Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 595 msec - Sono state trovate 9346 voci

La ricerca è stata rilevata in 24504 forme, per un totale di 14818 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
23754 750 24504 forme
14408 410 14818 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 4° Ed. .
CHINÉA.
Apri Voce completa

pag.649



1) id: 1067ced9a88a44b89d1aa10d969a5f17)
Esempio: Rusp. son. La gran chinéa di Balaam Profeta.
2) Dizion. 4° Ed. .
INCALZONARE
Apri Voce completa

pag.765



1) id: eb9f33aab5904e7f8bb4b9c29baf2f3d)
Esempio: Rusp. son. 6. Le chiappe s'incalzona con due sporte (quì per similit.)
3) Dizion. 4° Ed. .
CONTRAPPUNTO
Apri Voce completa

pag.796



1) id: 8db0e704d1424c24b9f0af6a1fbe5da9)
Esempio: Rusp. son. 1. Il contrappunto Rivede a chi compon gonfiando in via.


2) id: 2980ee1315d549a48813d2ba40ec1627)
Esempio: E Rusp. 3. Quest'è quel Moisè del contrappunto, Che i virtuosi sbalza, e ripercuote.


3) id: edeadd7e15cb4e3883b4c04ab85213fc)
Esempio: Fir. rim. 14. Che come il contrappunto Nell'armonía vocal, se s'alza punto, Dell'arte apre ogni punto.
4) Dizion. 4° Ed. .
UNO
Apri Voce completa

pag.311



1) id: 254cc87d45b9450dbada858469b1c68a)
Esempio: Rusp. son. 3. 196. Un, che ha le gambe a faccelline storte.


2) id: 6db86f6ef6b147cbb472afcef4297345)
Esempio: E Rusp. 3. 203. Un, ch'io non ho per buon, non che per santo.


3) id: 6763f6154ad642288da34b38c43433c4)
Esempio: E Petr. son. 201. E caramente accolse a se quell'una.


4) id: 3d7c80810662400899c8cb20a96cc4ab)
Esempio: Petr. son. 205. Deh fosse quì quel miser pure un poco.


5) id: 88af9c4c267c4fcabe5c494c89112348)
Esempio: E Petr. son. 207. Bel dono è d'un amante antico, e saggio.


6) id: 217c338b94ac48c1a8a0f0cf1ef46e1f)
Esempio: Petr. son. 167. Non pur quell'una bella ignuda mano ec. Ma l'altra, e le due braccia.


7) id: 6328ad1c9dbe405385635a04df5f9a9d)
Esempio: Bocc. nov. 2. 7. Ma recandoti le molte parole in una, io son del tutto ec. disposto ad andarvi.


8) id: 24cab6bf69be426fbeeb3ce8f4ff423a)
Esempio: E Petr. son. 258. Ov'è il bel ciglio, e l'una, e l'altra stella, Ch'al corso del mio viver lume dienno?


9) id: c6c515ab18b8475f9b1617462d95ebe0)
Esempio: Bocc. nov. 60. 21. Le quali son sì simiglianti l'una all'altra, che spesse volte mi vien presa l'una per l'altra.


10) id: 4ab038d9f4a04550b5f5e7ed0dd65217)
Esempio: E Ber. rim. appresso: Un non poter vederla, nè patilla.


11) id: daebca44c91e4db582bfbf4028769929)
Esempio: E Bern. rim. 1. 107. Un sospetto crudel del mal franzese.


12) id: 5d12ea506be84af483a07660dcf855d0)
Esempio: Bern. rim. 1. 106. Che l'uno, e l'altro mostrerò lor io.


13) id: f6da5af12b464440a1a21a002d397723)
Esempio: Bern. rim. 1. 34. Una mattina a buon'otta a digiuno Venne nel mondo un diluvio.


14) id: 59423d07a3224547a1b7a72b780ff34b)
Esempio: Bern. rim. 1. 103. Un arcolaio, un trespolo, un paniere, Un predellino, un fiasco, un lucerniere.


