Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 640 msec - Sono state trovate 28477 voci

La ricerca è stata rilevata in 145216 forme, per un totale di 115412 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
141504 3712 145216 forme
113027 2385 115412 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
180) Dizion. 4° Ed. .
RIPENTIRE, e RIPENTERE
Apri Voce completa

pag.207



1) id: ec110a240df245f48a95de0968c5e58d)
Esempio: Liv. M. Ma voi pur solamente vi ripentete del vostro misfatto.


2) id: a7ff15a804cb47fa9515f560bbdda9c3)
Esempio: Sen. Pist. B. V. 23. Imperciocchè ci amministra, e dà diletti brievi, e da ripentersene.
181) Dizion. 4° Ed. .
ABBAGLIAMENTO.
Apri Voce completa

pag.5



1) id: 888272743b744f35a5a8b1f180a1b49a)
Esempio: Liv. M. Il quale hanno lasciato i nostri nimici per abbagliamento.
182) Dizion. 4° Ed. .
ABBENDARE.
Apri Voce completa

pag.9



1) id: ba9007bd62c6440eb1877305d0e44f52)
Esempio: Liv. M. Ed era uscito della pressa, per abbendar la ferita.
183) Dizion. 4° Ed. .
CEPPO.
Apri Voce completa

pag.619



1) id: 002a2342479d4961a8881086456d1c91)
Esempio: Liv. M. Gli alberi, che l'uomo taglia, e diramora dal ceppo.


2) id: d50896dc173b4b4e9a5ffc775317cbe0)
Esempio: Fir. Luc. 1. 1. Pongono loro le manette, e i piedi ne' ceppi, acciocchè e' non si fuggano.


3) id: 8ce58d772bcc42b5972146bbee9821f1)
Esempio: Ambr. Furt. 4. 1. Gli veddi per insino per Pasqua di ceppo, quando cantò la messa.


4) id: ba7ca1c614f2423e99a4dc5577b468ff)
Esempio: M. V. 9. 97. Mettendogli i piedi la notte ne' ceppi.


5) id: 2541d00ac5f34380b80c292138215aa7)
Esempio: Maestruzz. 1. 75. Che è la consanguinitade? È un legame di persone, che sono d'un medesimo ceppo, contratto per carnale generazione. Chiamo ceppo quella persona, per la quale alquanti trassono il nascimento.


6) id: 965b0548fdf54b68abc066486aba2f58)
Esempio: Alleg. 198. Per trattenerli la sera, che s'arde il ceppo a' nipotini.


7) id: cd078ffb1d874853919818dcfa8a62b2)
Esempio: Tac. Dav. ann. 15. 215. Le case di Roma, che la sua non occupò, furon rifatte ec. strade larghe, traverse a misura, maggiori piazze, e dinanzi a ogni ceppo isolato difese dalla sua loggia in fronte.


8) id: 950c2e009f3f405f94507c76ec68228c)
Definiz: §. III. Ceppo è anche uno Istrumento, nel quale si serrano i piedi a' prigioni. Lat. compedes, cippus. Gr. πέδαι.


9) id: 5298ff125ce34e01a18a6b455604d4a8)
Esempio: Franc. Sacch. nov. 134. Mettea li danari in uno ceppo, che era ivi presso collegato nel legno a piè d'un Crocifisso.


10) id: d34daa99df3447c1a0c671e632338945)
Esempio: Segn. Pred. 5. Che piuttosto di soggiacere a tal onta, si avrebbono quivi eletto su un duro ceppo fatale lasciare il capo.


11) id: 17b268c7ab294cbb85dfd0845d21784e)
Definiz: §. IX. Ceppo, è una Mancia, o Donativo, che si dà per lo più a' fanciulli nella solennità del Natale di Nostro Signore. Lat. strenae natalitiae. Gr. ξένια γεθλιακά.
184) Dizion. 4° Ed. .
COLPABILE
Apri Voce completa

pag.705



1) id: 34e0b51678d14348b8fdf0c014622df2)
Esempio: Liv. M. Diceva egli, s'io gli provo, ch'egli è colpabile ec.


2) id: 46641a885b9c478fb935e9e232bbdf7f)
Esempio: Mor. S. Greg. Si reca a memoria il modo colpabile, con che salì a prelazione.
185) Dizion. 4° Ed. .
ALTETTO.
Apri Voce completa

pag.136



1) id: f421a2f1f6254730b6ac9c5948ddcc94)
Esempio: Liv. M. Egli si puose in un luogo un poco altetto.


