Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 512 msec - Sono state trovate 21321 voci

La ricerca è stata rilevata in 76267 forme, per un totale di 54098 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
74240 2027 76267 forme
52919 1179 54098 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
40) Dizion. 4° Ed. .
BARBATO
Apri Voce completa

pag.385



1) id: a780ea061e0b4ca4a947f5430b23acec)
Esempio: Guitt. lett. Simili sono a biado barbato in sasso a tempo di gran calore.


2) id: 54dfd068ff354e32b3ac8358a1f42285)
Esempio: Libr. Mott. A un altro levò la barba dell'oro, dicendo, che aveva veduto il padre dipinto senza barba, e che non si convenía, che il figliuolo fosse barbato.
41) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.1



2) id: 4372149cd80d4010b3c58a608b1bbecb)
Definiz: Prima lettera dell'alfabeto, perchè più agevolmente s'esprime; e però noi udiamo ne' fanciulli mandar prima fuori naturalmente questa, che niuna altra, come quella, che non ricerca fatica. Appo i Latini dicono, che aveva più di dieci diversi suoni, come vuole Prisciano; presso i Toscani se ne sente difficilmente più d'uno, se però la diversità dell'accoppiatura delle parole non facesse alcuna volta profferirla con molta forza, come A LUI, talora con meno, come A' MIEI, talvolta qusi due AA ,come AH RIBALDO.
42) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.1



2) id: ffa9329ebed64d45b9f364d83c01eb51)
Esempio: Petr. canz. 27. 1. Pose colei, che sola a me par donna. A CIASCUNO, A LUI, A ME raddoppiano in pronunziando la consonante, e di due dizioni dalla scrittura distinte, la pronunzia confondendole ne fa una: ACCIASCUNO, ALLUI, AMME. Così dagli antichi, la cui ortografia non era molto distinta, si trova talora scritto.


3) id: d92b1b9c3ee047f6929f5c3388a25ebc)
Esempio: Dant. Inf. 13. Ma parla, e chiedi a lui, se più ti piace.


4) id: 10bcacb53ec8485ea91dc18b83bba918)
Esempio: Bocc. g. 8. f. 3 E detto questo, infino all'ora della cena libertà concedette a ciascuno.
43) Dizion. 4° Ed. .
A'
Apri Voce completa

pag.1



2) id: aa5b1db24a5241348f920295dd28930d)
Esempio: Bocc. nov. 32. 22. Queste donne il dissero a' mariti ec. ma tra gli altri, a' quali questa cosa venne agli orecchi, furono i cognati di lei.


3) id: 1b0ecde6a7ba43ccb4e7149be7ca3ca1)
Esempio: Amm. ant. 3. 8. 6. Argomento è di dirittura lo dispiacere a' rei.


4) id: b417e6db7181462e83008d16e41a530e)
Esempio: E Amm. ant. 7. 1. 8. A' solleciti cercatori spesse fiate nella faccia si manifesta quello, che colla lingua si tace.


5) id: 3459c32c12414becbc63f0a5b46c2499)
Definiz: pronunziata con minor forza, e scritta con apostrofo, significa AI, o AGLI, dove l'apostrofo fa l'uficio dell'articolo, il qual s'affigge con detto segno. Ma avanti a parola cominciante da vocale, o dalla S, a cui succeda altra consonante, come AMORI, ERRORI, STIMOLI, SPIRITI, si pose in quella vece l'A, coll'articolo GLI, come AGLI AMORI, AGLI ERRORI, AGLI STIMOLI. Gr. τοῖς.
44) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.1



2) id: c2d5f956ea0143399a5e9af3a3533927)
Esempio: E Bocc. nov. 32. 2. Di notte se ne fuggirono a Rodi.


3) id: a5dcbcefc5ed47b09be75d2193bee89c)
Esempio: Bocc. nov. 31. 2. Fu preso da due, e segretamente a Tancredi menato.


