Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 592 msec - Sono state trovate 24382 voci

La ricerca è stata rilevata in 92791 forme, per un totale di 67252 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
90056 2735 92791 forme
65674 1578 67252 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
200) Dizion. 4° Ed. .
CUSPIDE
Apri Voce completa

pag.890



1) id: 4d39b4b6e72742b990191131fdaf4722)
Esempio: Red. Ins. 51. La cuspide del pungiglione è affatto nera.


2) id: 46296be7357f4ddda50cb1f97b898a06)
Esempio: E Red. Ins. 53. Indarno tentai di veder l'apertura dell'estrema cuspide del pungiglione.
201) Dizion. 4° Ed. .
IDRA
Apri Voce completa

pag.708



1) id: ea59be298d734fbb8fc6e83b94b46a41)
Esempio: Red. Vip. 2. 22. Ovidio nel nono delle trasformazioni diede all'idra nome di vipera.
202) Dizion. 4° Ed. .
INSOLENTE
Apri Voce completa

pag.864



1) id: 9d01647e80c54e36be2f02cfa2f3fd64)
Esempio: Red. Ditir. 25. Da un insolente satiretto osceno Con infame flagel venga percosso.


2) id: d31e85453d5049e3a221f4978d2c2682)
Esempio: Malm. 1. 27. Ch'ella pizzica poi dell'insolente.
203) Dizion. 4° Ed. .
QUINTESSENZA,
Apri Voce completa

pag.24



1) id: c40c509d48f6491e8e136b003ab53f6c)
Esempio: Red. Vip. 1. 40. Unsi anche la ferita di uno con quintessenza di scorze di cedro.


2) id: 0a97a932c2d0499296732826d82f55b3)
Esempio: Buon. Fier. 2. 5. 4. I marinari son la quintessenza Degli uomini (quì per similit.)


3) id: ee03540a877649fc887f4dbdff868480)
Esempio: Tac. Dav. stor. 2. 296. La città, che ritrovava d'ogni cosa la quinta essenza, prese a maluria, che Vitellio ec.
204) Dizion. 4° Ed. .
FANGHIGLIA
Apri Voce completa

pag.343



1) id: 866eea1682794120bad812125f1218ff)
Esempio: Red. Oss. an. 117. I lombrichi giacevano placidissimamente in quella fanghiglia.
205) Dizion. 4° Ed. .
INZUCCHERATO
Apri Voce completa

pag.912



1) id: 81f4cce130d145eeb75321b12612876f)
Esempio: Red. Oss. an. 112. Aggiunsi a quell'acqua inzuccherata altrettanta d'acqua pura.


2) id: 361e71dda82c49c5a5661cd7be615e08)
Esempio: E Red. Oss. an. 113. Le mignatte, o sanguisughe temono l'acqua inzuccherata.
206) Dizion. 4° Ed. .
PEZZETTINO.
Apri Voce completa

pag.594



1) id: 35507681177e49cd8ce0fd31a5ecd0b4)
Esempio: Red. Oss. an. 108. Infusi nell'acqua comune alcuni pezzettini di agarico.
207) Dizion. 4° Ed. .
PORZIONCELLA
Apri Voce completa

pag.673



1) id: f67b35d1096d43fa9c103827c6fbba1b)
Esempio: Red. Oss. an. 106. Aggiuntovi qualche piccola porzioncella di aloè polverizzato.


2) id: 0303006cceb14cf89c61c117fd145ff5)
Esempio: E Red. cons. 2. 97. La natura da per se stessa ec. può gentilmente ec. cacciar fuora qualche porzioncella di sieri.


3) id: 8a90f656bfb5421391f000d03b3dc797)
Esempio: E Red. cons. 1. 88. La sola manna, ed il solo giulebbo aureo ec. si adoprino stemperati in brodo colla giunta di qualche porzioncella di cremor di tartaro.
208) Dizion. 4° Ed. .
FEBBRIFUGO
Apri Voce completa

pag.423



1) id: beb76a8d7231432396f1de077cd89163)
Esempio: Red. oss. an. 110. Quel famoso febbrifugo Americano, che chiamasi chinachina.
209) Dizion. 4° Ed. .
FORAMETTO
Apri Voce completa

pag.491



1) id: bd5a6dac1e0c4ce5858a073e90f9dbf7)
Esempio: Red. Oss. an. 41. In questo forametto termina l'intestino del lumacone.


