Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 689 msec - Sono state trovate 20090 voci

La ricerca è stata rilevata in 65840 forme, per un totale di 45118 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
64275 1565 65840 forme
44185 933 45118 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
60) Dizion. 4° Ed. .
FIGLIUOLTO, e FIGLIOLTO
Apri Voce completa

pag.455



1) id: 5987243c8b20466eb60df48047cca0d5)
Esempio: Lor. Med. canz. 23. Va' racconsola figliuolto, Che morir postu di stento.
61) Dizion. 4° Ed. .
MAGNANO
Apri Voce completa

pag.121



1) id: beabf9b3eba245b6b631ccfa413fbbd0)
Esempio: Lor. Med. canz.108. 2. Ma 'l mio marito è magnan vantaggiato.


2) id: c7c43dbb2718480897eec225f46d8d9f)
Esempio: Malm. 6. 47. Pur si rallegra al giugner d'un cibréo Fatto d'interiora di magnano.
62) Dizion. 4° Ed. .
SCILIVA.
Apri Voce completa

pag.394



1) id: 2fa56a0949954770b8b54b0c0e1d1074)
Esempio: Lor. Med. canz. 71. 2. Sempre biascia fichisecchi, Perchè fan della sciliva.


2) id: 1fe5e2049f2548e18d9580fe0edc4037)
Esempio: Tac. Dav. stor. 4. 359. Un povero cieco d'Alessandria ec. gittatosi alle ginocchia di Vespasiano, piagnendo il pregò volerlo alluminare, le gote, e gli occhi immollandogli colla sua sua sciliva.
63) Dizion. 4° Ed. .
INTRAFATTO
Apri Voce completa

pag.892



1) id: 881fad3240f9443881ca63b9523b2718)
Esempio: Lor. Med. canz. 10. 5. 1. La qual vituperar non vo' intrafatto.
64) Dizion. 4° Ed. .
PIPPIONCINO.
Apri Voce completa

pag.632



1) id: c4a59bbc9c8d4e548dd918f6f1963df7)
Esempio: Lor. Med. canz. 48. 6. Alle volte un pippioncino, Così qualche zaccheruzza.
65) Dizion. 4° Ed. .
MERENDONE
Apri Voce completa

pag.215



1) id: 854562345ffa47dea2193a5c22cbf321)
Esempio: Lor. Med. canz. 16. 5. La mia voglia t'è nimica, Merendone ec.


2) id: 2137e8b20cfd44b7ad2df024fcbae21e)
Esempio: Buon. Fier. 4. 1. 7. Tutti se ne son iti i merendoni, Questi miei sozzi, sonnacchiosi, e morbidi.
66) Dizion. 4° Ed. .
SEGUGIO
Apri Voce completa

pag.461



1) id: f7df14a2d3c341489d997b63b9ca89cf)
Esempio: Lor. Med. canz. 75. 2. Co' miei segugi ed io la seguitai.
67) Dizion. 4° Ed. .
ZACCHERUZZA
Apri Voce completa

pag.352



1) id: 870290f8e0a74d228147e6c0845e34ff)
Esempio: Lor. Med. canz. 48. 6. Alle volte un pippioncino, Così qualche zaccheruzza.
68) Dizion. 4° Ed. .
BARGIGLIUTO
Apri Voce completa

pag.388



1) id: 0955365da4254d02aaf9df4b7a3d9815)
Esempio: Lor. Med. canz. E si conosce alla barba, Ch'ella è tutta bargigliuta.
69) Dizion. 4° Ed. .
SCERPELLINO
Apri Voce completa

pag.375



1) id: e68b2c9fbe2642dca14d25a7ed415068)
Esempio: Lor. Med. Beon. cap. 9. Tra lor ve n'era alcun zoppo, e sciancato, E gamberacce, e occhi scerpellini.


2) id: 5e5cddd0889147b39b493fdb303b10e3)
Esempio: Varch. Suoc. 4. 6. Quel, ch'ha quel labbro enfiato con gli occhi scerpellini.
70) Dizion. 4° Ed. .
PREVEDUTO.
Apri Voce completa

pag.716



1) id: ebc5e318e9414db9994af125b3294ddd)
Esempio: Lor. Med. rim. 21. E pur consento Come sforzato al preveduto inganno.
71) Dizion. 4° Ed. .
OSTE
Apri Voce completa

pag.441



1) id: 8a3afea7428b44c38fa726d726ef9573)
Esempio: Lor. Med. canz. 45. 4. Io farei l'oste godere, Quando noi fussimo insieme.


2) id: 001d528a4352419ea655fcc6c6016bef)
Esempio: E Bocc. concl. 9. Carlo Magno, che fu il primo facitore de' Paladini, non ne seppe tanti creare, che esso di lor soli potesse fare oste.


3) id: a9e327dcb28245e997d863c8deffe2a2)
Esempio: Bern. Orl. 3. 5. 3. Come si dice gentiluom, le poste Son salde tutte, ed è pagato l'oste.


4) id: d39578c33c9b449eb686fb0d24596241)
Esempio: G. V. 11. 53. 4. Così avvenne nel nostro bene avventuroso oste.


5) id: 30fe12c2c95d484ab40cfd64ad75119e)
Esempio: Cecch. Donz. 4. 5. E' faranno, a quel ch'i' veggio, Il conto senza l'oste.