15) id: 3104a4567e3846418d77a70f679b39db)
Esempio: Dant. rim. 5. Amore, e 'l cor gentil sono una cosa, Siccome il saggio in suo dittato pone.


16) id: a65695dabe8049b18a07a932615991a2)
Esempio: Bern. rim. 1. 55. E che fia 'l ver, va' leggi a uno a uno I capitoli miei.


17) id: 096bbf1f6d824de28baf672b9e52dee5)
Esempio: Tac. Dav. ann. 12. 143. Avendo risposto, esserci solamente per uno, nè poterne più di loro, disse, che l'aspettasse in palagio.


18) id: 7074270414664779b9f61ec0732f3ffd)
Esempio: Bern. rim. 1. 107. Un dirmi, ch'io le presti, e ch'io le dia Or la veste, or l'anello, or la catena ec. Un voler, ch'io le faccia compagnía.
5) Dizion. 4° Ed. .
STANGATA
Apri Voce completa

pag.707



1) id: 24ad03a01028466698a69a28547323ed)
Esempio: Rusp. son. A furia di stangate Straluni gli occhi, e batta que' pedacci.
6) Dizion. 4° Ed. .
AVERE
Apri Voce completa

pag.332



1) id: 43b774d308164aaf8c0bbe13d1235552)
Esempio: Rusp. rim. Un, ch'io non ho per buon, non che per santo.


2) id: 3e622200d40f45ea9d1c2fb9083b9939)
Esempio: Petr. son. 19. V'aggio profferto il cuor, ma a voi non piace Mirar sì basso.


3) id: 4a58c4d720404e97932e74bb5fb6ad1c)
Esempio: E Petr. son. 82. Però, signor mio caro, aggiate cura, Che similmente non avvegna a voi.


4) id: 113201056f504d9b9b4b3fcdf97d672e)
Esempio: Petr. son. 123. E vidi lagrimar que' duo' bei lumi, Che han fatto mille volte invidia al sole.


5) id: 2a865e039b1e4c70a038012383ddb8f6)
Definiz: §. VII. Abbo, vale lo stesso, che Ho, onde abbiendo, abbiente, e simili, che oggi non son più in uso.


6) id: d89047a056a14d3cbd11067eecce5bc9)
Esempio: Dant. Par. 1. Nè pur le creature, che son fuore D'intelligenzia, questo arco saetta, Ma quelle, ch'hanno intelletto, e amore.


7) id: f78016ea633f433aa01acd5b6acf99ac)
Esempio: Libr. Son. 66. Non ho però sì sudice le tempie, che chi non me lo dà, non abbia il torto.


8) id: a64ae758e4b64c3a966c0acc2c3027e8)
Esempio: Bern. rim. Esser fatto aspettare, ed aver fretta.


9) id: d4c877a2482d40ca89a30a4970899c48)
Esempio: Bern. rim. Tanto l'han proprio i suoi figliuoli a noia.


10) id: 4f1dc356e5934cf6a7300b63e4933a56)
Esempio: Bern. rim. E dare agli altri per aver a avere.


11) id: 946baef48a1d479b92ee5056c11271a3)
Esempio: Bern. rim. Che i lavoratori Starebbon ben, s'egli avessin cervello.


12) id: fe1a8f642cb6414aa1fb9917378a0cc5)
Esempio: Segn. Pred. 12. Che cautele non usò? che considerazioni non ebbe?


13) id: d33cbdbb9c1549f4bc7348c0475fd43b)
Esempio: Segn. Pred. 12. Nondimeno qualche speranza maggiore possiamo aver di perdono.


14) id: 1ce08bdfd4034610a3c51d324292f9e2)
Esempio: E Ber. rim. altrove: Lasciatevi pensare a chi ha da avere.


15) id: 6cfcb1ea81074472b745743aa5aac57b)
Esempio: Bern. rim. Le non hanno a far nulla con le pesche.


