Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 460 msec - Sono state trovate 23261 voci

La ricerca è stata rilevata in 77971 forme, per un totale di 54084 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
76469 1502 77971 forme
53208 876 54084 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
40) Dizion. 4° Ed. .
ALLEGRARE.
Apri Voce completa

pag.124



1) id: 02f2bbedd3d24c9482c05201a45aa5a1)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 73. O fresca rosa, a voi chero mercede, Che la mia vita deggiate allegrare.


2) id: eaff69a932514b60be6e11d07a3245c9)
Esempio: E Rim. ant. Dant. Maian. 77. Lo qual m'incora, che io deggia allegrare Lo core, e lo talento a ciascun'ora.


3) id: 70ebc85ac18547e195117e062a477581)
Esempio: Rim. ant. Guitt. 94. Dolcezza alcuna o di voce, o di suono Lo meo cuore allegrar non può giammai.


4) id: 3232788cb9e34b33a1bcb16e6d5932f6)
Esempio: Dant. Inf. 7. Fitti nel limo dicon: tristi fummo Nell'aer dolce, che dal sol s'allegra.


5) id: 1b90b9c754ee48a8b6bcbdcc91900907)
Esempio: Dant. Inf. 26. Noi ci allegrammo, e tosto tornò in pianto, Che dalla nuova terra un turbo nacque.


6) id: 645d4b2343594bef892a2ced4d493c9d)
Esempio: Guitt. lett. 3. Istoltezza è donque allegrare di tante vane cose.


7) id: 9d9ce3a9b32f46358500ef33c925b17f)
Esempio: Tac. Dav. ann. 3. 77. Quante più rade soddisfazioni dava Tiberio al popolo, tanto più l'allegrò con questo parlare.
41) Dizion. 4° Ed. .
ARMA
Apri Voce completa

pag.261



1) id: f2da24a4ea454bea88d139b7f62bf90c)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 76. E non porria mancar, che 'n Paradiso Non gisse la mia arma veramente.


2) id: c77583c47f6f4f51aea4f017091098a4)
Esempio: E Rim. ant. Dant. Maian. 80. Ed eo amando voi dolce mia intenza, In cui donata ho l'arma, e 'l corpo, e 'l core.


3) id: 9f590821c31244fba2445cd8cc7b2cf7)
Esempio: Rim. ant. F. R. Chiar. Dav. E la mea arma in Paradiso andare, Bon'ella spera con vostra vollienza.


4) id: ddee7fb2057d4e2da83807ffe1044925)
Esempio: Rim. ant. Guid. Orl. 141. E sai, che l'arma ha 'l corpo a defensione, Reggelo, tralo, come 'l pesce lenza.
42) Dizion. 4° Ed. .
CIAUSIRE.
Apri Voce completa

pag.657



1) id: 51a7e634bba84711be988751cbd740e2)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 72. Che lingua d'omo, o pensiero di core, O guardo d'occhi possan ben ciausire.


2) id: c3ad3504553841fcb8c0bb288803f4ee)
Esempio: E Rim. ant. Dant. Maian. 87. E qual, che ciausisse mio dolore, Non credo, che in amore Fermasse mai sua voglia.
43) Dizion. 4° Ed. .
SCONSOLATAMENTE
Apri Voce completa

pag.413



1) id: bb5f978a78174bf5889c78a89b05c859)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 54. Perchè ne vivo sconsolatamente.
44) Dizion. 4° Ed. .
VAIAIO
Apri Voce completa

pag.187



1) id: 320945334f4445438a0b3bb2213d401d)
Esempio: Rim. ant. Bell. Man. Ant. Pucc. 183. La settima vaiaj, e pellicciaj.


2) id: f9d0db60cdc54be5aa88dbc0eab4d52b)
Esempio: Borgh. Arm. 49. L'uso frequentissimo in Fiorenza di queste pelli può essere ottimo segno, che l'una delle sette, che si dicono maggiori arti, è de' vivaj, messa fra le maggiori per la grossa condotta se ne facea.
45) Dizion. 4° Ed. .
DONQUA, e DONQUE
Apri Voce completa

pag.241



1) id: bf7c8151b38f43fa9f6b881c814f91c3)
Esempio: Rim. ant. Ser. Onest. 106. Donqua, come faraggio?


2) id: 9905d7f91bd04685ae7a833049701c0d)
Esempio: Rim. ant. Guid. G. 111. Vostro orgogliare donqua, e vostra altezza Mi faccian prode.


3) id: a919ac1b86e9461db3aba037e4ddb5f0)
Esempio: Rim. ant. Giac. da Lent. 109. Or donqua moro eo? No, ma lo core meo More più spesso.
46) Dizion. 4° Ed. .
SOSPIRATORE.
Apri Voce completa

pag.614



1) id: 06b1fc3c444e4e648763182b4006f91e)
Esempio: Rim. ant. F. R. Grave sospiratore ogni momento.
47) Dizion. 4° Ed. .
FORZATORELLO
Apri Voce completa

pag.510



1) id: db9393a77a93498dba66b4640baddc99)
Esempio: Rim. ant. F. R. Amore tristerello, Crudel forzatorello.
48) Dizion. 4° Ed. .
ADATTANZA.
Apri Voce completa

pag.53



1) id: b926d09921194c598cc3d5d922672bec)
Esempio: Rim. ant. R. Per giusta, e convenevole adattanza.
49) Dizion. 4° Ed. .
INNORANZA
Apri Voce completa

pag.847



1) id: d60d0a41ca054373a9c96625a02339d8)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 76. E bene veggio omai, che lo meo core Vuole avanzare, e crescer mia innoranza.
50) Dizion. 4° Ed. .
GRADAGGIO
Apri Voce completa

pag.650



1) id: 977773b881354ea2a851bc763cd0a5ee)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 80. Che mai non fu, nè fia alcun gradaggio Più m'aggradasse, che di voi servire.


