Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 310 msec - Sono state trovate 6486 voci

La ricerca è stata rilevata in 15612 forme, per un totale di 9021 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
15383 229 15612 forme
8897 124 9021 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 4° Ed. .
CARATO.
Apri Voce completa

pag.562



1) id: 1ce1e4c2d20d4faaa28289ca2303b61b)
Definiz: Peso, ch'è il ventiquattresimo dell'oncia, siccome il danaio, ed è proprio dell'oro. Lat. siliqua. Gr. κεράτιον. v. Leon. Por. de Sestert.
2) Dizion. 4° Ed. .
IRATO
Apri Voce completa

pag.916



1) id: 7fd986b5157542fe967cac8311f21c33)
Esempio: Petr. son. 169. Come irato ciel tuona, o leon rugge.
3) Dizion. 4° Ed. .
VELLO
Apri Voce completa

pag.217



1) id: 9ba19f1607414a3eaccd801a5beb27a7)
Esempio: Dant. Par. 6. Ch'a più alto leon trasser lo vello.
4) Dizion. 4° Ed. .
FIERO, e FERO
Apri Voce completa

pag.453



1) id: f98d9419a3244f5884b6babdf62fc4b1)
Esempio: Petr. son. 218. E 'n sul cor, quasi fiero leon, rugge.
5) Dizion. 4° Ed. .
SILVANO, e SELVANO
Apri Voce completa

pag.532



1) id: d2d53baf3c35450cb9fb15a52d6509c0)
Esempio: Morg. 9. 14. Subitamente quel leon silvano Da lor fu dispartito.


2) id: b2ccb5f5841e4ea58721444f284cb879)
Definiz: §. II. Silvani, chiamavansi gli Dei de' boschi presso i Gentili. Lat. sylvanus. Gr. συλβᾶνος.
6) Dizion. 4° Ed. .
DISPRIGIONARE.
Apri Voce completa

pag.201



1) id: fdad11a18d0f4995958cc9cb6c3def06)
Esempio: Fr. Iac. T. 2. 32. 27. Si puote picciol sorice Leon disprigionare.
7) Dizion. 4° Ed. .
ANTINOME
Apri Voce completa

pag.215



1) id: b20f326fca45440c9f65d9b3d6805a0f)
Esempio: Ciriff. Calv. 4. 128. Ma fece dir Leon, perchè declina Quello antinome.
8) Dizion. 4° Ed. .
ALTO.
Apri Voce completa

pag.138



1) id: 452d271d436b4ab89981ff11b628dcaf)
Esempio: E Dan. Par. 6. Ch'a più alto leon trasser lo vello (cioè altiero, e feroce )


2) id: 01a7ddf07fb34133919a17aaf2d81c57)
Esempio: Nov. ant. 54. 13. E sappiate, che certi vogliono, che questo M. Agabito fosse de' nobili Colonnesi della città di Roma, grande, e alto cittadino.
9) Dizion. 4° Ed. .
ARMENTO
Apri Voce completa

pag.264



1) id: d18a0d46dd8647dcbf20109c826e5852)
Esempio: Bocc. nov. 34. 14. Non altramenti, che un leon famelico, nell'armento de' giovenchi venuto, or questo, or quello svenando, ec.
10) Dizion. 4° Ed. .
FREGIARE
Apri Voce completa

pag.527



1) id: eef385ca32b143c89d042c342c332096)
Definiz: Por fregi, e guarnimenti.


