Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 676 msec - Sono state trovate 23261 voci

La ricerca è stata rilevata in 77971 forme, per un totale di 54084 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
76469 1502 77971 forme
53208 876 54084 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
120) Dizion. 4° Ed. .
FINAMENTE
Apri Voce completa

pag.463



1) id: 9102b8d656a141d2bc6754d0c5dd91b0)
Esempio: Rim. ant. P. N. Re Enz. Sì finamente amor m'ha meritato.
121) Dizion. 4° Ed. .
CIPOLLA.
Apri Voce completa

pag.670



1) id: 888bb3e8a9fe4e6eaeda25c0187939a4)
Esempio: Ant. Alam. rim. son. 12. Perch'egli è doppio più d'una cipolla.
122) Dizion. 4° Ed. .
ACCHINARE.
Apri Voce completa

pag.30



1) id: 9f1fd3d7544f4d7c84da90568c09be8c)
Esempio: Rim. ant. P. N. Sua valenza m'acchina, E fammi fermo stare.


2) id: 8380993c715d4e4f8461c82e25141a2f)
Esempio: Amm. ant. G. 170. Non è vinto, ma vince, chi alli suoi s'acchina.
123) Dizion. 4° Ed. .
AFFINAMENTO.
Apri Voce completa

pag.77



1) id: 0a5f4dee91e14dd992e0823fa7caaa5f)
Esempio: Rim. ant. P. N. Inghilfr. Però volli contare Lo certo affinamento.
124) Dizion. 4° Ed. .
TRADITRICE.
Apri Voce completa

pag.118



1) id: 4b2e9ef5d6744cbc9e74cf8d53664db4)
Esempio: Rim. ant. Pier. Vign. 112. Traditrice ventura, Perchè mi ci menasti?


2) id: dc4de928e9fb42a3b846235e90c1a5f1)
Esempio: E Rim. ant. Mess. Onest. 137. E già non son sì nato fra gli Abnidi, Ch'io pensi mai di trovarla amatrice Quella, ch'è stata di me traditrice.
125) Dizion. 4° Ed. .
FIOCHETTO
Apri Voce completa

pag.468



1) id: 71c027a62e43425d9fb33bf53811387d)
Esempio: Rim. ant. Guid. Cavalc. 61. Quando io ti rispondea fiochetto, e piano.
126) Dizion. 4° Ed. .
ARRICORDARE.
Apri Voce completa

pag.269



1) id: f336b1c790364ef6a41e47cbd876e2d0)
Esempio: Rim. ant. Guid. Cavalc. 67. Dimmi, s'arricordare Di quegli occhi ti puoi?


2) id: 9ceecb4b6a5e40e5a0673490fedc3984)
Esempio: Libr. cur. malatt. Non si arricordano delle cose passate da poco in quáe.


3) id: 4fe05b9036504c60bc3c542a825216bd)
Esempio: Ricord. Mal. 174. Era chiamato il Cacca da Reggio, ed in motti ancora oggi s'arricorda.
127) Dizion. 4° Ed. .
AITANTE.
Apri Voce completa

pag.104



1) id: 304566a5963f4c44bd562dce8a1b21f4)
Esempio: Rim. ant. Guid. Cavalc. 135. E se la donna gli sembra aitante.
128) Dizion. 4° Ed. .
GUARDATRICE
Apri Voce completa

pag.689



1) id: 97c8cf1a127b4ab6baf109f5278babcb)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 137. Alta, gentile, e bella guardatrice Del suo onor.
129) Dizion. 4° Ed. .
GAUDERE.
Apri Voce completa

pag.577



1) id: 38922a8d7a6d4238955baa1d7e7da4d9)
Esempio: Dant. rim. 22. Tu sai ben, come gaude.


2) id: a90641f30f5a48e59dd7709f23ed7e0a)
Esempio: Guitt. lett. 1. E però dolce amico, non credete gaudere, ove tribola ogni uomo.


3) id: 0ad6a793b4f5485e9edd8c589ae31525)
Esempio: E Guitt. lett. 3. 15. Bene è fondamento di buona mente non gaudere di vano.


4) id: c0825e4fcfd64c5da1b8a1af27e25424)
Esempio: Fr. Iac. T. 6. 26. 2. Sempre l'attendo Col mio cor gaudendo.
130) Dizion. 4° Ed. .
SGRADIRE
Apri Voce completa

pag.518



1) id: 7aad6844976140a3b63805b18f95c83e)
Esempio: Dant. rim. 2. Pensoso dell'andar, che mi sgradía.
131) Dizion. 4° Ed. .
GABBARE.
Apri Voce completa

pag.558



1) id: 2e03cb0697ad4f4eabafd17a2912e002)
Esempio: Dant. rim. 3. Coll'altre donne mia vista gabbate.


