Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 382 msec - Sono state trovate 14686 voci

La ricerca è stata rilevata in 41855 forme, per un totale di 26507 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
40257 1598 41855 forme
25571 936 26507 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
120) Dizion. 4° Ed. .
INGROGNARE
Apri Voce completa

pag.839



1) id: 7f57517002e049378865815a9623d249)
Esempio: Lasc. rim. Chi ingrognar vuole, ingrogni.
121) Dizion. 4° Ed. .
DIGNISSIMO
Apri Voce completa

pag.112



1) id: db93b020c57440d09fa4b3a851a29245)
Esempio: Bemb. rim. Donna real dignissima d'impero.
122) Dizion. 4° Ed. .
PROFANARE.
Apri Voce completa

pag.731



1) id: fddaa4efd9cf47f4b25fcf038203d4f9)
Esempio: Guar. rim. Tu l'amorosa deità profani.
123) Dizion. 4° Ed. .
DIGRIGNATO
Apri Voce completa

pag.112



1) id: 4528f682dbbc4f359f95526558ad56e7)
Esempio: Franc. Sacch. rim. 47. Nasi cornuti, e visi digrignati.
124) Dizion. 4° Ed. .
STRAPIOVERE
Apri Voce completa

pag.768



1) id: c7630808337441c58226bacfd36832f2)
Esempio: Cas. rim. burl. 1. 7. Dovechè l'altre l'han sempre muffato, Che vi strapiove loro in venti lati.
125) Dizion. 4° Ed. .
SPELLICCIATURA
Apri Voce completa

pag.650



1) id: 1ab28491d0b04c768ff587b88dadea2f)
Esempio: Varch. rim. burl. 1. 33. Ma glien'ho data una spellicciatura, Che tappeto mai tanto non si scosse.
126) Dizion. 4° Ed. .
IMPIAGATURA
Apri Voce completa

pag.744



1) id: 3eeaa88e7248499a87689c68964ce96a)
Esempio: Bin. rim. burl. 1. 210. Quanti scorticamenti, e impiagature, Se per disgrazia l'uom si gratta un poco.
127) Dizion. 4° Ed. .
RAGAZZINO.
Apri Voce completa

pag.43



1) id: 61af3010584748029636fac235d50ce0)
Esempio: Bern. rim. 1. 33. Attenetevi al vostro ragazzino.


2) id: dcf38cab5f9545d1af8034f4fd1e8c42)
Esempio: Morg. 1. 31. Orlando disse: pazzo Saracino, Io vengo a te, com'è di Dio volere, Per darti morte, e non per ragazzino.
128) Dizion. 4° Ed. .
RINFOCOLARE
Apri Voce completa

pag.191



1) id: 591fb589b8d0423b9c7ec8185b01ecce)
Esempio: Fir. rim. burl. 125. E quanto più vo in là, Tanto più mi ci son rinfocolato.


2) id: 8be66bd31338466085887958efbd61e8)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 25. Seiano aggravava questi odi, e ne rinfocolava Tiberio.
129) Dizion. 4° Ed. .
GHEPPIO.
Apri Voce completa

pag.594



1) id: 16258d42f1704edc92fbe4b273567925)
Esempio: Rim. burl. Curz. Marign. Ove fra sterpi dirupati, e greppi Son camerata mia mulacchie, e gheppi.


2) id: 273cabcc280b49a7a1bf29c5b1c91391)
Esempio: Franc. Sacch. rim. 47. Tu se' tra nuovi greppi la pedona.
130) Dizion. 4° Ed. .
IMBERCIATORE
Apri Voce completa

pag.718



1) id: a59958ec075d4b608398c2ed5960fdbb)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. 3. 99. E diventin piuttosto scoppettieri, O imberciator, che voi vogliate dire.


2) id: ce662a4758c841b781c85364aa85f104)
Esempio: Burch. 1. 59. Non è gran loda al buono imberciatore A pigliar le farfalle col balestro, S'ei non dà lor della punta nel cuore.
131) Dizion. 4° Ed. .
AGGROTTARE.
Apri Voce completa

pag.91



1) id: c3acb925952b47629978bbaee638605b)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. Veggonsi certi passeggiar sul sodo, E sputar tondo, e aggrottar le ciglia.
132) Dizion. 4° Ed. .
A PERPENDICOLO
Apri Voce completa

pag.218



1) id: 6c384f5832db46b18c2776fc3f34c4f8)
Esempio: M. Bin. rim. burl. Qual stando a perpendicol della bocca, Spesso vi cade su qualche cosetta.
133) Dizion. 4° Ed. .
BASOSO
Apri Voce completa

pag.392



1) id: d684c218b17a459abed9eea2f4a59e34)
Esempio: Luc. Mart. rim. burl. Io direi non nulla A petto al vero, e parrei un basoso.
134) Dizion. 4° Ed. .
CAMMÉO.
Apri Voce completa

pag.521



1) id: d55d3f77780f40448ad6cf0ae021ae0d)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. E così sopra mille altre anticaglie, Teste, torsi, camméi, grottesche, e pili.


2) id: 10bcc9eb79b94721b327bf37f0530357)
Esempio: E Matt. Franz. rim. burl.altrove: Sol per farne medaglie a centinai; Camméi, statue, colossi ec.
135) Dizion. 4° Ed. .
CONTRATTARE
Apri Voce completa

pag.799



1) id: e01688c733b946d5bff34063afc9cd51)
Esempio: Matt. Franz. rim. burl. In quel cambio d'argento tanti pezzi ec. Si posson n'un bisogno contrattare.


2) id: 287b805bd627471dac5e3b7dd7c98523)
Esempio: Buon. Fier. 4. 2. 1. O con cui contrattarsi, Se se n'ha a far mercato?
136) Dizion. 4° Ed. .
INALBERARE, e INNALBERARE
Apri Voce completa

pag.759



1) id: f3209f28b046478a896b5ef68ad265a6)
Esempio: M. Bin. rim. burl. 1. 201. Ogni cavallo, o tristo, o buono S'innalbera a tirar troppo la briglia.


2) id: 50c3a4099f1847afa87a0138c18c2321)
Esempio: Tac. Dav. stor. 1. 264. Imbratterassi le mani uno, o due sgraziati, e briachi nel sangue del suo centurione, e tribuno? che più non credo inalberassero nel passato spavento.
137) Dizion. 4° Ed. .
MUTANDE
Apri Voce completa

pag.313



1) id: 6950c084bbce4ff3aa885145b36fa600)
Esempio: Varch. rim. burl. 1. 26. Un orinale è cosa antica, e sciocca Più, ch'andarsi a bagnar colle mutande.
138) Dizion. 4° Ed. .
MARTINGALA
Apri Voce completa

pag.174



1) id: c5e55afb0a45421b832f52c5a4a3f145)
Esempio: M. Bin. rim. burl. 1. 213. Però nel mal fu discreto, e prudente Colui, che ritrovò la martingala.
139) Dizion. 4° Ed. .
PROLUNGARE
Apri Voce completa

pag.740



1) id: 522d0675e6b74c25b87e3734e7143b5e)
Esempio: Cas. rim. burl. 1. 5. Perch'io veggio il fornaio, che si prolunga Per accostarla del forno alle mura.