4) id: 3d6fa0f8a44e492f9601d3d851f9e53f)
Esempio: Amm. ant. 3. 2. 6. L'animo nostro si dee chiamare ogni dì a render ragione.


5) id: 26fd0b56b866420cb248905dfa785c45)
Esempio: E Amm. ant. 7. 3. 4. Sia ogni uomo pronto ad udire, e tardo a parlare.


6) id: bf050c73ffc141d3b9aed333377dd045)
Esempio: Nov. ant. 14. 1. Fece una legge, che chi andasse a moglie altrui, dovesse perdere gli occhi.


7) id: 02f356509c904ab5958cdccda4cb10a1)
Esempio: Nov. ant. 65. 2. Uno cavaliere del Re ec. Ristette a udire la contenzione di questi due ciechi.
45) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.2



2) id: f1f11f0b516e4da0bb2a7777cf3e203a)
Esempio: Nov. ant.pr. 2 Avranno luogo a prode, e a piacer di coloro, che non sanno.


3) id: af11255f4bcb4bfba17b91d67ce24050)
Esempio: E N. ant. Nov. 46. 3. A voi non sarebbe onore, che 'l vostro legnaggio andasse a povertade.


4) id: 9e8c0a9fb3d141c68d143ebe9ef4cc15)
Esempio: G. V. 8. 32. 3. E la tavola ritonda si fece a guisa, e a maniera della antica tavola.


5) id: 87eceeb3b92942f0a51dd4e9b00739f9)
Esempio: Petr. canz. 34. 6. E vinta a terra caggia la bugia.


6) id: 006f75ed57e8400f9e4d35755c7c7d1b)
Esempio: Dant. Inf. 22. Fermò le piante a terra, ed in un punto Saltò.


7) id: 2774df8983644f8db76b929b2f11b0cc)
Esempio: Bocc. nov. 26. 9. Trovai colla donna mia in casa una femmina a stretto consiglio.


8) id: e9fc44e418c64a8bb2227a177b9b6ef1)
Esempio: E Dan. Purg. 28. Come si volge con le piante strette A terra, ed intra se, donna, che balli.
46) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.2



2) id: 897023432c68452091018d3a4496b4f9)
Esempio: Stor. Pist. 11. Comparissono dinanzi a lui a pena dello avere, e della persona.


3) id: be79913413074bb3ac7ace6a8a6beac2)
Esempio: Ovid. Pist. Menata a braccia dalli suoi familiari.


4) id: a172016dafa04df283e3727fd5495a7b)
Esempio: Mirac. Mad. A pena della testa glie 'l mandasse.


5) id: c3b8ab66a02b4218b5e2a386c03ea8a9)
Esempio: Dav. Scism. 43. Cromuelo comandò loro, che a pena della vita gli condannassono immantenente.


6) id: 4994dbd0c55c4b699af25b49de67f0d9)
Esempio: Vit. SS. Pad. Per li molti miracoli, che Dio fece per lui a sua vita.


7) id: 02e8bf8349c44a3ca22bc5e944562081)
Esempio: E Stor. Pist. 70. A pena dello avere, e della persona si partirono di Pistoia.


8) id: 68cfe1c60a2d4f8abd2baceed24e7ced)
Esempio: Fr. Giord. Pred. R. Tu vorresti, che le opere di Dio sieno a tuo potere, e volontade.


9) id: 2bca262f264f43a782669e10a2058bc2)
Esempio: Nov. ant. 47. 2. Addomando io al Comune di Bologna, che le possessioni de' miei figliuoli sieno a mia signoría.
47) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.2



2) id: c023f31f65a7469db9ffc631377b25e3)
Esempio: E Dan. Par. 12. E moto a moto, e canto a canto colse (quì potrebbe anche esser segno del terzo caso)


3) id: e6c067847b4c4102a07a13683c7e9995)
Esempio: Dant. Par. 1. E di subito parve giorno a giorno Essere aggiunto.


