Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 582 msec - Sono state trovate 24552 voci

La ricerca è stata rilevata in 99294 forme, per un totale di 73549 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
96137 3157 99294 forme
71585 1964 73549 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
20) Dizion. 4° Ed. .
LITANÍE.
Apri Voce completa

pag.78



1) id: 303cc711950445e6b7c13c8d9e0297da)
Esempio: Vit. SS. Pad. Feciono il chericato, e 'l popolo le litaníe.
21) Dizion. 4° Ed. .
MONACARE
Apri Voce completa

pag.273



1) id: 65eaf412b5a04966b1b453b6d622125a)
Esempio: Vit. SS. Pad. Alla quale egli, monacandola, avea posto nome Pelagia.


2) id: 116d8cc9a7f64f7f8e59167c63221479)
Esempio: Pecor. g. 24. ball. Ond'io mi vo' per certo monacare, Nè d'alcun esser mai più innamorata.
22) Dizion. 4° Ed. .
FIACCHEZZA
Apri Voce completa

pag.444



1) id: d0d743f55a3f4e058928c638d9b5065a)
Esempio: Vit. SS. Pad. Con fiacchezza di cuore avvilito porgono le preghiere.
23) Dizion. 4° Ed. .
CHIESICCIUOLA.
Apri Voce completa

pag.647



1) id: af5ea56c833644e8a9c67ca6e6b12433)
Esempio: Vit. SS. Pad. Nel quale entrando trovóe incontanente una chiesicciuola piccola.
24) Dizion. 4° Ed. .
VASELLAIO.
Apri Voce completa

pag.198



1) id: ebaeac597ae448639e15debf185cc517)
Esempio: Vit. SS. Pad. Come persona, che sapeva far quell'arte, cioè vasellaio.
25) Dizion. 4° Ed. .
RISUSCITARE, e RESUSCITARE
Apri Voce completa

pag.236



1) id: a9e91fb9a3bd42bea5cbb701a38f4e38)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 157. Facciamo orazione a Dio, che lo risusciti.


2) id: 5885f565716c46109bfd22c3129a2c93)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 157. Non per tua religione lo morto risuscitóe.


3) id: 70c446b07cff4fe5946f615992a9544b)
Esempio: E Vit. S. Pad. 165. Signor mio Giesù Cristo, risuscita questo mio discepolo.


4) id: 0c2db4f4dbc8457db6ff1543b7540286)
Esempio: E Vit. SS. Pad. 165. Fatta la predetta orazione, quel suo discepolo incontanente risuscitò.


5) id: 59826900b3104c8c9f86c62aee988585)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 195. Risuscitami spiritualmente, lo quale eziandío li corpi morti ec. risusciterai al díe del giudicio.


6) id: f2850d1b780b46e19953c164bb29ae0e)
Esempio: Med. Vit. Crist. Allora il Signore le disse: Maria? Quella incontinente parve, che tutta risuscitasse.


7) id: 8298d60899744b0d959b2e6325844a1b)
Esempio: Bocc. vit. Dant.10. Per costui la morta poesía si può dire d'esser risuscitata (così in alcune edizioni; in altre si legge suscitata)


8) id: cd1c59f65e2742be9d70fa2c832d5a38)
Esempio: Serm. S. Ag. 73. O Gesù Cristo, salute dell'anima, e del corpo ec. risuscitami da questo sonno mortale, e rimettimi nella grazia tua.


9) id: a4512fd17f914a67809dc59f3adb311e)
Esempio: Fr. Iac. T. Il tuo Iesù, odore Risuscitolle il core.


10) id: 3139b308c7314a50a986cfb9970ceea3)
Esempio: Ambr. Cof. 2. 1. E se vuoi altro, chiedimi, Ch'io tel darò, che certo mi risusciti Da morte a vita.


11) id: 17b980e94efc43ba9181f70695ea0820)
Esempio: Fr. Iac. T. 3. 16. 10. Che dovea venir Iesù incarnato, Che ci risuscitasse dal peccato.


12) id: fd33c5369a0c4aba89b6b827f45bc9d1)
Esempio: E Fr. Iac. T. appresso: Risuscita il mio cuor, che 'n te respire, E 'n me rinnova spirito d'ardore.