2) id: a238f093ea654dd5815a1982f179e14c)
Esempio: Tac. Dav. ann. 3. 77. Otone insegnava gramatica; pinto per forza di Seiano nell'ordine de' senatori, sua vile bassezza d'ardite sfacciatezze fregiava (quì per ironía.)
11) Dizion. 4° Ed. .
AGNINO.
Apri Voce completa

pag.95



1) id: c300c92990444fcc99f10d14db64b93b)
Esempio: Guitt. lett. 13. Apparve ec. ferocità di Leon quasi, la quale sotto agnina pelle era occultata.
12) Dizion. 4° Ed. .
STRETTA
Apri Voce completa

pag.773



1) id: 8e0d61bda4d54d77bedeeb70182ebd07)
Esempio: Petr. canz. 5. 7. Ma Maratona, e le mortali strette, Che difese il leon con poca gente.
13) Dizion. 4° Ed. .
DITERMINARE
Apri Voce completa

pag.216



1) id: 47c4c58c2b2240d9be956086b3af25cc)
Definiz: Por termine, Por fine, Decidere. Lat. dirimere, decidere. Gr.ἀφορίζεσθαι, διαλύεσθαι.
14) Dizion. 4° Ed. .
DIPORRE
Apri Voce completa

pag.137



1) id: b35d4c278b3645eb8c682a01412123ea)
Definiz: Lasciare, Por giù. Lat. deponere.


2) id: a5501e9038174161b02a44403731d54f)
Esempio: G. V. 7. 44. 3. Il Papa gli promise, e dispuose de' danari della chiesa appo le compagnie di Firenze, e di Pistoia (così hanno i migliori T. a penna, e non dispuose come lo stampato)
15) Dizion. 4° Ed. .
APPLICARE
Apri Voce completa

pag.233



1) id: 4b97f286520d4517a5afa2402eb77e83)
Definiz: §. I. Adattare, Apporre, Por sopra.
16) Dizion. 4° Ed. .
ALLORA.
Apri Voce completa

pag.129



1) id: 9bfc177c49fb4b5ba92f50bad9172384)
Esempio: Petr. son. 218. E 'n su 'l cor quasi fero leon rugge La notte allor, quand'io posar devrei.
17) Dizion. 4° Ed. .
SERPENTE
Apri Voce completa

pag.487



1) id: 8c6b2b11ec3b47e5b803c988ef80795d)
Esempio: Ciriff. Calv. 1. 34. E non si vide mai serpenti in caldo Combattere, o leon gelosi in cruccio.
18) Dizion. 4° Ed. .
DE
Apri Voce completa

pag.58



2) id: 0d761f18e22949b8b564061d5502e104)
Esempio: Bocc. pr. 6. Ristrette da' voleri, da' piaceri, da' comandamenti de' padri, delle madri, de' fratelli, de' mariti.


3) id: a841151e965442c18d2bd12f6a4bd6cd)
Esempio: Bocc. nov. 12. 4. E assai volte già de' miei dì son stato camminando in gran pericoli.


4) id: 7fa83ed069f640c1a3ea32c667ce4729)
Definiz: §. I. De' coll'apostrofo, o coll'articolo ha anche diversi significati di varie preposizioni, come di Con, Per, A, Da.


5) id: 5d4c7b0f31204bd996516779ac60f49c)
Definiz: Coll'E chiusa, è segno del secondo caso, ed è sempre assiso all'articolo, nè si scrive mai DE senza l'articolo assiso, o senza l'apostrofo in vece di esso articolo; e con esso apostrofo è sempre masculino nel numero del più.


6) id: 5e0c58abe2b140a2968f84c87d25fc06)
Esempio: E Bocc. g. 4. p. 19. Quello, che della minuta polvere avviene, la quale spirante turbo o egli di terranon la muove, o se la muove, la porta in alto, e spesse volte sopra le teste degli uomini, sopra le corone de' Re, e degli Imperadori.
19) Dizion. 4° Ed. .
RINFIAMMARE
Apri Voce completa

pag.191



1) id: ab1b9476abad4e839a984a5c4ab6abb2)
Esempio: Dant. Par. 16. Al suo leon cinquecento cinquanta, E tre fiate venne questo fuoco A rinfiammarsi sotto la sua pianta.
20) Dizion. 4° Ed. .
A UN'OTTA
Apri Voce completa

pag.342



1) id: 42df4dfbeb76422ea0f8c9982c907879)
Esempio: Morg. 21. 33. Può far il ciel che i leon non gli udissino, E tutti a sei a un'otta dormissino.