Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 588 msec - Sono state trovate 24552 voci

La ricerca è stata rilevata in 99294 forme, per un totale di 73549 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
96137 3157 99294 forme
71585 1964 73549 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
80) Dizion. 4° Ed. .
PRIGIONÍA
Apri Voce completa

pag.718



1) id: 158c854fe96341a39abe75690deebed4)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 297. Allora incominciai a conoscere la mia prigionía, e servitù.


2) id: 980c07eab9bd4226ad4de301eb2da588)
Esempio: Omel. S. Greg. Salendo egli in alto, menò presa la prigionía.


3) id: 5dff0a763bea4f68be76fb21b0e325c7)
Esempio: Mor. S. Greg. La quale prenunziando la predetta prigionía, sì dice: per tanto fu menato prigione il popol mio.
81) Dizion. 4° Ed. .
RILASCIARE
Apri Voce completa

pag.168



1) id: ff9c7e0acb9c48d8b9af1f4da4ffe4cc)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 28. Si conviene alcuna fiata rilasciare lo rigore della penitenzia.
82) Dizion. 4° Ed. .
RILIGIOSO
Apri Voce completa

pag.171



1) id: 9f65c3e343b34a0183a2792de3ff51f1)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 302. Facevano molte limosine a' poveri, e a riligiose persone.
83) Dizion. 4° Ed. .
NASO
Apri Voce completa

pag.320



1) id: 7abe37b24be746f886773290646583ea)
Esempio: Vit. SS. Pad. 1. 42. La purgatura del naso ec. incontanente ritornava in vermini.


2) id: 07b601c1e802488ca128fdfd5c60cc19)
Esempio: Fr. Iac. T. 1. 13. 21. Il suo naso proffilato Sente molto l'odorato.


3) id: 0e41b830b3ce4f7ba71768af5b21f885)
Esempio: Salv. Granch. 1. 1. Odi caso da dar nel naso.


4) id: 15cce633248d4d0192fca1bcdd8cf04f)
Esempio: Varch. Suoc. 2. 2. Se mi dai di queste battisoffiole, tu vorrai, che 'l naso mi fummichi poco.


5) id: acc49b74741f4cdb813d5b9746be33ba)
Esempio: Buon. Fier. 2. 4. 17. E poi l'afferri colla mia 'mbasciata, Ch'è per darli nel naso.


6) id: ab1b0d9e772d4a72b4183c622826db75)
Esempio: Cecch. Esalt. cr. 1. 4. Messere i' vo', che in queste nozze D'Erasto noi facciamo il naso rosso.


7) id: a324e86362db476088960053f1252e89)
Esempio: Buon. Fier. 1. 4. 6. Che luschi in dar di vista a' proprj affari N'andar presi pel naso dagli attori.


8) id: de281b1d519144e7aa4a6e24c0bd6c7a)
Esempio: Lor. Med. Beon. 1. L'altro, che drieto con dolce riso, Con quel naso appuntato, lungo, e strano, Ha fatto anche del ber suo paradiso.


9) id: c242ad2a58e1447782f44f082a8b895e)
Esempio: Ciriff. Calv. 2. 68. A Sinefido venne tanta muffa Al naso, perchè ei lo sprezza, e biasma, Che si tinse nel viso, e soffia, e sbuffa.


10) id: a791614788d04d46a305c73046f0ccd2)
Esempio: G. V. 7. 60. 4. Ma non si ricordò il Re Carlo del proverbio antico del comune popolo, che dice: se t'è detto: tu hai meno il naso, ponviti la mano (e val, che Non è da farsi beffe degli avvertimenti anco nelle cose piccole, o inverisimili)
84) Dizion. 4° Ed. .
NOVANTA.
Apri Voce completa

pag.362



1) id: 9003ffa159d84645a614030d3a7a910f)
Esempio: Vit. SS. Pad. 1. 97. Eziandío allora, avendo già novant'anni, non mangiava cibo cotto.


2) id: 5cdac8af747941a2adc9c1fc40d6afdf)
Esempio: E Vit. S. Pad. 168. Era in etade d'anni novanta, con una gran barba bianchissima.


3) id: 7399e63a4af14a6887704b0615cab794)
Esempio: Red. lett. 2. 48. Fu donata al Sereniss. Granduca una tartaruga marina viva, la quale pesava novanta libbre.
85) Dizion. 4° Ed. .
MELANCONICO
Apri Voce completa

pag.198



1) id: 0895815a9ea14db1bb122e00313b5dd1)
Esempio: Vit. SS. Pad. 1. 60. Perciocchè al suo parlare l'accidioso, e melanconico diventava lieto.