4) id: 69c8e7f24c634355a3e4cb682036053a)
Esempio: Bocc. nov. 29.11. E montato a cavallo, non nel suo contado se n'andò, ma ec.
48) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.2



2) id: 2c4034d027cc4f7e93496f05d1f3ee9f)
Esempio: G. V. 5. 3. 2. Federigo andò a Vinegia al detto Papa, e gittóglisi a' piedi a misericordia.


3) id: dc22f0fda9894690ba6bdefcfcc377b7)
Esempio: E Bocc. nov. 98. 14. L'avrebbe egli a se amata più tosto, che a te.


4) id: 5e85411535cc4a8aa794b36401a69cca)
Esempio: E N. ant. Nov. 74. 2. Molte volte si conduce l'uomo a ben fare a speranza di merito.


5) id: b2f32250879240c2bbe3694b478d38ea)
Esempio: Sen. Pist. 54. Non terresti tu a molto folle colui, ec.


6) id: 42849675f00e43138828d733bdc95d0c)
Esempio: Petr. canz. 47. 4. Ed ella: a che pur piangi, e ti distempre?


7) id: 9eb358f9ba1649a997434281e6d7b7a3)
Esempio: Tav. rit. G. S. Ne furono assai allegri, da poi che l'ebbono a signore.


8) id: 16fc5522050e4b5a9077c3ccead6c609)
Esempio: Dant. Purg. 29. E, quanto a mio avviso, Diece passi distavan que' di fuori.


9) id: 1e9d33b5e5d742ff8083c042a051166c)
Esempio: Nov. ant. 78. 1. E quegli a baldanza del signore sì il battéo villanamente.


10) id: 55d25594e7924a7bbf4d9df3668c6077)
Esempio: E Bocc. nov. 76. 16. Tu avevi quinci una giovinetta, che tu tenevi a tua posta.


11) id: 265f69615d32413ca3eb4249e0a5c441)
Esempio: Bocc. nov. 15. 25. Io non so a che io mi tengo, che io non vegna laggiù.


12) id: aeb013ad89e144bd8c7c7bb9048bc2df)
Esempio: E Bocc. nov. 54. 3. E sì gli mandò dicendo che a cena l'arrostisse, e governassela bene.


13) id: 44345b8e7cc549479bc2fc60407515bd)
Esempio: E Bocc. nov. 77. 13. Or mi bacia ben mille volte a veder, se tu di' vero.


14) id: 1118f32ab35b4bb39afe7e943f566c13)
Esempio: E Bocc. nov. 79. 38. Mi metterò la roba mia dello scarlatto, ec. a vedere se la brigata si rallegrerà.


15) id: 1f7d6620fb364a5f82a6ac1f47196803)
Esempio: M. V. 1. 32. Caro figliuolo, se voi amavate d'avere a dama questa damigella, voi non ne dovevate tener bargagno.


16) id: 8e942e4071034c2396246a6cce5c693d)
Esempio: E Dan. Inf. 7. Che permutaste a tempo li ben vani, Di gente in gente, e d'uno in altro sangue.
49) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.2



2) id: 9551e0cec2c0435293039b874dfacd2c)
Esempio: Mirac. Mad. Sopra vestito a bianco, come neve.


3) id: d08d9bd1c3f448289cec1907e2930982)
Esempio: E Bocc. nov. 43. 7. Esso non ardiva a tornare addietro.


4) id: 121fa2acad4142049520106644ae0829)
Esempio: Bocc. nov. 29. 15. In abito di peregrini ben forniti a danari, e care gioie.
50) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.2



2) id: 3aa4d29eecb946bea6d16075d1996485)
Esempio: Tratt. segr. cos. donn. Quando averanno a mano questo medicamento, non passino ad altra medicina.


3) id: 0b24dd2d314345d88c6e54e95abdc347)
Esempio: G. V. 11. 129. 1. Avendo ec. a mano il trattato con M. Mastin della Scala di comperar da lui la città di Lucca.
51) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.2



2) id: 3a32342bf8b8418abc8fa0a13355f0ca)
Esempio: Esempio del Compilatore ivi a pochi dì.