16) id: ffb202ac271b4d8eb6b686b86b55a2f5)
Esempio: Bern. Orl. 1. 4. 13. Egli è venuto in Spagna un Satanasso ec. Cristiani, e Saracin gli son tutt'uno, Halla con noi, con Carlo, e con ognuno.


17) id: 1b44f1146a0b4bb0a336af61585d3883)
Esempio: Segn. Pred. 12. Anzi fu tanta la confusione, ch'egli n'ebbe, che cadde infermo, ec.


18) id: f032c862d2a74c2c950b8cb041ed4442)
Esempio: Vinc. Mart. rim. 50. O felici animai, ch'avete a scorno La chiarezza del giorno.


19) id: 584ecd5a8f364074b6d20339883ce443)
Esempio: Bocc. nov. 34. 12. Rispose, che quivi non avea falconi al presente, perchè guanto v'avesse luogo.


20) id: f829d9eb313a4bb692fd98ec425a3b18)
Esempio: G. V. 12. 111. 7. Altri dissono, che non era tradimento a tradire il traditore, se colpa vi ebbe.


21) id: 3791048027174eb6a5f75b7b3bd18978)
Esempio: Bern. Orl. 2. 12. 27. A servir ti verrei, che ne sei degno, Quanto più ora avendomi tu pegno.


22) id: ed2381f6844941538c0c003fbca6b450)
Esempio: E Bocc. nov. 34. 12. Al mostrar del guanto rispose, che quivi non avea falconi al presente, perchè guanto v'avesse luogo.


23) id: d7c8bfd3cd164aebaf4294cce28133c5)
Esempio: G. V. 12. 120. 2. E pochi dì appresso i Ghibellini della terra avendo sospetto de' Guelfi ec. gli cacciarono di Spuleto.


24) id: 8ca6b838e77546f1b2331e98e4490466)
Esempio: E Bocc. nov. 94. 12. Io mi ricordo avere una volta inteso, in Persia essere, secondo il mio iudicio, una piacevole usanza.


25) id: d10087971d544208915c2bd6f6ff8ebf)
Esempio: Dant. rim. 30. La sua venuta mi sarebbe danno, S'ella venisse senza compagnia De' messi del signor, che m'ha in balía.


26) id: 517c5fa59681482c8d986e19d245f32e)
Esempio: Bocc. nov. 12. 4. Nondimeno ho sempre avuto in costume, camminando di dire la mattina, quando esco dell'albergo un pater nostro, ed una ave maria.


27) id: e3fd6687dc2d48aeb7b314fafad876f6)
Esempio: E Bocc. nov. 12. 4. Ho sempre avuto in costume camminando di dire la mattina, quando esco dell'albergo, un pater nostro, ed una ave maria.


28) id: 624c55598041475984b569ed3a6ac598)
Esempio: Bocc. nov. 35. 12. La giovane, non restando di piagnere, e pure il suo testo addimandando, piagnendo si morì, e così il suo disavventurato amore ebbe termine.


29) id: 38da45cf4ae44075937ead42de106f1f)
Esempio: G. V. 12. 83. 4. E per lettere di nostri cittadini degni di fede, ch'erano in que' paesi, s'ebbe, come a Sibastia, piovveno grandissima quantità di vermini.


30) id: e59053307a214f22ba2e0472c4da7b36)
Esempio: G. V. 12. 60. 4. Mandò al Papa, pregandolo l'assolvesse del saramento, ch'avea fatto del non partirsi, se non avesse il castello, ed ebbe l'assoluzione del Papa.