6) id: d8636a7fe1a74b549a0ceac6c568ebeb)
Esempio: E G. V. 6. 77. 4. I Fiorentini ec. puosonsi a oste a Siena presso all'antiporto.


7) id: b579f4c8d37047e398e06dc477a13606)
Esempio: Cecch. Esalt. cr. 4. 12. Datemi mezzi que' danar, che sendo L'oste, è dover, ch'i' abbia la mia parte.


8) id: 81308e3dc24945bea481c7bc7698b891)
Esempio: Cecch. Esalt. cr. 1. 4. Ell'è usanza di voi altri, quali Praticate la corte, d'uccellare L'oste, e 'l lavoratore.
72) Dizion. 4° Ed. .
PAZZESCO
Apri Voce completa

pag.528



1) id: 358f434639ba4791a4c37acfb2c1f038)
Esempio: Lor. Med. canz. 64. 4. Van cogli occhi a processione, Vagheggiando alla pazzesca.
73) Dizion. 4° Ed. .
STRALETTO.
Apri Voce completa

pag.765



1) id: 29a04d6009b4473389478be0f04ac5a6)
Esempio: Lor. Med. canz. 84. 3. Punto son d'uno straletto, Che non resta fiammeggiare.
74) Dizion. 4° Ed. .
MONA
Apri Voce completa

pag.272



1) id: aa891884be1240e6b8170b502cd205d7)
Esempio: Lor. Med. canz. 55. 3. Mona questa, e mona quella, Attendete a lavorare.


2) id: 58aa57fc006046168946795f62e8a27e)
Esempio: Fir. Luc. 4. 1. Cara è la tua mona merda, poichè la vuole una veste per volta.


3) id: d6bdd3048ac54c30b00df221241079cc)
Esempio: Buon. Tanc. 5. 3. O va' or tu, e leccati le dita, Sgraziata, mona merda, scimunita.
75) Dizion. 4° Ed. .
STORNO.
Apri Voce completa

pag.757



1) id: 06861e3abb8543bbbe5ee7aeb5868a2c)
Esempio: Lor. Med. canz. 111. 3. Non faccia quì soggiorno, Se non farebbe storno.


2) id: 7693ae6fbaf44e2282d79db1799fa689)
Esempio: Malm. 5. 40. Van le parole a balzi, e per istorno, Prima ch'al segno voglian colpir bene (quì per similit.)
76) Dizion. 4° Ed. .
SORNACCHIO.
Apri Voce completa

pag.608



1) id: 41ed7a93b72241a78d946d00bed4a796)
Esempio: Lor. Med. canz. 59. 3. I sornacchi, ch'ella sputa, Paion tuorla colla biacca.


2) id: 8f5b7307c06f48d0a407aaceaf26c776)
Esempio: Alleg. 178. Che fate allo starnuto Altri comenti, favellando al bacchio, Da infardar voi, e lor con un sornacchio.


3) id: f2e49b3641be4f78a3dfb6aa25e6f61c)
Esempio: Malm. 1. 47. Le strade allagan tutte co' sornacchi.
77) Dizion. 4° Ed. .
SCRICCIO
Apri Voce completa

pag.430



1) id: 177400c74781468fb909a2e49c9eaf05)
Esempio: Lor. Med. canz. 18. 3. Foro macchie come scricci, Mangio pampani, e viticci.
78) Dizion. 4° Ed. .
SPUTARE
Apri Voce completa

pag.692



1) id: 37fa85769bed484ba7a70c2ac78935ba)
Esempio: Lor. Med. canz. 59. 3. I sornacchi, ch'ella sputa, Paion tuorla colla biacca.


2) id: 51e30ae9c6ef4edb82005a8f700d9f35)
Esempio: Buon. Fier. 3. 4. 19. Tra se parlando, arricciando le labbra, Sputando tondo.


3) id: 41b8dc8a56c3480787d342fc50c009ec)
Esempio: Buon. Fier. 3. 4. 11. Le vesciche, Ch'ei sputan dalle cattedre ampollose.


4) id: 6a7b17dc9b934aaaa1fd85984a4bfa9d)
Esempio: Lasc. Streg. 4. 1. Voi mi parete una dottoressa; oh voi sputate tutte sentenze!


5) id: c3a9f27d405b427fb9b6ae8edf88c07b)
Esempio: Buon. Fier. 4. 5. 16. S'alcun di noi talor conferma Quelle, ch'elle sputar, preste sentenze.


6) id: 01a706fddc4e4417a45ee8dadcde3f87)
Esempio: Fr. Iac. T. 1. 4. 12. Chi si specchia in bel parere, Sputa tondo, e va leggiere.


7) id: d146aeeb64a048d89916947113af882c)
Esempio: Tac. Dav. stor. 3. 326. Ingerissi tra gli altri ambasciadori Musonio Rufo ec. e sputava sentenze de' beni della pace, e mali della guerra fra le squadre de' soldati (quì il T. Lat. ha: disserens)
79) Dizion. 4° Ed. .
MAZZAPICCHIO
Apri Voce completa

pag.189



1) id: 521ce80236b447e5a05dd7a3e669df59)
Esempio: Lor. Med. canz. 19. 4. Perchè non veggo ben lume, Il mio mazzapicchio avrete.