3) id: 7da5e2e2379f49a8a53564e704626b76)
Definiz: §. II. Diciamo: Oggi a otto, Domane a otto: cioè, Otto dì dopo domane, o dopo oggi. Lat. octo post diebus.


4) id: 691bcb26089b41cbb9144f44b7572a53)
Esempio: Buon. rim. 29. Ch'uom ben vissuto a morte in ciel s'annidi.


5) id: 8f14bd8e87394d7fbb7e03859cf2ccdc)
Esempio: Bocc. nov. 43. 19. Ivi a pochi giorni si trovò colla Ninetta.


6) id: 69aac92d172e4de88b123709445e7b30)
Esempio: Bocc. nov. 43. 19. I pastori dissero, che ivi forse a tre miglia era un castello.
52) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.2



2) id: c21ac407dc1f4beeaf8a08a330b52983)
Esempio: Red. lett. 2. 47. Fra le altre cose, che ha spinto il mare a lido, sono alcune ghiande grosse.


3) id: cb5e1f30124b4518bda86566c17db98e)
Esempio: E Bocc. nov. 77. 32. La donna montata in sulla torre, e a tramontana rivolta cominciò a dire.


4) id: 55bd80ff8b9a41f49a0f4689885bc41d)
Esempio: Dant. Purg. 4. Volti a Levante, ove eravam saliti.


5) id: ed58973c8d0b4f46a33b081103d868fb)
Esempio: Tes. Br. 2. 49. Ver quella Tramontana a cui quella faccia giace.


6) id: f8833af390034ccfbdd0d4ad370ccc60)
Esempio: Bocc. nov. 69. 15. Credendo non altramente esser fatta la sua affezione a Nicostrato.
53) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.2



2) id: 986fa0d87938445e9f1972e48fa85611)
Esempio: E Bocc. nov. 87. 2. Intanto che a senno di niuna persona voleva fare alcuna cosa, nè altri poteva a suo.


3) id: 2390b0b10796415091f92ee66dee882a)
Esempio: Bocc. nov. 19. 23. Racconciò il farsetto a suo dosso.


4) id: 7dd92be3dcbc419888760463e071d859)
Esempio: E Bocc. nov. 85. 20. Lasciamiti prima vedere a mio senno.


5) id: 761eab04f39d49d98fa10edce8cf93a8)
Esempio: Mem. Tadd. Borgh. Se danno vi si trovassi, donde Iddio nostro Signore ne guardi, si debba partire simigliantemente per metà a volontà di ciascheduno.


6) id: ecc7a0ef710b4fbc82058b5696dfca44)
Esempio: M. V. 4. 18. Tagliatile i panni per lungo infino alla cintola a loro costuma, con vergogna la mandò via (così ha il ms. Ricci)
54) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.2



2) id: e23bf0e2971f4d7db1489bc0f746740e)
Esempio: Gr. S. Gir. 10. Quegli, che sarà veracemente confesso a sua vita, e a sua sanità, ed havvi perseveranza, a colui faccio fidanza, ch'egli andrà dinanzi da Dio.


3) id: f65378aea39a4cd2a1b296757728e050)
Esempio: E N. ant. appresso: Onde la donna ha cominciato a far figliuoli alli due mesi.


4) id: 2641ffd4f5384dad8bbbd25365f5371d)
Esempio: Nov. ant. 46. 1. Tolse per moglie una gentildonna della terra, e nepote dell'Arcivescovo; menolla, e fece a due mesi una fanciulla.
55) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.2



2) id: c3b21fc1d46d4b72a9c1bbf866b04f16)
Esempio: Bocc. nov. 31. 12. Dolente a morte alla sua camera si tornò.
56) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.2



2) id: 179a72cd51ea4d4683af859387273b4e)
Esempio: M. V. 2. 22. I cavalli, e l'armi, e l'altra roba partì a bottino.
57) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.2



2) id: 81acfdaaed8d49298c6b9789a4ad8ca6)
Esempio: E Bocc. nov. 61. 10. A coda ritta ci venisti, a coda ritta te n'andrai.