13) id: 9785e3966a99412ca3b8e4e20ab5acec)
Esempio: Bern. Orl. 2. 13. 22. E presso a quella vaga Morgana, Che Ziloante avea risuscitato.
26) Dizion. 4° Ed. .
SILENZIO
Apri Voce completa

pag.531



1) id: b5140a187c8a4398a99e32f63c086fe6)
Esempio: Vit. SS. Pad. 1. 10. Puosesi ivi presso, e con silenzio orava.


2) id: e0e530f0cf4f4c2caff289b38ac83c33)
Esempio: G. V. 7. 134. 1. Per dare alquanto silenzio alla guerra, ond'erano aggravati.


3) id: df17af29d8904677aef0fd2a0cddeaf1)
Esempio: E G. V.10. 70. 1. Come fu posto a sedere, fece fare silenzio.


4) id: b5e0c13507904a37855e0514dd3adb31)
Esempio: Cas. lett. 44. Veggo per esperienza quello, di che io era in ogni modo sicuro, cioè, che il mio lungo silenzio con V. S. Illustriss. e Reverendiss. non ha avuto forza di sminuire la sua affezione verso di me.


5) id: 602d27eb53804b05b421279523c78571)
Esempio: Bocc. g. 6. p. 6. La Reina l'aveva ben sei volte imposto silenzio.


6) id: 37ceefc37dfe48fd9a08264878ad66cc)
Esempio: G. V. 8. 92. 6. E fatto silenzio, sì disse, che mai quelle resíe, e peccati loro opposti non erano stati veri.
27) Dizion. 4° Ed. .
RUGGIRE
Apri Voce completa

pag.279



1) id: d63133e16faf4f5ead489b03798b52d5)
Esempio: Vit. SS. Pad. 1. 18. Ruggiava lo leone dando vista d'andargli addosso.


2) id: c6115b69de3b4fdf898d6be1179f2c35)
Esempio: Poliz. st. 1. 87. Sbatton le code, e con occhi focosi Ruggendo i fier leon di petto dansi.


3) id: 334d5b17a57d45a487cf126faa9afa44)
Esempio: Poliz. st. 1. 86. Pien di sanguigna schiuma il cinghial bolle, Le larghe zanne arruota, e 'l grifo serra, E rugge, e raspa, e per armar sue forze Frega il calloso cuoio a dure scorze.
28) Dizion. 4° Ed. .
MOLESTO
Apri Voce completa

pag.268



1) id: 4d7900df39ae40898ddeaa23755b6a19)
Esempio: E Vit. SS. Pad. 1. 234. Questi tre debitori mi furono molesti.
29) Dizion. 4° Ed. .
TUGURIO, e TIGURIO.
Apri Voce completa

pag.170



1) id: 13bb63ea891d4456bc9046c8b1d4b23a)
Esempio: Vit. SS. Pad. 1. 69. Quando stava in quel tugurio, ovvero capannetta.


2) id: 7ca449a6a4c24032906fc3766ce7affd)
Esempio: E Buon. Fier. 5. 1. 8. La frequenza, e l'uso De' lor tugurj.
30) Dizion. 4° Ed. .
FRONTE
Apri Voce completa

pag.535



1) id: 58359dac966d46f9a4ce8eb130ede8a5)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. Baciollo nella fronte.


2) id: a7ea900470cf4dcb82c3aff43dcb0c70)
Esempio: G. V. 8. 31. 1. Non vi si murò più innanzi, che quelle mura della fronte del prato.


3) id: 2197c65ce90347f3b89258a68d4aa5f7)
Esempio: Dant. Inf. 1. Risposi lui con vergognosa fronte.


4) id: 0687d971cead4236a97ff12337e12c11)
Esempio: Bern. Orl. 3. 1. 19. Quivi non è chi gli mostri la fronte.


5) id: 5f6fea882f364341921a6fd00e210cf2)
Esempio: Red. Ditir. 1. E colà dove imperial palagio L'augusta fronte inver le nubi inalza.


6) id: 2f174c744b6e478e9af32387b9ca917d)
Esempio: Petr. canz. 42. 1. Una fera m'apparve da man destra Con fronte umana da far arder Giove.


7) id: 98a8c195c708406fb390a78442621fe1)
Esempio: Bern. Orl.2. 15. 32. Or s'egli è tale Orlando Paladino, Come costui, che meco a fronte è stato.


