERE. Alle volte non opera nulla, valendo lo stesso CAMPARE, e SCAMPARE, BANDITO, e SBANDITO, BEFFARE, e SBEFFARE. Appo di noi ha due varj suoni; il primo più gagliardo, e a noi più familiare, come CASA, ASSE, SPIRITO. L'altro più sottile, o rimesso, usato più di rado, come SPOSA, ROSA, ACCUSA, SDENTATO, SVENATO. In questo secondo suono non si raddoppia giammai, nè anche si pone in principio della parola, se non quando immediatamente ne segue una consonante, come SMERALDO, SDENTATO. Consente dopo di se nel principio della parola tutte le consonanti, salvo la Z. Nel mezzo della parola, e in diversa sillaba riceve dopo di se le medesime consonanti, ma più malagevolmente, e per lo più in composizione, colla preposizione DIS, o MIS, come DISDETTA, MISLEALE; ma col C, P, T s'accoppia frequentemente senza difficultà, come TASCA, CESPUGLIO, PRESTO. Quando è posta avanti al C, F, P, T, si dee pronunziare nel primo modo, cioè col suono più gagliardo, come SCALA, SFORZO, VESPA, STUDIO, CESTO, ma avanti al B, D, G, L, M, N, R, V, si pronunzia col suono più sottile, o rimesso, come SBARRARE, SDEGNO, SGUARDO, SLEGARE, SMANIA, SNELLO, SRADICARE, SVENTURA. Avanti di se ammette la L, N, R in mezzo della dizione, e in diversa sillaba, come FALSO, MENSA, ORSO. Raddoppiasi nel mezzo della parola, come l'altre consonanti, dove lo ricerca il bisogno.
3) Dizion. 4° Ed. .
GUIGLIARDONE, e GUILIARDONE
Apri Voce completa

pag.701



1) id: f2fe9add7b5642b18484d608df3474fa)
Esempio: Gr. S. Gir. 2. Noi aremo guiliardone da Dio.


2) id: 761e4b7450814278bdf563973322428a)
Esempio: E Gr. S. Gir. 4. Allegratevi collo vostro cuore, che lo guigliardone è grande in cielo.
4) Dizion. 4° Ed. .
MONDIALE, e MUNDIALE
Apri Voce completa

pag.275



1) id: 884f96390f4a4c3589e299a45f5b3bfc)
Definiz: Add. Del mondo. Lat. mundanus, mundialis, S. Gir. Gr. κοσμικός.


2) id: f489ac2475fd4e22b433ffdf61832354)
Esempio: S. Ag. C. D. Fanno sentire alli sensi le forme loro, per le quali la macchina mondiale è adorna.
5) Dizion. 4° Ed. .
SINODALE
Apri Voce completa

pag.539



1) id: 527ac5821272461aa66bce8084eeebe3)
Definiz: Add. Di sinodo. Lat. synodalis, synodicus, S. Gir. Gr. συνοδικός.
6) Dizion. 4° Ed. .
PROFITTABILE
Apri Voce completa

pag.736



1) id: ee4bc270ac8b48fa8619fc9ef79ee8ae)
Esempio: Gr. S. Gir. Non dee mai dire altro, che parole profittabili.
7) Dizion. 4° Ed. .
AMMUNIRE.
Apri Voce completa

pag.162



1) id: ab9d24064d92496ca7d2dc9caeb748f5)
Esempio: Grad. S. Gir. 20. Egli ammunisce lo suo prossimo, che egli si levi dagli suoi peccati.


2) id: 075e959896634529ac4a4ee2e9d49400)
Definiz: §. E nel secondo significato. Lat. relegare. Gr. ἐξορίζειν, σωφρονίζειν.
8) Dizion. 4° Ed. .
SERGIERE.
Apri Voce completa

pag.485



1) id: 5697c81b92e14a7c908aa487d34e8625)
Definiz: V. S. Sergente.
9) Dizion. 4° Ed. .
RINNEGATO
Apri Voce completa

pag.197



1) id: d9e032a76c3f4caca05a022a27db1880)
Esempio: Gr. S. Gir. 1. Quelli è rinnegato perchè si parte da Dio.
10) Dizion. 4° Ed. .
TREDECIMO.
Apri Voce completa

pag.151



1) id: c1fad9ac99c149fc8ea57d1d1973e444)
Esempio: Gr. S. Gir. 71. Lo tredecimo grado avere il timore di Dio.
11) Dizion. 4° Ed. .
SECOLARE
Apri Voce completa

pag.448



1) id: fb348cf51b9a45909689edbc190ceecc)
Definiz: Add. Di secolo, Attenente a secolo; Laico. Lat. secularis, S. Gir., e S. Ag.