2) id: 9c5ef0fdae9d4914a47fe7de2e661ab0)
Esempio: E Vit. SS. Pad. 106. Della qual cosa maravigliandosi diventò molto tristo, e melanconico.
86) Dizion. 4° Ed. .
PARENTEZZA.
Apri Voce completa

pag.491



1) id: 13a2bfeefbec489d8480156cec15346d)
Esempio: Vit. SS. Pad. 1. 4. Nè da questo il ritraeva ec. l'amore della parentezza.


2) id: 57ccf304b7f64cf58c4f845c6dd2556a)
Esempio: E Vit. S. Pad. altrove: La vera parentezza, e amistade è, che procede, e nasce, non per carne, ma per simiglianza di virtude.


3) id: 275f41b5ee764782aae4d64d7b44700b)
Esempio: Coll. SS. Pad. I quali dal nostro nascimento sono accompagnati a noi per una cotal parentezza.


4) id: 44363db8fbfd4fcdad72521f80b0d259)
Esempio: Fr. Iac. T. 6. 5. 21. E con diletto bramo Teco far parentezza.


5) id: 16cbafddb7d747aea3c4d6d92c3ed416)
Esempio: Car. lett. 1. 92. Per la parentezza, e per l'affezione, che è stata sempre fra' nostri ec. vi potete prometter di me tutto quello, che io vaglio.
87) Dizion. 4° Ed. .
NOMINATISSIMO
Apri Voce completa

pag.355



1) id: 1d4014af651f42f182ebf33445da95e4)
Esempio: Vit. SS. Pad. 1. 226. Come a santisssimo, e nominatissimo uomo, fecergli molto onore.


2) id: f3dbfeee8a4a4e52b54e389fcca33cd9)
Esempio: E Vit. S. Pad. altrove: Questi imprima essendo pagano, e grandissimo ladrone, e spogliator di sepolcri, e in ogni male nominatissimo ec.
88) Dizion. 4° Ed. .
SOPRAVVIVERE
Apri Voce completa

pag.604



1) id: ed39ec4ac9464c00961197ac59437f74)
Esempio: Vit. SS. Pad. 1. 146. E dopo le predette cose Pafunzio sopravvisse un giorno.


2) id: 7d9f3cd56a2043619c54914bba0f88ec)
Esempio: Tac. Dav. vit. Agr. 387. Pochi sopravviviamo, non pure agli altri, ma a noi medesimi.
89) Dizion. 4° Ed. .
POVERO
Apri Voce completa

pag.685



1) id: 8d5fb161fbc844779afa5a137836defd)
Esempio: Vit. SS. Pad. 1. 11. Che mancóe mai a questo povero vecchio, cioè Paolo?


2) id: 1445295a98b7495bb696341def436187)
Esempio: Vit. Pitt. 153. Da principio (Protogene) fu povero in canna.


3) id: 4361f808de2242e2b874da9e67ea3f44)
Esempio: Dial. S. Greg. M. Veggendo li monaci contristati, cortesemente gli riprese di povero cuore (quì nel medesimo signific.)


4) id: ba410bb8c985455aa928a8ba97af5085)
Esempio: Varch. Suoc. 1. 2. Perchè il padre, a dirvi il vero, non ostante che sia uomo da bene, e nobile, è povero in canna.


5) id: 3ad8ddb916734117b3df0f78231fc929)
Esempio: E Bocc. nov. 75. 2. Li quali generalmente sono uomini di povero cuore (cioè di poco spirito, non coraggiosi)
90) Dizion. 4° Ed. .
VESTIRE
Apri Voce completa

pag.254



1) id: 002d1274b785484b94c2a5cbd7122a33)
Esempio: Vit. SS. Pad. 1. 171. Vestivano panni lini, e portavano al collo certe pelle.


2) id: 843a6c4d21bc4c18ab312c8477d05023)
Esempio: Guid. G. Allora quando gli alberi si vestono d'intorno di nuove frondi.


3) id: 2e948dc03a9f45a18ee0084f5439eee2)
Esempio: Malm. 1. 51. Il qual vestì di lungo, e fu guerriero.