2) id: fa53ea783f154392b0dcd975d9dc799d)
Esempio: E Red. Oss. an. 61. Per questi due forametti esterni ec. esso piglia l'acqua.


3) id: fbb12c02682e4d17a6cae4d8b27213cb)
Esempio: E Red. cons. 14. Affine di trar fuora dalle cavità, e da' forametti ec. quelle materie.
210) Dizion. 4° Ed. .
PLACIDISSIMAMENTE.
Apri Voce completa

pag.640



1) id: 7d141d96db6349348b931f4f98e00f44)
Esempio: Red. Oss. an. 117. I lombrichi giacevano placidissimamente in quella fanghiglia.
211) Dizion. 4° Ed. .
PERITONÉO
Apri Voce completa

pag.572



1) id: e651f2cda90946a49c66c7b481e91985)
Esempio: Red. Oss. an. 161. Il peritoneo della vipera marina è doppio.


2) id: 4838eb8af9a3458686f78a63628c9740)
Esempio: E Red. Oss. an. appresso: Nel fondo di uno di questi sacchi del peritoneo sta nascosta la milza.


3) id: f463053b56ac4df7b8b12a08d3175384)
Esempio: E Red. Oss. an. 173. La vescica, o notatoio dell'anguilla è composta di due tuniche proprie, e di una terza tunica comune all'altre viscere, ed è quella stessa, che deriva dal peritoneo.
212) Dizion. 4° Ed. .
STERMINATISSIMO.
Apri Voce completa

pag.739



1) id: 278502b5df0042088de7424823967e57)
Esempio: Red. Oss. an. 27. Vi trovai raggruppato uno sterminatissimo lombrico morto.
213) Dizion. 4° Ed. .
RITENTARE
Apri Voce completa

pag.239



1) id: 84f85c3b1125481ab98ff54f8576e922)
Esempio: Red. Oss. an. 93. Ritentai la prova in un altro cappone.


2) id: 536723800f764788b560bb24c50d3291)
Esempio: Sagg. nat. esp. 174. Per dar motivo ad altri di ritentarla per vie più sicure.


3) id: 69176522983347f0a3e9948a909fe495)
Esempio: Alam. Gir. 15. 105. Poi riprende il suo scudo, e s'apparecchia A ritentar di nuovo la battaglia.
214) Dizion. 4° Ed. .
SPIRALMENTE.
Apri Voce completa

pag.672



1) id: 152e331f22694ac39f96cb5cfb5e17d2)
Esempio: Red. Oss. an. 51. Nella quale esso membro è attorto spiralmente.
215) Dizion. 4° Ed. .
TRIFOGLIATO.
Apri Voce completa

pag.156



1) id: d8329f657d4c41efb50e266c8434a10f)
Esempio: Red. Oss. an. 70. Fiori d'elleboro nero, e fiori d'elleboro trifogliato.
216) Dizion. 4° Ed. .
DIARIO
Apri Voce completa

pag.90



1) id: 380e4298da3c44c888aba65a6b79ead8)
Esempio: Red. Oss. an. 69. Lo riferirò quì schiettamente in un piccolo diario.
217) Dizion. 4° Ed. .
MEDESIMISSIMO
Apri Voce completa

pag.193



1) id: 0bacbadb66714ec992349d45b63f4b2a)
Esempio: Red. lett. 1. 51. Le medesime medesimissime indicazioni debbono dal medico prendersi.
218) Dizion. 4° Ed. .
DEDICARE
Apri Voce completa

pag.64



1) id: 09cb43b781654481afb2ed4f2c1e0c0d)
Esempio: Red. lett. 1. 325. Egli mi fece l'onore di dedicarla a me.


2) id: 71a3dc5b447c4175a65d141ee5f5aeda)
Esempio: Red. lett. 1. 337. Io me lo dedico tal quale sono, assicurandola, che ella troverà in me sempre un uomo sincero.


3) id: 11cff03a804f474b8d1f537f307b29ad)
Esempio: E Red. lett. 2. 183. Ho aggiunto nel fagotto uno esemplare del Corso Fisico matematico del Padre Francesco Eschinardi Gesuita, che questo buon padre ultimamente ha stampato, e per sua gentilezza ha voluto dedicarlo a me.
219) Dizion. 4° Ed. .
CUCULIARE
Apri Voce completa

pag.877



1) id: c306b223a2274a7597c10663684a3321)
Esempio: Red. lett. 1. 349. Leggetele ec. burlatemi, cuculiatemi, che me lo merito.