8) id: 1a2ace44f159436a963b7015195ca2a2)
Esempio: Alam. Colt. 1. 24. La folta schiera ec. Ch'ha di numero par la fronte, e i fianchi (parla d'un esercito.)


9) id: 2c8f5d75f360461894cb4f9f018d3d11)
Esempio: Cecch. Spir. 5. 2. Però bisogna quì far cuore, e fronte Invetriata, e dar del buono, e fare Sì ch'io lo plachi.
31) Dizion. 4° Ed. .
ACCORRERE.
Apri Voce completa

pag.40



1) id: 16fd1952a6ea41d9a02f4cdab893a44b)
Esempio: Vit. S. Gir. Accorrete quà ogni gente.


2) id: bfaf1ff9f6704bbabea6040e885ea6ca)
Esempio: Liv. dec. 1. Sì che innanzi, che 'l terzo l'arrivasse, che non era molto lungi, e accorrealo, l'ebbe morto (quì in signif. att. e vale: Seguitar correndo)
32) Dizion. 4° Ed. .
APPETIBILE
Apri Voce completa

pag.228



1) id: 42ae52a91e7a47c6b71aef77bace9ab5)
Esempio: Vit. S. Ant. Fuggi ogni appetibile mondano.
33) Dizion. 4° Ed. .
APPRESSARE.
Apri Voce completa

pag.237



1) id: 8041bcac16104b39bb8b42b5b79b7567)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. S'appressò la sera.


2) id: b0100e2b09d84f84a260415ac40087fc)
Esempio: Mor. S. Greg. 1. 15. Spesse fiate ne' beni, che noi adoperiamo, noi ci appressiamo a mala parte.


3) id: 9897fee08d9949eeb72fc7cbb12fd3bc)
Esempio: Nov. ant. 22. 1. Prestami tuo barlione, ed io berò per convento, che mia bocca non v'appresserà.
34) Dizion. 4° Ed. .
GIOCOLOSAMENTE
Apri Voce completa

pag.607



1) id: ddbfe5ea048943818cd56824df1d76bb)
Esempio: Vit. SS. Pad. 220. Miracolo sopra alcuni fanciulli, che giocolosamente vollono consecrare.
35) Dizion. 4° Ed. .
DIACONESSA
Apri Voce completa

pag.87



1) id: 1b26709a050448f5bba1fd60ba490afe)
Esempio: Vit. SS. Pad. E mandóe meco una santissima monaca, che era diaconessa.
36) Dizion. 4° Ed. .
FRACIDEZZA
Apri Voce completa

pag.513



1) id: f1d4666cdd544d66ab1cb17af8f9deb5)
Esempio: Vit. SS. Pad. Gran parte di quel membro gli cascò per fracidezza.


2) id: f19ec7c39d9544da8c54defc55ec7fea)
Esempio: Cr. 2. 12. 3. Alla generazion conferisce il seme, e la fracidezza.
37) Dizion. 4° Ed. .
LOGORATORE
Apri Voce completa

pag.85



1) id: f19af62553f64de59dfca26d2fe301a0)
Esempio: Vit. SS. Pad. Vecchio goloso logoratore, che hai fatto del ventre Dio.
38) Dizion. 4° Ed. .
AMARICATO.
Apri Voce completa

pag.146



1) id: 5e2dc167edb1484ea82082e48176f60f)
Esempio: Vit. SS. Pad. Stando egli così amaricato, ec. udíe una voce, ec.


2) id: bc84376d9a7f436b85643d4af1a0c277)
Esempio: Mor. S. Greg. Ma tal cuore così amaricato quando che sia, è ridotto al gaudio suo.


3) id: 0d0c7aeb9a6a4a219a068fa879aabfae)
Esempio: Fr. Iac. T. Abbi compassione Con pianto amaricato.
39) Dizion. 4° Ed. .
FEBBRICELLA
Apri Voce completa

pag.423



1) id: 8e508d7bcb5e42318096a3113f46df7c)
Esempio: Vit. SS. Pad. A Zozzima entróe una febbricella, e rimase nel monistero.


2) id: ebcf138a695d4172a5d4caa07f81cdeb)
Esempio: Omel. S. Greg. E una febbricella leggieri, ritornando gli uccide.