Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 581 msec - Sono state trovate 8062 voci

La ricerca è stata rilevata in 22932 forme, per un totale di 14590 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
22238 694 22932 forme
14176 414 14590 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
40) Dizion. 4° Ed. .
POCHETTINO
Apri Voce completa

pag.642



1) id: 551f42d42421406b98b629ff518ef009)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. Quella, che solo un pochettin sorride, Quale il Sol neve, strugge i miei pensieri.
41) Dizion. 4° Ed. .
FERRATO
Apri Voce completa

pag.435



1) id: a6abcf16e19543ed9e55a97f6b8ae23b)
Esempio: Rim. ant. Cin. 47. Davanti alla saetta sua s'aassise, Ferrata di piacer, che lo divise.


2) id: a019a6931fa84b3d8edfb41f5233afba)
Esempio: Volg. Mes. Pigli acqua rosata, o decozione di rose, o acqua ferrata.


3) id: e9465dab0d5b4b3ca52e25fe0382d7d2)
Esempio: Amm. ant. 25. 7. 4. Le ferrate menti lussuria doma.
42) Dizion. 4° Ed. .
UCCIDITRICE
Apri Voce completa

pag.205



1) id: 64006130fd0541b19899d5fb8c010758)
Esempio: Rim. ant. Cin. 136. Anzi ch'Amore nella mente guidi Donna, ch'è poi del core ucciditrice.
43) Dizion. 4° Ed. .
DISPERANZA, e DESPERANZA.
Apri Voce completa

pag.193



1) id: 78f4c53e7bf244ce81ae8796487f29be)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 53. Mi mena con tant'ira in disperanza, Che 'l cuor dispregia la sua vita omai.


2) id: 3b92a5308d314c2c96883d1b96dd7037)
Esempio: E Rim. ant. M. Cin.56. Se non che Amor, quand'io vo in disperanza, Te mi dimostra simile in sua corte.


3) id: b5bdef8731044cbeade6a9df55e93678)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 73. Ma che mi dole, e dammi disperanza?
44) Dizion. 4° Ed. .
GIRE.
Apri Voce completa

pag.616



1) id: 96c2aec500a545899d329e55cc81e2cd)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 49. Se vertù nuova dallo ciel mandata Non è per la pietà, ch'ella sen gía.


2) id: 2514a8f255184b07bbb5b3eae1d0be59)
Esempio: E Rim. ant. M. Cin. 134. Io son piangendo per lo mondo gito, Sdegnato del morir come meschino.
45) Dizion. 4° Ed. .
INCARNATO
Apri Voce completa

pag.769



1) id: 8027c14cdb014edbb5096e887e8e6056)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 51. Muoveti pietate, e va incarnata, E della veste tua sieno vestiti Questi miei messi.
46) Dizion. 4° Ed. .
SÌ.
Apri Voce completa

pag.521



1) id: 6c0f8832f05e4df5b85603b66cbae478)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 51. Sì foss'io morto, quando la mirai, Ch'altro non ebbi poi, che doglia, e pianto.
47) Dizion. 4° Ed. .
QUÌ.
Apri Voce completa

pag.20



1) id: deba6b074c0c4f008a68dd52cf7f4b69)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 51. E dove tu vedrai donne gentili, Quì ne girai, che là ti vo' mandare.
48) Dizion. 4° Ed. .
RICANGIARE.
Apri Voce completa

pag.129



1) id: eb16545eb26841688531fddd7ef30305)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 52. E quella, ch'è di grazia, e virtù piena, Madre d'Iddio, ve ne ricangi poi.
49) Dizion. 4° Ed. .
MALANNO, e MAL ANNO
Apri Voce completa

pag.127



1) id: 62105794ed6140aa9d5c3f9d9c70e9e8)
Esempio: M. Cin. rim. Deh malanno aggia quella terza sfera, Perch'è contra di me cotanto strana.
50) Dizion. 4° Ed. .
PICCIOLINO
Apri Voce completa

pag.609



1) id: 162e89b3ebff415e93f0c938526627d6)
Esempio: M. Cin. rim. Quand'io ben penso al picciolino spazio, Che l'uom del viver ci ha.
51) Dizion. 4° Ed. .
MOSTRAMENTO
Apri Voce completa

pag. 296



1) id: 814cc86fba434fbbabe37de5ce00672a)
Esempio: M. Cin. rim. Ch'io dovea innanzi, poichè così era, Soffrirne ogni tormento, Che farne mostramento.
52) Dizion. 4° Ed. .
A GIUOCO.
Apri Voce completa

pag.95



1) id: cd79d0d782fb403786aa4b6c20504bb6)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 50. Così degg'io tener la morte a giuoco, Da che mi vien da così alto loco.
53) Dizion. 4° Ed. .
AMMATTIRE.
Apri Voce completa

pag.156



1) id: a788e8e782034fd9a45ceb0fc9c9d933)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 53. E par, ch'e' sogni, e sia com'uomo fuore Del senno, e che se medesmo ammattío.
54) Dizion. 4° Ed. .
COLTO
Apri Voce completa

pag.707



1) id: 28a7e5a164024dfb942ddd105690a30f)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 57. Ma poi se ne corruccia, e grida guerra Sopra l'anima mia, che gli par colta.
55) Dizion. 4° Ed. .
FORTEMENTE
Apri Voce completa

pag.505



1) id: f7ef18f01f2d4eedbe811bceca4f6899)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 47. Se e' non si muor, non troverrà mai posa, Così l'avete fortemente in ira Questo dolente.
56) Dizion. 4° Ed. .
SPANTO.
Apri Voce completa

pag.635



1) id: f84f5f071dda4c41a3e7d29554cae5f8)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 136. Quando ha per gli occhi sua potenza spanta, Di dar se non dolor mai non procede.
57) Dizion. 4° Ed. .
QUARTA.
Apri Voce completa

pag.11



1) id: 2feadf5b804949cf987131cefa2ac14a)
Esempio: M. Cin. rim. Io sol conosco il contrario del mele, Ch'io l'assaporo, ed honne pien le quarte.
58) Dizion. 4° Ed. .
ASSAPORARE, e ASSAVORARE
Apri Voce completa

pag.294



1) id: 3d498f43f1b14187ba74d228d10184da)
Esempio: M. Cin. rim. Io sol conosco il contrario del mele, Ch'io l'assaporo, ed honne pien le quarte.


2) id: cd20ab4572eb45b9aae57d2dafdf2c30)
Esempio: Guitt. rim. E dice alcun, ch'è duro, e aspro, Mio trovato assavorare.
59) Dizion. 4° Ed. .
FINARE
Apri Voce completa

pag.463



1) id: b2f0846c1fb64bab8e70f0bfbd172105)
Esempio: Rim. ant. Cin. 50. E piange entro quell'or pregando lui, Ch'aggia mercè dello suo cuor, che fina (cioè manca.)