2) id: 425e8dea4c864b36b553e8e805c409e4)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 53. Non gabbareste la vista, e 'l colore, Ch'io cangio allor, quando vi son presente.


3) id: b318aa6589134ddc88ce94a0447ea32c)
Esempio: Guid. G. Lo Re Oete, e gli altri con gioconditade quello dì gabbarono (cioè s'intertennero, ed è quello, che Ovidio nelle Metamorfosi disse: horam sermonibus fallere)
132) Dizion. 4° Ed. .
PRENZE, PRENZA, e PRENCE.
Apri Voce completa

pag.703



1) id: 9d3de472f89a44498cc90acf7dd8677d)
Esempio: Dant. rim. 42. Ch'al Prenze delle stelle s'assimiglia.
133) Dizion. 4° Ed. .
OLTRAPAGATO.
Apri Voce completa

pag.394



1) id: 9b5dee464b3c4fe08c0582b4cfd68e54)
Esempio: Dant. rim. 27. Parmi esser di mercede oltrapagato.
134) Dizion. 4° Ed. .
CERTANAMENTE.
Apri Voce completa

pag.626



1) id: 7f473e17e416412db29d30f60c2f1e07)
Esempio: Dant. rim. 138. Certanamente a mia coscienza pare.
135) Dizion. 4° Ed. .
REDIRE.
Apri Voce completa

pag.90



1) id: b4ce47ad231a47e3bec3cd774bd74f89)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. 49. Così non morragg'io, se fia tostano Lo mio redire.


2) id: 52ed011784604a1c964723c86218e9c8)
Esempio: Nov. ant. stamp. ant. 75. 1. Il giullare andò alle nozze, e satollossi, e redì a casa, e trovò il compagno suo, ch'avea guadagnato.
136) Dizion. 4° Ed. .
GRANDIRE
Apri Voce completa

pag.656



1) id: efbdd30c3a4e43508a273cb054b39ab3)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 72. Di voi mi stringe tanto lo disire ec. Che non affreno di voler grandire, Ed innorar lo vostro gentil core.
137) Dizion. 4° Ed. .
ALORE.
Apri Voce completa

pag.132



1) id: 06bba11c684a400292d7e4664939c62c)
Esempio: Rim. ant. R. Pucciand. da Pisa. Lieto gode all'alore De tanto bella flore.
138) Dizion. 4° Ed. .
FIORE
Apri Voce completa

pag.469



1) id: 3a5f836327ee4b54be0b607870a86f9f)
Esempio: Rim. ant. Guitt. 99. Ahi com' puote uom, che non ha vita fiore!


2) id: c5204e8bb5254e13b89f5d8dfa0fc6dc)
Esempio: Rim. ant. Guid. Cavalc. 66. Ch'io dello suo valore Possa comprender nella mente un fiore.


3) id: a1744364a1f14a6587a2df1e8017f766)
Esempio: Dant. Inf. 25. E quì mi scusi La novità, se fior la lingua abborra.


4) id: fbc589b5a57449bfa07f00a163268867)
Esempio: E Dan. Inf. 34. Pensa oramai per te, s'hai fior d'ingegno, Qual io divenni.


5) id: e6b0a3843dbe4d5bac07c0491a11ad72)
Esempio: E Dan. Purg. 3. Mentre che la speranza ha fior del verde.


6) id: 9c5af8e974cf4e81b42ba41d569ba6d1)
Esempio: Liv. M. Quell'anno fu duramente secco, perocchè tutto l'anno non piovve fiore.


7) id: 6b4e4cf4199447ee8288d05e1d7f601b)
Esempio: E Liv. M. altrove: Non erano fiore sufficienti a far quella inquisizione.


8) id: ebb4ec8652b14f0694cfbeb9164ff54a)
Esempio: Fr. Giord. Pred. S. Onde non valica fior di tempo di dì, o di notte.


9) id: aae777d4e34148ba8948f2f03feea897)
Esempio: E Liv. M. altrove: Che non ci pare util cosa fiore alla repubblica.


10) id: 03bf44a8d30b4fa78d454be6c7f38a3b)
Esempio: E Liv. M. altrove: Se in lui ha fior bene, egli il guasta, e spegnelo.
139) Dizion. 4° Ed. .
LUTTOSO
Apri Voce completa

pag.106



1) id: 135628432c6246cdb0985404992241f2)
Esempio: Rim. ant. Guitt. 100. Forsennato piacere Morte è al corpo, e all'anima luttoso.