2) id: 651508fbb2c4458ebf8e1211afebf2da)
Esempio: Fir. As. 28. Vedi tu, rispose ella, quelle ultime finestre là fuori ec. e quelle porte un poco altette, che sono a dirimpetto di quel portico?
186) Dizion. 4° Ed. .
BUCCINARE
Apri Voce completa

pag.476



1) id: 2581fa281f4340f48cb481b3724a1b10)
Esempio: Liv. M. E tutta notte gli fece trombare, cornare, e buccinare.


2) id: 1088116c0fce48b5b4447ef6e00d70c6)
Esempio: Varch. Ercol. 58. Si dee scrivere con un c solo, e non con due, perchè allora sarebbe il verbo latino buccinare, che significa tutto il contrario, cioè trombettare, e dirlo su pe' canti ancora a chi ascoltarlo non vuole.
187) Dizion. 4° Ed. .
FREMITO
Apri Voce completa

pag.527



1) id: 5ead3540bd8e4beab3f4632bd8ada6a4)
Esempio: Liv. Dec. 3. Attuato alla fine il fremito, fu risposto agli ambasciadori, non essere appo loro alcun merito.
188) Dizion. 4° Ed. .
INCHINATO
Apri Voce completa

pag.777



1) id: 31cff7fce27f4a6891921335cb05841f)
Esempio: Liv. dec. 3. Con faccia inchinata dimandò alli padri, che egli non credessono mattamente alcuna cosa di lui.


2) id: 7221c86b237346999e55abe2438eac44)
Esempio: Paol. Oros. E tutta la Spagna in perpetual pace, come per ricevere l'alito per lassezza, inchinata, e riposata, Cesare tornò a Roma.
189) Dizion. 4° Ed. .
SALICASTRO
Apri Voce completa

pag.302



1) id: 65187bca175344c9b1d2c58d80b61e02)
Esempio: Liv. dec. 3. Il fiume più corrente con traverso corso cacciò i dogli alle ripe tra i salicastri.
190) Dizion. 4° Ed. .
PUERILMENTE
Apri Voce completa

pag.765



1) id: 1bb2221fa51547999827a934b520d6c8)
Esempio: Liv. dec. 3. Avendo intorno di nove anni, e puerilmente lusingante Amilcare, che in Ispagna il dovesse menare.


2) id: 46fce68a44844682b7f0a95057345c3e)
Esempio: Mor. S. Greg. Dimostra egli bene, quanto egli puerilmente scioccheggi.
191) Dizion. 4° Ed. .
FRANCO
Apri Voce completa

pag.517



1) id: b6fed95ed1b64cf7a8dceaf04ab25669)
Esempio: Liv. dec. 3. La signoría de' Regi durò in Roma dal fondamento insino al dì, ch'ella fu franca.


2) id: 05772a13c17a49c9b4e1e4789613afdb)
Esempio: Bern. Orl. 1. 21. 49. Che quel conte, ch'io ebbi per padrone, Franco mi fece, e non avendo erede, Tutto lo stato, e roba sua mi diede.


3) id: 795e1252286843238bb7e65be887bc3f)
Esempio: M. V. 7. 12. Operando fortuna per lo franco consiglio di quel prelato la materia dell'occulto giudicio di Dio.


4) id: dc63c9e520954e38b1a52329db3de184)
Esempio: Red. lett. 2. 25. Al Salvadori procaccio di Firenze ho consegnata una cassetta per V. S. Illustriss. franca di porto.


5) id: 906b6f30f0bd4de0999ccfa94d95b288)
Esempio: Bocc. nov. 47. 3. Piaceva sì a messer Amerigo, ch'egli il fece franco.


6) id: 15daee33372b462795cf31458b832840)
Esempio: Petr. cap. 9. Poi quel buon Giuda, a cui nessun può torre Le sue leggi paterne, invitto, e franco.
192) Dizion. 4° Ed. .
TRASVERSO
Apri Voce completa

pag.140



1) id: c10a57fbc5b2456ab70377a6395cb45d)
Esempio: Liv. dec. 3. Il fiume più corrente con trasverso corso cacciò i dogli alle ripe tra i saligastri.