4) id: 04b19c9f2ceb473e942b42f77808b5cc)
Esempio: Petr. canz. 26. 1. Se 'l pensier, che mi strugge, Com'è pungente, e saldo, Così vestisse d'un color conforme.
91) Dizion. 4° Ed. .
POVERTÀ, POVERTADE, e POVERTATE
Apri Voce completa

pag.686



1) id: 510e566b79144547b74981a66c0487d6)
Esempio: Vit. SS. Pad. 2. 2. Figliuoli miei, perchè state turbati, e pensosi per la povertà?
92) Dizion. 4° Ed. .
LASCIVO
Apri Voce completa

pag.24



1) id: 4db503f9f9c54f25a76937bcbff2f682)
Esempio: Vit. SS. Padr. Tanto bella, e sì vana, e lasciva, che molti per suo amore contendevano insieme.
93) Dizion. 4° Ed. .
RAMMEZZARE.
Apri Voce completa

pag.59



1) id: b713ac9e760f47b1abbd177cd59aedd7)
Esempio: Vit. SS. Pad. Io son colui, a cui tu rammezzasti tutta la roba tua.


2) id: 41287313fe0d440281d23a3b5592828c)
Esempio: G. V. 6. 2. 4. I Pisani ec. rispuosono a' Fiorentini, che qualunque ora uscissero fuora ad oste contro a loro, rammezzerebbono loro la via (cioè: gl'incontrerebbono a mezza via)
94) Dizion. 4° Ed. .
DISPERATAMENTE.
Apri Voce completa

pag.193



1) id: bb065f45c2954a9ead8c0a69019a13c4)
Esempio: Vit. SS. Pad. Acciocchè per nostro esemplo, non per suo frutto più disperatamente morisse.


2) id: 16d28a3f8bf24ea9b38a86ced1bdf772)
Esempio: S. Grisost. Inviluppossi ne' fetenti amori della lussuria, e precipitossi disperatamente a ogni male.


3) id: 46e8e58adc0c4669b7a61e03cf7ed9c9)
Esempio: Mor. S. Greg. Guarda bene, che certo tanto disperatamente già non piagnerebbon questa percossa di temporale afflizione.
95) Dizion. 4° Ed. .
DISTRIBUITORE, e DISTRIBUTORE.
Apri Voce completa

pag.210



1) id: c47cfd8a3e5a4b759a4d4e117129e7ea)
Esempio: Vit. SS. Pad. E perchè fu partito lo distribuitore, s'accostò al patriarca, e dissegli.
96) Dizion. 4° Ed. .
LIMOSINIERE, e LIMOSINIERO
Apri Voce completa

pag.71



1) id: 9b4ecef03f0648a49033d75097c3eaa6)
Esempio: Vit. SS. Pad. Ringrazióe Iddio, e san Maccario, che così ingegnosamente l'aveva fatta limosiniera.


2) id: 19b7d7cff21147bc8e52420c575386c0)
Esempio: Bern. Orl. 2. 24. 33. Ecco un abate gli attraversa il passo, Limosinier di Carlo, e spenditore.
97) Dizion. 4° Ed. .
NECESSITÀ, NECESSITADE, e NECESSITATE
Apri Voce completa

pag.331



1) id: 96ca927453b44aa09e2775816fce3de6)
Esempio: Vit. SS. Pad. Immaginandosi, che fosse uscito fuore per sua necessitade, aspettò un poco.


2) id: 3df01c899fd34fd39e71fe19481a962b)
Esempio: Fr. Iac. T. 2. 5. 24. Io nutrico lo mio corpo, Dogli sua necessitate (cioè: le cose necessarie)


3) id: db62efeacf54428e82379f1137759c17)
Esempio: Buon. Fier. 4. 1. 9. Della necessità farem virtù.


4) id: 9a6508bd5c5d4daaa0ce850f5876cdea)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 12. La nona (legione) ec. lasciata in Nasso ec. fece della necessità virtù.
98) Dizion. 4° Ed. .
SOPRANIMO.
Apri Voce completa

pag.597



1) id: e0cdaca86b9446ceb259594c48a65123)
Esempio: Vit. SS. Pad. Molti parlano sopranimo per odio, e non per zelo di giustizia.
99) Dizion. 4° Ed. .
SDRUCCIOLENTE, e SDRUCCIOLANTE
Apri Voce completa

pag.440



1) id: a55a45a0ef5b4d5fa1106941a72e4257)
Esempio: Vit. SS. Pad. Vide, ch'egli doveva passar per un ponte molto stretto, e sdrucciolente.


2) id: 8f8ded23bcfe4ef2aebfdfda007fabce)
Esempio: Coll. SS. Pad. Tanto più fortemente era rapita per isdrucciolente cadimento.


3) id: 1361e24e08dd433496cbd3dc3d9ced4e)
Esempio: Mor. S. Greg. L'uno di costoro per lo luogo sdrucciolente zoppica nel far bene, e l'altro per le tenebre non vede il ben, ch'egli avrebbe a fare.


4) id: 8c334a29b99d4682a9cdb8824fbfc818)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 23. Ogni cosa contro a' Romani; fango profondo, terreno tenero, e sdrucciolante ec.