Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 608 msec - Sono state trovate 24552 voci

La ricerca è stata rilevata in 99294 forme, per un totale di 73549 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
96137 3157 99294 forme
71585 1964 73549 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
200) Dizion. 4° Ed. .
GARRITRICE.
Apri Voce completa

pag.571



1) id: 2fcc5a95d33c46f4b9f64ce483a2641d)
Esempio: Vit. SS. Pad. Era garritrice, ubriaca, disonesta, e come pessima meretrice consumava quel, ch'era in casa.
201) Dizion. 4° Ed. .
INMALINCONIRE
Apri Voce completa

pag.844



1) id: bffce04242994e63aeeb57687a7483c3)
Esempio: Vit. SS. Pad. Incominciò molto a inmalinconire, e non sapea egli stesso quello, che si fare.
202) Dizion. 4° Ed. .
EDIFICATORIO.
Apri Voce completa

pag.268



1) id: 14dbfa4d744b47cb942abe4d872ccc72)
Esempio: Vit. SS. Pad. Essendo pregato da quelli monaci, che dicesse loro alcuna cosa edificatoria del prossimo.


2) id: c8581f91227b4f239531dbe83c4b3845)
Esempio: Mor. S. Greg. Saviamente saettano parole edificatorie contro a' cuori degl'infedeli.


3) id: a9cca9296328456e8078eee8b2ff4a58)
Esempio: Serm. S. Ag. Perocchè è cosa pericolosa ogni parola, che non è edificatoria del prossimo.
203) Dizion. 4° Ed. .
INARIENTATO
Apri Voce completa

pag.762



1) id: 79956237d9914e41b8bb2074978c5e3c)
Esempio: Vit. SS. Pad. Voi portate le vestimenta inarientate, e Paolo non ebbe mai così buona gonnella.
204) Dizion. 4° Ed. .
FORTISSIMAMENTE
Apri Voce completa

pag.507



1) id: 28a468d85b5c4248850d03cd595afbf6)
Esempio: Vit. SS. Pad. Vennongli addosso, come fiere crudeli, e batteronlo fortissimamente, e poi lo cacciaron via.
205) Dizion. 4° Ed. .
ASSISTERE
Apri Voce completa

pag.302



1) id: 8ce6e316be2a4a149bcabc086ad10eca)
Esempio: Vit. SS. Pad. Guai a me misero peccatore, lo quale indegnamente assisto al tuo santissimo altare.


2) id: 353533f7c9b64959bc19627324becdce)
Esempio: Amm. ant. 32. 1. 5. Impossibile cosa è, che uomo regga in uno l'animo suo, che non in prima in uno luogo perseverantemente assistè il corpo suo (cioè fermò)
206) Dizion. 4° Ed. .
A DIROTTA, e ALLA DIROTTA.
Apri Voce completa

pag.62



1) id: 1dfb79a6cf3347628f0047bef1daae7e)
Esempio: Vit. SS. Pad. Perchè piangeva sì a dirotta, e singhiottendo, che non poteva avere la voce.
207) Dizion. 4° Ed. .
COIAIO
Apri Voce completa

pag.694



1) id: 6139bc05080b41ee84bfb6da01519b48)
Esempio: Vit. SS. Pad. Andóe in Alessandria, e avendo trovata la casa di quel coiaio, entróe dentro.
208) Dizion. 4° Ed. .
CASSARE.
Apri Voce completa

pag.585



1) id: 30a82f12942b4c2bb820a534a671a011)
Esempio: Vit. SS. Pad. Cassate questa scritta, e questo titolo, ch'è sopra la porta, e scrivete così.


2) id: e8a0b5e282f64b4e91f2c9ff9ac1af55)
Esempio: G. V. 4. 21. 3. Annullò, e cassò tutte sue operazioni, e fece eleggere un altro Papa.