2) id: 7f133487a0324c22b05eda24fe15ab7f)
Esempio: Mor. S. Greg. Per le pecore pigliamo noi gli uomini innocenti; per li cammelli quelli, che trapassano le persecuzioni degli uomini trasversi, e carichi di grandi pesi di vizj.
193) Dizion. 4° Ed. .
ATTUTATO
Apri Voce completa

pag.325



1) id: 24a4e20d15134c3581fc2602756dc56b)
Esempio: Liv. dec. 3. Attutato alla fine il fremito, fu risposto agli Ambasciadori non essere appo loro alcun merito.
194) Dizion. 4° Ed. .
TARDANTE.
Apri Voce completa

pag.16



1) id: eb911892aa484a18b73fcf398704689b)
Esempio: Liv. dec. 3. Che se egli con istanzia tardasse contro a' tardanti Nolani, che la plebe moverebbe alcun movimento.
195) Dizion. 4° Ed. .
COSTIPATO
Apri Voce completa

pag.846



1) id: 576a2c23e04847a188e6c4adf21e7984)
Esempio: Liv. Dec. 3. Nè a far far luogo alle costipate barde, e alle sargine sopra lor poste era leggiere.
196) Dizion. 4° Ed. .
ROCCIA
Apri Voce completa

pag.258



1) id: 8e2729e9382f428396c76a15c59367d3)
Esempio: Liv. M. Poi cominciarono a montare per la roccia, appoggiandosi l'uno all'altro.


2) id: d057a236f6674965a10e6a601fd49bd2)
Esempio: But. Inf. 32. 1. Roccia si può intendere bruttura, come quando la feccia secca intorno alcuno sasso.


3) id: d7f2ad09bdbe479eab7f9bdbfdabe789)
Esempio: G. V. 6. 47. 4. Fe ivi presso a due miglia in sulla roccia, ed in luogo d'aver buono porto, una terra.
197) Dizion. 4° Ed. .
COMANDATORE
Apri Voce completa

pag.707



1) id: 949ecce4c01e4c2b8016eafd28b85a94)
Esempio: Liv. M. Unque mai comandatore non fue sì famigliare a sua gente.


2) id: b94f813c2ad24a8b86db8b5941216be8)
Esempio: Tes. Br. 1. 8. Egli è comandatore, ed ella ubbidisce.


3) id: ae157716ccc246c89191b92f803528c3)
Esempio: M. Aldobr. Contra li detti vizj resisto, e combatto, ed afforzomi, ordinando ciascun dì l'anima mia, comandatore, e correttore contro di loro.


4) id: 008c9de891214bbfbedf53c19afb0c6d)
Esempio: Franc. Sacch. nov. 80. Maravigliandosi gli uditori, e spezialmente li signori Priori, che erano di rincontro a lui, mandarono un loro comandatore a Boninsegna a dirgli, che seguitasse il suo dire.
198) Dizion. 4° Ed. .
SCADERE
Apri Voce completa

pag.348



1) id: 26a236fc017842dda396e1c55bab63d2)
Esempio: Liv. dec. 3. Tanta è cresciuta la sua grandezza, che non puote più durare, e già comincia ad iscadere.


2) id: a1c9c92290d74186a36cb3699007b7e5)
Esempio: Din. Comp. 1. 6. Era prima scaduta una differenza tra lui, e i Sanesi per un suo castello gli avean tolto.


3) id: 1e943b06fe1d4e73ad2e498779595f6d)
Esempio: Dittam. 1. 16. Duo figliuoli ebbe, e l'un fu Numitore, Amulo l'altro, ed al primo scadea La signoría, perocch'era il maggiore.


4) id: a0f125f45b6946f8ab00cbe7f2cbabdc)
Esempio: Salvin. pros. Tosc. 1. 96. Non avendo voi mai fatto fine di beneficarmi, non è scaduta, nè scorsa l'ora del ringraziamento.


5) id: c6e4ea3b12b34cd68fca7b375faa23c1)
Esempio: Bocc. nov. 18. 33. Di tutto ciò, che a lei per eredità scaduto era, il fece signore.


6) id: 1c10900d03654e4984370f898327b773)
Esempio: Car. lett. 2. 89. Non avete a pensare, che ec. possiate esser punto scaduto dall'opinione, che di voi avete lasciata appresso di me.
199) Dizion. 4° Ed. .
OFFICINA.
Apri Voce completa

pag.391



1) id: 05275072d49a488997eb3b1a4d2ba008)
Esempio: Liv. Dec. 3. Ora dava opera in riguardar l'opere, e quelle, che nell'officine, e quelle, che nello armamentario ec.