3) id: 91439a5daccd4c7a95b17baf9a84219e)
Esempio: Dant. Inf. 9. Batteansi a palme, e gridavan sì alto.


4) id: b62622e96268473eb01d4257970826aa)
Esempio: G. V. 4. 33. 3. Furo ricevuti tutti a grandissimo onore.


5) id: 6404352cf0c249148b7ab74f0570aff2)
Esempio: Ovid. Pist. Prigione fatta a giravolte, la quale si chiama Laberinto.


6) id: 7677f931198143a2ae15d437cc0bf0b7)
Esempio: Bocc. nov. 72. 5. In un suo orto, ch'egli lavorava a sue mani.


7) id: 3830bd5833d24f79b6f64514b4a35e8a)
Esempio: Bocc. nov. 44. 12. Se egli si vorrà a buon concio da me partire.


8) id: c47c92decd724a2d93f42e3d519c2f98)
Esempio: E Bocc. nov. 79. 45. Vi dea tanti malanni, che voi siate morto a ghiado.


9) id: b9f0fe67a25148048bbc4f5c382f1dfe)
Esempio: E Dan. Par. 11. Raccomandò la sua donna più cara, E comandò, che l'amassero a fede.


10) id: 70e01145b6e040b1a1bd6f487516fd6e)
Definiz: §. Fare un orto, o un podere a sua mano, è pagar chi lo lavora per aver per se tutti i frutti.


11) id: b68d4707972e43289ac16defab03a04e)
Esempio: E Bocc. nov. 98. 12. Se tu non fossi di conforto bisognoso, come tu se', io di te a te medesimo mi dorrei.


12) id: e0b67918c6de4db9ad5008cfac387eec)
Esempio: Nov. ant. 35. 3. Io andava per grande bisogno in servigio della mia donna, e il Re fu giunto, e disse: Cavaliere, a qual donna se' tu? Ed egli rispose: sono alla Reina di Castella (cioè: con qual donna stai tu? Sto con la Reina; che è lo stesso, che diciamo oggi Stare a padrone, cioè: con padrone)
58) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.3



2) id: dc49591edf684b73b87bc1870294be55)
Esempio: Franc. Sacch. nov. Che novelle avete a Città?


3) id: 859c93bc2e2b4f448ef37510c5f6a705)
Esempio: Libr. similit. Quando a passi lenti fanno il viaggio.


4) id: df41b7ceeee24e7294d1afb30f24d15e)
Esempio: Dant. Inf. 2. Di te mi loderò sovente a lui.


5) id: 70a34067b4334ab69ff3e17b95397fcf)
Esempio: Dant. Purg. 6. Ed io: buon Duca, andiamo a maggior fretta.


6) id: b3f6ab3fda7d4434a25e376d25ca787b)
Esempio: Petr. Son. 28. I più deserti campi Vo misurando a passi tardi, e lenti.


7) id: ebbb2ea026f743e084fe6f549365d869)
Esempio: Franc. da Barb. 27. 5. E se periglio è porto, Dal lato d'arme a vita la difendi.
59) Dizion. 4° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.3



2) id: 7334fb27c61b4b44babc4b70e887cd65)
Esempio: Nov. ant. 74. 3. Allora gli ristituì a speranza dell'altra maggiore accomandigia.


3) id: 78dd95c2043349bd82077ee8d1e52700)
Esempio: Petr. canz. 4. 1. E mi fece obbliar me stesso a forza.


4) id: c697c941ff88418d8107716c22b967e4)
Esempio: E N. ant. Nov. 32. 1. Non per propria lealtà, e virtude Messer Imberal del Balzo ec. vivea molto ad agura a guisa Spagnuola.