31) id: 2fc3f8d5d24b48c49e2682df8eb8c0c1)
Esempio: G. V. 2. 12. 4. Questo Lottieri regnò 21. anno, ed ebbe guerra co' Fiamminghi, e prese Loreno, che era dello Imperio, onde Otto Secondo suo cugino Imperadore ebbe gran guerra con lui.
7) Dizion. 4° Ed. .
PREDELLUCCIA.
Apri Voce completa

pag.694



1) id: d6f5bdbc65604f918e474ff2c09d810d)
Esempio: Rusp. son. 12. O pedanti foiosi, e sbraculati, Che 'l diavol ve ne porti a predellucce.
8) Dizion. 4° Ed. .
VERBACCIO.
Apri Voce completa

pag.236



1) id: 768598a6a1854bd2b93bae409b5caa98)
Esempio: Rusp. Son. 3. 205. Donde condusse già le ceste piene D'ogni verbaccio fracido, e intignato.
9) Dizion. 4° Ed. .
NOCCA
Apri Voce completa

pag.348



1) id: 760ad316a2cd4a7db16f5156760e8d5c)
Esempio: Rusp. son. 11. Il petto, e' grossi labbri s'è già infranto Con que' cazzotti delle sante nocca.
10) Dizion. 4° Ed. .
A ONDE
Apri Voce completa

pag.217



1) id: 39168fea7f5c402796edffc46b25913d)
Esempio: Rusp. son. Va per Firenze un certo animalone Col capo a onde, e gli occhi di sonaglio.
11) Dizion. 4° Ed. .
ZIMARRACCIA
Apri Voce completa

pag.358



1) id: 4e78457c7ed5481cadef04d141d0f80d)
Esempio: Rusp. son. 5. Con un tabarro, ed una zimarraccia Se ne va per Firenze un buon messere.
12) Dizion. 4° Ed. .
GALLIONE.
Apri Voce completa

pag.566



1) id: 7dcc826ecfd949ed9525ae206ff163fa)
Esempio: Rusp. son. 4. Se ne va per Firenze un gallione, Che ha la barba a foggia d'un bavaglio.
13) Dizion. 4° Ed. .
ANIMALONE.
Apri Voce completa

pag.201



1) id: 1d3c2b8a6661450ea2df1fe7cceca6df)
Esempio: Rusp. son. Egli è in Firenze un certo animalone, Che fa il poeta a vento, e 'l dottoraccio.
14) Dizion. 4° Ed. .
STRIPPARE.
Apri Voce completa

pag.779



1) id: 4887abb15440467984c673c1ca88cdaf)
Esempio: Rusp. son. 3. 200. Vo' fare una scommessa, Che sempre ch'egli strippa all'altrui spese, Rece poi roba, ch'ei ne campa un mese.
15) Dizion. 4° Ed. .
PORCACCIO
Apri Voce completa

pag.661



1) id: d5693e3c4c3e461da304706d617aaac0)
Esempio: Alam. rim. son. 12. Scettro, corona, e perno de' porcacci.


2) id: 5c2f8542999a4ec6a14f9bc407035520)
Esempio: Libr. Son. 33. Adunque sile, Porcaccio tristo, scrivi del porcile (in questi esempli è detto ad uomo per ingiuria)
16) Dizion. 4° Ed. .
ARBITRIO
Apri Voce completa

pag.246



1) id: 9e8f29a0cb62425aa43856afdac509fd)
Esempio: Buon. rim. 12. Dal vostro arbitrio son pallido, e rosso.
17) Dizion. 4° Ed. .
CIPOLLA.
Apri Voce completa

pag.670



1) id: 888bb3e8a9fe4e6eaeda25c0187939a4)
Esempio: Ant. Alam. rim. son. 12. Perch'egli è doppio più d'una cipolla.
18) Dizion. 4° Ed. .
DESIARE
Apri Voce completa

pag.77



1) id: c7e3b1cbd56f46c19586b4e2c377b307)
Esempio: Petr. son. 12. Poco prezzando quel, ch'ogn'uom desía.
19) Dizion. 4° Ed. .
DISPENSATORE.
Apri Voce completa

pag.191



1) id: 10025c0085244260a02530bab63cc365)
Esempio: Rim. ant. Guitt. 96. Ch'eo son dispensatore d'umiltate.
20) Dizion. 4° Ed. .
INGANNATO
Apri Voce completa

pag.827



1) id: e7e852579d6c45dda3031bf0db83b2bf)
Esempio: Dant. rim. 39. Vedete omai quanti son gl'ingannati.