Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 543 msec - Sono state trovate 4639 voci

La ricerca è stata rilevata in 18308 forme, per un totale di 13490 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
17831 477 18308 forme
13192 298 13490 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 4° Ed. .
PAROLA
Apri Voce completa

pag.496



1) id: cf591fcfced944e1b9e84b050e3dc739)
Definiz: ἐπιλαβέσθαι λόγου, S. Luc.
2) Dizion. 4° Ed. .
S
Apri Voce completa

pag.288

3) Dizion. 4° Ed. .
AVVISARE
Apri Voce completa

pag.354



1) id: 27c2bf0f86e04a33866d04e0212f330d)
Esempio: Fir. Luc. Tu hai avvisato bene.
4) Dizion. 4° Ed. .
BAIONE
Apri Voce completa

pag.369



1) id: f9a8372cbaa242339b8421059c4e753e)
Esempio: Fir. Luc. 2. 2. Niega pure baione.
5) Dizion. 4° Ed. .
SERGIERE.
Apri Voce completa

pag.485



1) id: 5697c81b92e14a7c908aa487d34e8625)
Definiz: V. S. Sergente.
6) Dizion. 4° Ed. .
PATTO
Apri Voce completa

pag.524



1) id: c9a4083d3a7f4befb02e767b5ff4b13b)
Esempio: E Luc. 5. 6. Di bel patto dimandatene.
7) Dizion. 4° Ed. .
PULITAMENTE, e POLITAMENTE.
Apri Voce completa

pag.768



1) id: 443fca89c1444b2cb14ee8a672d77957)
Esempio: Fir. Luc. 2. 4. Apparecchiate la tavola pulitamente.


2) id: 437bf0567d4b4280b2135ad4fb966f92)
Esempio: E Fir. Luc. 3. 3. Dice, che voi gliene faceste rassettare pulitamente, e senza rispiarmo nessuno.
8) Dizion. 4° Ed. .
STARE
Apri Voce completa

pag.710



1) id: 391d9284a09d4a13adb7b3701150a23a)
Esempio: Fir. Luc. 5. 7. Certo ella sta così.


2) id: c15e5d63642448e09c228fc10cf87bbf)
Esempio: Fir. Luc. 1. 2. Se a nessuno ha a toccare a star sotto, vo' che tocchi a te.


3) id: ea1db73687f043c4ba2cce9ad8bede09)
Esempio: Fir. Luc. 5. 6. Ma più su sta mona luna, fratel mio, Guarda se in sonno dicevi com'io.


4) id: 3a1a1e905bc44ce6afc301dd942d1c9a)
Esempio: Fir. Luc. 2. 1. In questo mi posso io accorgere, quant'è misero lo stato di chi sta con altri.


5) id: 100af61480ad427592a11670c3c1845f)
Esempio: Fir. Luc. 3. 2. E' bisogna a chi va attorno stare in cervello, e dormir la notte, come la lepre.


6) id: 3331809c4851412d8e07c8c1a1d8c0db)
Esempio: Fir. Luc. 2. 3. State in voi, padrone, che io credo certissimo, che in quella casa vi stia una cortigiana.


7) id: 8458a42e14424cdfbe938016b6532aa4)
Esempio: Fir. Luc. 3. 4. In verità, ch'io mi potrò pur vantare d'aver fatto star forte una donna, e cortigiana vecchia.


8) id: 3140071a049347808ee329d7a7371cbe)
Esempio: E Luc. 2. 2. Non v'ho io detto, padrone, che voi stiate in sulle vostre, e che non c'è se non trappole?


9) id: 996e89def6644d3f9657c571cf79113b)
Esempio: Vit. S. Margh. 151. E Margherita era nella pregione, E si stava in orazione.


10) id: ed541d72e4a14088bbb90aa9c73d60db)
Esempio: Fir. Luc. 1. 2. Io voglio, che noi attacchiamo i pensieri tutti alla campanella dell'uscio, e che noi stiamo a tavola insino a domattina a quest'ora.


11) id: 768149daa2374b4eb24d6c8a7d79f5b9)
Esempio: Fior. S. Franc. 4. Faremo dire la messa, e poi staremo in orazione insino a terza.


12) id: 46350132fadc4cb0a8fcce72d6253806)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. 221. Egli ritornava la notte a stare in contemplazione d'Iddio, e del suo Figliuolo.


13) id: f9733a0499bf46dd841e01ee5e37709e)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. 240. E così stando in questo fervore grandissimo tutta notte laudando Iddio d'ogni cosa.


14) id: f8c5645bb2ee4c0a9ed79384f0dd2d1c)
Esempio: Mor. S. Greg. Vedendo il canto della predicazione stare in silenzio con dolore, e taciturnità, si mettono a piagnere.


15) id: d7c6a3652be34f78b5381d8515f684b1)
Esempio: Vit. S. M. Madd. 67. La Maddalena vi mandava di que', che stavano in casa sua, che atavano portare delle cose, che bisognavano.


16) id: 8a222a5992174849ab18af78f1cb466c)
Esempio: Vit. S. Gir. 1. Girolamo fu figliuol d'Eusebio, nobile uomo, fu natío di castello Stridone, che sta ne' confini tra Dalmazia, e Pannonia.