2) id: d70d31bcae2f4176be02650f98cf2c3f)
Definiz: §. Secolare, per Mondano, Profano, Contrario di Sacro. Lat. profanus. Gr. κοσμικός.


3) id: 4c4e347c9c9e4f25b633d7779627412c)
Esempio: M. V. 9. 55. Ponendo fine alle tempeste secolari, che colla lingua sua ornata di ben parlare aveva commesse.
12) Dizion. 4° Ed. .
FAMIGLIUOLA
Apri Voce completa

pag.342



1) id: 45fdc3c7e14e493487de9626897995ed)
Definiz: Dim. di Famiglia, detto per vezzi. Lat. parva familia, familiola, S. Girol.
13) Dizion. 4° Ed. .
MISERICORDISSIMO
Apri Voce completa

pag.256



1) id: 65c81dad8b8a4bbeb7c3e799c9385733)
Definiz: Misericordiosissimo. Lat. misericordissimus, S. Agost. Gr. ἐλεημονέστατος.


2) id: 4d7790af7a0e4a56b9bd1cb3693f5488)
Esempio: S. Ag. C. D. Perocchè in lui hanno misericordissima purgazione.


3) id: 734d5eee7f8742958c91dc532df84c41)
Esempio: Mirac. Mad. M. Ricevi misericordissima il mio sospiro, e dammi placatissimo il tuo figliuolo.
14) Dizion. 4° Ed. .
SCOMUNICATO
Apri Voce completa

pag.407



1) id: 2ac7af78b1824f30a5223284fb96d407)
Definiz: Add. Lat. abstentus, S. Cipr. Gr. ἀναθεματισθείς.
15) Dizion. 4° Ed. .
SOPRANTENDITORE
Apri Voce completa

pag.599



1) id: d980dcf0963b45058a78261487cedea5)
Definiz: Soprantendente. Lat. superintendens, S. Ag. Gr. ἐπιστάτης.


2) id: c99803692a144bfcb6eb8ba2bbd99b47)
Esempio: S. Ag. C. D. Il vescovado ec. è nome d'opera, e non d'onore, perocch'è vocabol Greco, e derivato indi, sicchè Vescovo vuol dire speculatore, e soprantenditore.
16) Dizion. 4° Ed. .
FANCELLEZZA
Apri Voce completa

pag.342



1) id: ca71054efbd149adb411ef39dbe53472)
Esempio: Gr. S. Gir. 21. Tutto questo, che hai detto, feci in mia fancellezza.
17) Dizion. 4° Ed. .
MORTIFICAMENTO
Apri Voce completa

pag.290



1) id: 71812f0e888d42f0b0abed5318df7002)
Esempio: Gr. S. Gir. 26. Per la mirra dobbiamo intendere lo mortificamento della carne.


2) id: c7b15fd2a4624c318a07771ea105c340)
Esempio: S. Grisost. E così da ogni parte l'animo si trasmuta in uno mortificamento di mondo, e non v'è più menzione delle delizie, e della gloria di prima.
18) Dizion. 4° Ed. .
INCORRUTTIBILITÀ, INCORRUTTIBILITADE, e INCORRUTTIBILITATE
Apri Voce completa

pag.788



1) id: 8333be6249d64d158064481516e9a587)
Definiz: Astratto d'Incorruttibile. Lat. *incorruptibilitas, S. Agost. Gr. ἀφθαρσία.
19) Dizion. 4° Ed. .
INCONTENENTE
Apri Voce completa

pag.785



1) id: 6d433672f31e4a5fb32d97666170de41)
Esempio: Gr. S. Gir. 30. Levati incontenente da tutti i mali, e sta' tuttora in bene.
20) Dizion. 4° Ed. .
DISPENDITORE.
Apri Voce completa

pag.191



1) id: 6ac7d326deb54be3a92a1f9a8973ab7f)
Esempio: Gr. S. Gir. 17. Quegli è buon dispenditore, che nulla non ritiene a suo uopo.