Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 602 msec - Sono state trovate 17139 voci

La ricerca è stata rilevata in 51161 forme, per un totale di 33333 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
49660 1501 51161 forme
32521 812 33333 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
180) Dizion. 4° Ed. .
ARROSTO
Apri Voce completa

pag.274



1) id: 7314c6b0571d4a6fb6e0111e5e2dff36)
Esempio: Morg. 7. 37. Morgante avea mangiato quel ch'e' vuole D'un gran castron, che egli fu dato arrosto.
181) Dizion. 4° Ed. .
AVELLANA
Apri Voce completa

pag.332



1) id: af01ece0b060407997dadc86f8ab63fb)
Esempio: E Cr. num. 2. L'avellane son calde, e poco secche, e son più fredde delle noci.
182) Dizion. 4° Ed. .
STUZZICARE.
Apri Voce completa

pag.789



1) id: ed27efc4cef441c7977a9d77ee54ce9d)
Esempio: Morg.10. 87. E' si poteva pur fare altrimenti, Che sogghignare, e stuzzicarsi i denti.


2) id: b2ca1de1c0834abf8d46059b99d81e02)
Esempio: Libr. Son. 27. Tu stuzzichi le pecchie.


3) id: d626b2d46f6a45a482195205c86338f9)
Esempio: Buon. Fier. 3. 2. 2. Ma sempre il vino in tavola, na sempre Da stuzzicarsi i denti.


4) id: 954ce4fb1f704de2a3040d1ae9b3e7c4)
Esempio: E Buon. Fier. giorn. 5. lic. Non stuzzicate i boti di cartone Belli, ch'e' son poi dentro spazzatura.


5) id: cb834b566bb4472babab69009c2332e9)
Esempio: Car. lett. 2. 61. L'animo mio è di non volerla più seco in nessun modo, se egli non mi stuzzica di nuovo.
183) Dizion. 4° Ed. .
SCACCIARE
Apri Voce completa

pag.348



1) id: 93938cdab4a944a09ce517338eaf6976)
Esempio: Petr. son. 37. Per consiglio di lui, donna, m'avete Scacciato del mio dolce albergo fora.


2) id: 676615266efa45d8b57901979470b571)
Esempio: E Petr. son. 243. Scacciando dell'oscuro, e grave core Colla fronte serena i pensier tristi.


3) id: 0f010a6d05304d8daeb76c8242b3ae9d)
Esempio: E Petr. son. 145. Amor mi sprona in un tempo, ed affrena ec. Gradisce, e sdegna, a se mi chiama, e scaccia.
184) Dizion. 4° Ed. .
PARASSITO
Apri Voce completa

pag.487



1) id: bbbec797d993424f9962284472cc08c5)
Esempio: Libr. Son. 37. Perchè molto, Luigi avesti a male, Che ti chiamai parassito, e cagnotto.
185) Dizion. 4° Ed. .
SORBETTO.
Apri Voce completa

pag.605



1) id: 2185bd7d97c64acbab765a4fdc69f9df)
Esempio: Red. Ditir. 37. I sorbetti, ancorchè ambrati, E mill'altre acque odorose Son bevande da svogliati.
186) Dizion. 4° Ed. .
ESAMINANZA.
Apri Voce completa

pag.302



1) id: a6f6f20e547a4ee7bbe7a6b049ec5aa8)
Esempio: Fr. Iac. T. 2. 22. 10. È grande esaminanza Dell'amor approvato.
187) Dizion. 4° Ed. .
RIFIUTARE
Apri Voce completa

pag.158



1) id: cd80a2349022480abdf270b605088a49)
Esempio: G. V. 10. 32. 2. Imprima gli fece rifiutare la signoría.
188) Dizion. 4° Ed. .
SGORBIO.
Apri Voce completa

pag.516



1) id: 67a03d9a872b403f918558c06a98eed6)
Esempio: E Burch. 2. 10. Nè tanti sgorbj fa l'anno un notaio.
189) Dizion. 4° Ed. .
INVESTITURA
Apri Voce completa

pag.905



1) id: 0b2f619a6ddc47bfa604f6a7ca63ae9b)
Esempio: G. V. 10. 198. 2. Le investitúre, e promutazioni d'ogni beneficio.
190) Dizion. 4° Ed. .
PUNIRE
Apri Voce completa

pag.771



1) id: a0155cd9f2ad4912b4134610819237d5)
Esempio: But. Purg. 10. 2. Punire è dar pena conveniente al peccato.


2) id: 36a9647314e34f5dba7c2612cf02e835)
Esempio: E Dan. Purg. 19. Or, come vedi, quì ne son punita.
191) Dizion. 4° Ed. .
PUNIZIONE
Apri Voce completa

pag.771



1) id: 79aae8532a9746a49c0f500d50a3a272)
Esempio: But. Purg. 10. 2. Parla de' peccati, e della loro punizione.
192) Dizion. 4° Ed. .
SGUERNITO
Apri Voce completa

pag.521



1) id: 53cb5904bc46471f8b981f0a555ee1d6)
Esempio: G. V. 10. 49. 2. Temendo di lasciare sguernita la città.
193) Dizion. 4° Ed. .
IMBERTESCARE
Apri Voce completa

pag.718



1) id: 814afb6f7b9042fdab31697cf3bb1c0c)
Esempio: G. V. 10. 155. 2. Era affollato, e steccato, e imbertescato.
194) Dizion. 4° Ed. .
PROFFERITO, e PROFFERTO.
Apri Voce completa

pag.736



1) id: 5805aadae59b41e885c74ae0ec47f06f)
Esempio: Amm. ant. 5. 2. 10. D'ogni cosa profferta s'avvilisce il pregio.


2) id: beadff40528e48979bfd30ed7f873a9e)
Esempio: Morg. 19. 23. Ove son ora i profferti mariti? Ove son or mill'altri miei diletti? (in questi esempli vale: offerto, esibito)


3) id: 2bdd85475846482380db389e6f24bf97)
Esempio: Malm. 2. 2. Senza voler più dar del profferito, Gettatosi all'avaro, ed al furfante, Cambiò la diadema in un turbante.
195) Dizion. 4° Ed. .
VOLGARMENTE
Apri Voce completa

pag.321



1) id: bad82006c6ef4ff09db58a8d13496e4e)
Esempio: G. V. 10. 17. 2. Il quale volgarmente Bavero era chiamato.
196) Dizion. 4° Ed. .
VILE
Apri Voce completa

pag.272



1) id: 4e0c825b065445388a969ff342ca0771)
Esempio: G. V. 10. 100. 2. Vile perisce, chi a viltà s'appoggia.
197) Dizion. 4° Ed. .
ALCHIMISTA.
Apri Voce completa

pag.111



1) id: 6009a8fba4de490a855ed4a379ab84d1)
Esempio: Cr. 2. 13. 10. Questo ancora dimostrano le sottigliezze degli alchimisti.
198) Dizion. 4° Ed. .
TRIVIALE .
Apri Voce completa

pag.161



1) id: 2de4e00d37b84dac9d42f48822845efb)
Esempio: Buon. Fier. 2. 4. 10. Diecimila oramai poste Triviali, e vulgari.
199) Dizion. 4° Ed. .
AGGRATICCIARE.
Apri Voce completa

pag.90



1) id: 7eb8b8a711a5462c9655629f60bd65a0)
Esempio: Morg. Aggraticciossi al collo a Fuligatto.