2) id: c588bace4f8d4a56b7551036412d801e)
Esempio: E Rim. ant. Dant. Maian. 87. La morte mi disdegna, Che mi fora gradaggio.
51) Dizion. 4° Ed. .
LUNGIAMENTE.
Apri Voce completa

pag.99



1) id: ab1c9960786f4df7af4224687eb54b1c)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 76. Rimembrivi oramai del greve ardore, Che lungiamente per voi, bella, amare M'ha sì conquiso.
52) Dizion. 4° Ed. .
VOGLIENZA
Apri Voce completa

pag.318



1) id: e67af058db154e6a93dfd5bdb7181910)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 79. Poi lo plager di voi, e la voglienza È sol voler mia vita consumare.


2) id: 754fac06b3204aa6ad0f61f2f380ea8c)
Esempio: E Rim. ant. Dant. Maian. 84. Non mi doglio co, s'amore Donna di gran valenza Mi die core, e voglienza Di gir voi disiando.
53) Dizion. 4° Ed. .
FOLLEGGIARE
Apri Voce completa

pag.485



1) id: 17dca523a07043b4be763efdbe125d7e)
Esempio: Rim. ant. Cin. Dunque al mio folleggiare Piacciavi perdonare.


2) id: db7711520c404e899c611b8e5ba1c406)
Esempio: Liv. M. Mise a fine la guerra, la quale facea tutto il popolo folleggiare (quì infuriare, e romoreggiare)
54) Dizion. 4° Ed. .
FINITA
Apri Voce completa

pag.466



1) id: 6588f8b68ea1495583acd3e6d5ab7fd5)
Esempio: Rim. ant. Cin. 54. Però forse v'aggrada mia finita.


2) id: 935bc9aed0494b609054c6b933e42ac6)
Esempio: Dant. rim. 26. Che possan guari star senza finita.


3) id: 81ac97f0d11b4e5c90c360fb267dd81f)
Esempio: Rim. ant. Inc. 120. E poi sì le dirai, Com'io non spero mai Di più vederla anzi la mia finita, Perch'io non credo aver sì lunga vita.


4) id: b9f091dd9df34068bf57bb396ad27b96)
Esempio: Franc. Sacch. rim. 42. Tantochè da' Franceschi sua persona Fu richiamata, e dopo la finita Clovis rimase, ch e acquistò Sassona.
55) Dizion. 4° Ed. .
FORZOSAMENTE
Apri Voce completa

pag.510



1) id: df2a4114ab9d4ff3ab62e732988a436a)
Esempio: Rim. ant. P. N. Guitt. Pugnan dunque valer forzosamente.
56) Dizion. 4° Ed. .
PUPILLETTA.
Apri Voce completa

pag.777



1) id: 8c460e07660b46daad2cfa0dda2dcb86)
Esempio: Rim. ant. Guitt. R. Quelle lor pupillette nere ardenti.
57) Dizion. 4° Ed. .
DISCONFORTARE
Apri Voce completa

pag.162



1) id: cf4b2478e3da434ba1b4626d081bf5e6)
Esempio: Rim. ant. Guitt. 95. Però non disconforto la mia mente.


2) id: 94c27bbdcc9e4aa1b85e77b578b131ac)
Esempio: Rim. ant. inc. 127. Nel qual d'amar la gente disconforto.


3) id: 92a0d047753b4e20a8e79a1f6e111f77)
Esempio: E Dan. rim. 17. Non v'accorgete voi d'un, che si smuore, E va piagnendo, sì si disconforta.


4) id: 165ee3ac456a48d8b3e4532064158568)
Esempio: Dant. Inf. 8. Pensa, lettor, s'io mi disconfortai.
58) Dizion. 4° Ed. .
INGINOCCHIONE, e INGINOCCHIONI,
Apri Voce completa

pag.834



1) id: 4d22d0fe43ce4759ac134ec415c546c5)
Esempio: Rim. ant. Guitt. 95. Inginocchion mi gitto a voi davante.


2) id: ccdaeeea3e844e12952171d5f69dccf2)
Esempio: Dant. Inf. 10. Credo, che s'era inginocchion levata.


3) id: 1c29f5b1dc84423d9dae4638cd96324f)
Esempio: Bocc. nov. 19. 34. E inginocchion dinanzi al soldan gittatosi, quasi ad un'ora la maschil voce, e il più non voler maschio parere si partì.
59) Dizion. 4° Ed. .
FRESCHETTO
Apri Voce completa

pag.529



1) id: e28ad0942a004f42aba977b487aa9f61)
Esempio: Rim. ant. Guid. Cavalc. 68. Menommi sotto una freschetta foglia.