17) id: eb21b4b9b6b340f08e0b8cb8f6ed34d6)
Esempio: G. V. 7. 119. 4. Ma stando a campo, la vilia di S. Giovanni Batista fu il maggiore turbico di vento, e d'acqua, che si ricordi.


18) id: 43194b0c35954c31881862e85c16a8c0)
Esempio: E lett. Pr. S. Ap. 307. Stando ancora in piede molti edificj certamente molto magnifici nel suo ragguardare rendono testimonio della grandezza dell'animo di colui, che edificò.


19) id: 358158260da94384ad9d69faa9784105)
Esempio: Cas. lett. 17. Credo d'averlo lasciato molto ben certo ec. delle cause, per le quali N. S. è stato alquanto sopra di se a farlo venire a Roma.


20) id: 8c78359d699e4a7fa2abe521efa09e72)
Esempio: Fr. Giord. S. Pred. 32. S'io voglio mangiare, io posso; se non voglio, sì me ne posso stare; posso favellare, s'io voglio, e se no, sì me ne posso stare, e così d'ogni cosa.
9) Dizion. 4° Ed. .
CACASANGUE.
Apri Voce completa

pag.494



1) id: 770b04ccfdef4fe598f7f032aadc3ef6)
Esempio: Fir. Luc. 2. 4. Cacasangue, to' su quest'altra.
10) Dizion. 4° Ed. .
MONACA
Apri Voce completa

pag.272



1) id: a84fd95bfd484e7aa9803d07251ffe68)
Definiz: Religiosa regolare. Lat. monacha, S. Girol. sanctimonialis, S. Agost.
11) Dizion. 4° Ed. .
SPACCIATO.
Apri Voce completa

pag.630



1) id: cab44db291cb4edc83065a103230a551)
Esempio: Fir. Luc. 4. 6. Ella mi par matta spacciata.
12) Dizion. 4° Ed. .
SMORTO
Apri Voce completa

pag.551



1) id: da662a3b89f04827bc4b016c6f22ebb4)
Esempio: Fir. Luc. 4. 1. Ve' com'egli è diventato smorto.
13) Dizion. 4° Ed. .
DARE
Apri Voce completa

pag.13



1) id: 266de1f37beb45aab450d8259bb69d90)
Esempio: Fir. Luc. 5. 6. Io non gliene do causa.


2) id: 24593556af654dd681753164d33b7491)
Esempio: Fir. Luc. 2. 2. Sa' tu quel, ch'io ti vo' dire adesso, senza darti la madre d'Orlando?


3) id: eca60acfe5b04755955499534658b0a5)
Esempio: E Cas. lett. 13. Ho pregato S. Ecc. che dia conto diligentemente a V. S. Illustrissima di tutto quello, che occorre.


4) id: 249601a1bc844becb6ed904130df51b0)
Esempio: Serm. S. Agost. La perseveranza informa il merito, e dà colore al buon proposito.


5) id: 9926da10064b4a8b8648670591104c73)
Esempio: Bemb. lett. 3. 99. Messer Paolo Giustiniano ec. viene alla corte per dar di se conto in servizio di N. S.
14) Dizion. 4° Ed. .
INCHIODARE
Apri Voce completa

pag.777



1) id: 40f4a3149c554617ab5b1625dc1b6eda)
Esempio: Fir. Luc. 1. 1. Chi ne ferra, ne inchioda.
15) Dizion. 4° Ed. .
DAVANZO,
Apri Voce completa

pag.57



1) id: cd339b5996cc473781505697d2a4ff8f)
Esempio: E Fir. Luc. 3. 5. Io ti credo d'avanzo.
16) Dizion. 4° Ed. .
MOLTO
Apri Voce completa

pag.271



1) id: 95d44f85fdc2482e88c18ea7d876dc77)
Esempio: Fir. Luc. 5. 3. E' sa molto dov'e' s'è.
17) Dizion. 4° Ed. .
SFACCIATACCIO.
Apri Voce completa

pag.498



1) id: e388cc5e5baf436f90a2deecf1f40124)
Esempio: Fir. Luc. 4. 1. E' mi guarda anche, sfacciataccio.
18) Dizion. 4° Ed. .
ORA
Apri Voce completa

pag.415



1) id: 53a1e97afbcf4ddf8e8c0931cbfd53d1)
Esempio: Fir. Luc. 2. 4. Sta' cheto in mal'ora tua.
19) Dizion. 4° Ed. .
PROVERBIO
Apri Voce completa

pag.758



1) id: 78cf002efbb2445592b77a8ac323ff50)
Esempio: Fir. Luc. 3. 2. Tutti i proverbj sono provati.
20) Dizion. 4° Ed. .
ATTENERE
Apri Voce completa

pag.316



1) id: 40f173f0f63f46678503c5067ae1bb0b)
Esempio: Fir. Luc. Se tu ti atterrai al consiglio mio.


2) id: 6189fa9a9f794e11b459d732a5a4492c)
Esempio: Gr. S. Gir. 11. Perciò s'attenga ciascun di voi del peccare.


3) id: 7f76237e5d274f9c8b21bbe2d8f4f8f3)
Esempio: E Gr. S. Gir. 12. Ma quelli fa buona astinenza, che di mal'opera ec. s'attiene.