3) id: 10b5514362b4426883426d0fc528d352)
Esempio: Dant. Par. 2. Questo non è, però è da vedere Dell'altro, e s'egli avvien, ch'io l'altro cassi, Falsificato fia lo tuo parere.
209) Dizion. 4° Ed. .
ACCAPIGLIARE.
Apri Voce completa

pag.24



1) id: 44855ab4ee3a41e5b06ef7a59c1343a3)
Esempio: Vit. SS. Pad. Essendosi accapigliati, e avendosi percossi insieme due cherici, lo santissimo patriarca gli scomunicò.
210) Dizion. 4° Ed. .
TRUFFIERE
Apri Voce completa

pag.168



1) id: 1414c1de3c50413ea32f1936f972c4a8)
Esempio: Vit. SS. Pad. Uno rio, e falso uomo, e truffiere domandógli in presto venti libbre d'oro.
211) Dizion. 4° Ed. .
APPOSTOLATO, e APOSTOLATO
Apri Voce completa

pag.235



1) id: e872b6e6e12c4058be04b1a5ff8c9252)
Esempio: Vit. SS. Pad. Giuda essendo in gloria, e in onor d'appostolato, per Cristo, sì il tradíe.


2) id: e43d00ce74514725a2632b0551f08156)
Esempio: Mor. S. Greg. E appresso essendo alto, e onorato per lo stato dell'appostolato.
212) Dizion. 4° Ed. .
PROVA, e PRUOVA.
Apri Voce completa

pag.753



1) id: 4468265ed7744569b996992582412eee)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 217. Lo quale mettendolo al fuoco, e faccendone pruove, trovò, che era argento finissimo.


2) id: 038e303286314dfd85e80eced88abd99)
Esempio: Bern. Orl. 1. 1. 1. E udirete l'opre alte, e lodate, Le gloriose, egregie inclite pruove, Che fece il conte Orlando per amore.


3) id: 9c2c7cbb99f3418c8c69596bcffa7464)
Esempio: Petr. canz. 24. 2. Sol per aver di me più certa pruova.


4) id: dcf898a0edb649a5af58cc762151dbc7)
Esempio: Boez. Varch. 2. 7. Come tu sai per le pruove di Tolomeo.


5) id: 16fce061f1ed4306a5813c7d1080ddab)
Esempio: G. V. 8. 91. 4. Le pruove degli articoli, che egli oppone, si facciano in concilio generale.


6) id: 8c5bba0af0004141b904ad93851390c0)
Esempio: G. V. 8. 12. 3. Dove la prova di piuvica fama era per due testimonj, si mise, che fosse per tre.


7) id: 197378f330c2458aafe29aa10e91395b)
Esempio: Ar. Negr. 2. 4. In fe di Dio, che tor non si vorrebbono Se non a pruova li mariti.


8) id: 2fef0429672844ee8dc7cf64e54ccf59)
Esempio: Burch. 1. 28. Onde che gli Empolesi ebbon cagione, Che quei, che danno le civaie a prova, Facesson l'ammiraglio al badalone.
213) Dizion. 4° Ed. .
ORRIBILE
Apri Voce completa

pag.433



1) id: 8ab453e05ce74ca7a6bb2d5a4925bd21)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 283. Parevagli di vedere uscire d'un certo luogo un dragone molto orribile, e forte.


2) id: b2e3e6c75d2d4772827b7653625110a5)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 265. Rispondendo quella, che per nullo modo il potrebbe confessare, e che non credeva, che uomo il potesse patire d'udire, sì era orribile.
214) Dizion. 4° Ed. .
RAPPACIFICARE.
Apri Voce completa

pag.67



1) id: 603f2b1bfcc94bd7bf41bf7e4c95a198)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 146. Pregai Iddio, che mi traesse quella ingiuria della mente e rappacificassemi il cuore.


2) id: 0762a004b58f4b2783fe1c6f0acaa09d)
Esempio: Bern. Orl. 2. 11. 47. Poichè si furon rappacificati, Com'io ho detto, cominciò il padrone.
215) Dizion. 4° Ed. .
ORECCHIO, e ORECCHIA.
Apri Voce completa

pag.423



1) id: 7c84358d0e5b4c03876576c39207ad00)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 217. Disse pianamente all'orecchie del suo dispensatore, che gli dovesse dare XV. libbre d'oro.


2) id: ccdc9e9a123d4086875fb19a14ecf6c3)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 246. Figliuolo mio, m'è venuto agli orecchi, che se' un poco austero contro agli tuoi servi.


3) id: 5157aa2afa3141c2bd8feaef18e8cf84)
Esempio: Fr. Giord. Pred. S. Or vi sturate bene gli orecchi.


4) id: fc42e60d57fb4326988eff500c932bf6)
Esempio: Buon. Fier. 1. 2. 4. Sta! ch'io n'ho vedut'uno Far capolino, e porgerci l'orecchio.


5) id: 8d648457186a4ce6b819f6943f6df073)
Esempio: Boez. Varch. 3. pros. 1. Stava cogli orecchi tesi, a bocca aperta, per ascoltarla.


6) id: d17da4f6a183454fbcb79dd95e9c82b6)
Esempio: Capr. Bott. 2. 11. Chi è là? (dich'io) ch'è questo, che mi zufola negli orecchi?


7) id: e6f732bde4d344ddbca28d6df5750141)
Esempio: Segr. Fior. Mandr. 3. 2. Da quel tempo in quà ella sta in orecchi, come fa la lepre.


8) id: 7397c34df19b4812bd87fa13259e0660)
Esempio: Segr. Fior. Cliz. 3. 1. Perchè io voglio esser io signore di casa mia, ed ognuno se ne sturi gli orecchi.


9) id: 011a49f4b56a4c0e876688009af8e162)
Esempio: Bern. rim. 1. 65. Provai un tratto a scriver elegante ec. Ma messer Cintio mi tirò gli orecchi, E disse: Bernia, fa' pur dell'anguille.


10) id: 4dccbdaf99914ab4b59c8aacd4640c62)
Esempio: Bern. rim. 1. 30. Direte a Monsignor de' Carnesecchi, Ch'io non gli ho invidia di quelle sue scritte, Nè di color, che gli tolgon gli orecchi.
216) Dizion. 4° Ed. .
NONA
Apri Voce completa

pag.356



1) id: d39e52abda2b44a6ae0044178dae14d4)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 396. E terza, e sesta, e nona, e vespro, e l'uficio della notte ec.


2) id: 0adb59b8f1874179a2b2c2052522b1a0)
Esempio: Bern. Orl. 2. 20. 14. È già venuto il deputato giorno, Che 'l giuoco debbe farsi in sulla nona.


3) id: 8fbd223d01464922b2852c4cb756a261)
Esempio: But. Purg. 15. 1. Montando lo sole prima la prima parte fa terza, la seconda sesta, la terza nona, e siamo al mezzo dì, poi comincia a discendere, e sceso la prima parte fa mezzo vespro, la seconda fa vespro ec.
217) Dizion. 4° Ed. .
SAGRIFICIO, e SAGRIFIZIO
Apri Voce completa

pag.298



1) id: 458e3bfcdf1c44c3b6c8f48fc68674fe)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 191. Una volta andò dopo 'l padre occultamente quando andava a fare sagrificio all'Idolo.


2) id: 35063900c5d74bd4ba21e0fb152fe500)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 239. Dobbiamo tenere, e credere, che l'anime de' defunti ricevano grande requia per lo sagrificio dell'altare.


3) id: 7f31d3a50eb44e5bac28293d49458170)
Esempio: E Vit. S. Pad. 294. Andò lo 'mperadore al tempio a fare sagrificio agl'Idoli ec. e vedendo, che Eustagio ec. non faceva sagrificio, maravigliossene.


4) id: b081e1d7c5f149309b1c442b3fb691b1)
Esempio: Cronichett. d'Amar. 2. Moltipricò i preti, e i sagrificj.


5) id: c9adb055383a450d8b26ea859bd82ef7)
Esempio: Lasc. Pinz. 5. 2. Dall'una ho avuto sei lire, e dall'altra questo anello, che proprio è stato come aver fatto un sagrifizio.
218) Dizion. 4° Ed. .
MISERABILMENTE
Apri Voce completa

pag.255



1) id: 71e226e7ebdd41d690a75f8f1078b298)
Esempio: Vit. SS. Pad. 1. 215. Eleggendo piuttosto di morire così miserabilmente, che sostenere tanta, e così vile battaglia.


2) id: 952df01459e6455ba3f2f2a514812fcc)
Esempio: E Vit. S. Pad. altrove: Enfióe sì miserabilmente, e sì era pieno di piaghe, che pareva un altro Iobbo.
219) Dizion. 4° Ed. .
NASCOSTO
Apri Voce completa

pag.320



1) id: 8545fb55dc2e4bbe950f26aab3fbc73a)
Esempio: Vit. SS. Pad. 1. 27. Induconci ad alcuna spezie di virtù, per farci cadere in alcun vizio nascosto.